Pillon in senato a Draghi: “Famiglia naturale sotto attacco ideologico, poste all’esame leggi divisive”

Nel rimarcare il calo demografico che da tempo investe l'Italia, il senatore leghista ha puntato il dito anche contro le famiglie arcobaleno.

Pillon in senato a Draghi: "Famiglia naturale sotto attacco ideologico, poste all'esame leggi divisive" - Pillon in senato a Draghi - Gay.it
2 min. di lettura

Dopo aver festeggiato sui social l’ennesimo stop alla calendarizzazione in Commissione Giustizia al Senato del DDL Zan, Simone Pillon è tornato ad attaccare le famiglie arcobaleno in Senato. Questa volta al cospetto del premier Mario Draghi, in aula per presentare il Recovery Plan.

Nel rimarcare il calo demografico che da tempo investe l’Italia, il senatore leghista ha puntato il dito anche contro le famiglie ‘non tradizionali’.

Per chi ci stiamo indebitando? A chi lasceremo tutto questo? A Paesi come la Turchia, che ha tassi di natalità doppi rispetto ai nostri? La vita umana ha necessità della famiglia. È necessario tornare ad investire sulla famiglia. Il problema della natalità non è solo una questione economica. Non è mistero che la famiglia naturale così com’è riconosciuta dalla Costituzion sia sotto pesante attacco ideologico. Anche in quest’aula sono poste all’esame leggi divisive e ideologiche, spinte ossessivamente in un momento in cui il Parlamento e il Paese avrebbero bisogno della massima unità e coesione per questa emergenza. Modelli sociali parafamigliari e pseudo famigliari vengono proposti continuamente in modo ossessivo alle nuove generazioni. Tutto rischia di diventare famiglia, e conseguentemente nulla più sarà famiglia. Chiaro che questo gigantesco esperimento di ingegneria sociale sia in gran parte realizzato nei Paesi cosiddetti avanzati e i risultati sono là da vedere. L’individuo prende il posto della persona, la solitudine diventa la cifra demografica del tessuto sociale. In Svezia già oggi il 50% degli abitanti vive da solo. Senza famiglia le persone nascono, crescono, vivono e muoiono sole. Per invertire il trend democratico, sociale e culturale è necessario restituire alle politiche famigliari il posto che meritano nel bilancio pubblico ma anche ben chiaro il paradigma culturale a cui vogliamo riferire la nostra azione.

Ed è qui che la presidente Casellati, come fatto con tutti, ha tolto il microfono a Simone Pillon, perché scaduto il tempo a disposizione, dopo averlo ringraziato per ben due volte. Vedremo se il Premier  Draghi replicherà alle parole del senatore una volta tornato in aula, dopo la necessaria sanificazione.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Stefano Lani 28.4.21 - 0:29

E' ora di fare come Anne Hattaway e uscire dalla macchina, se tutto si riduce alla sfida "left" contro il Presunto "right" non andiamo da nessuna parte. Meglio risolvere le faide interne prima...

Trending

Perché amiamo Tom Daley - Tom Daley - Gay.it

Perché amiamo Tom Daley

News - Federico Boni 23.7.24
Tommaso Stanzani, primo bacio social all'amato Oreste Gaudio (VIDEO) - Tommaso Stanzani primo bacio social allamato Oreste Gaudio VIDEO - Gay.it

Tommaso Stanzani, primo bacio social all’amato Oreste Gaudio (VIDEO)

Culture - Redazione 24.7.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Powell, Pascal e Kenworthy - specchio specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Powell, Pascal e Kenworthy

Corpi - Redazione 24.7.24
Roma Pestaggio Coppia Gay Siti In

“Guarda sti fr*c*” non è omofobia? Sit-in mercoledì 24 e polemiche sul pestaggio alla coppia gay di Roma, dopo che gli indagati respingono l’accusa

News - Redazione 22.7.24
Parigi 2024, hanno bloccato Grindr nel villaggio Olimpico? - grindr olympic - Gay.it

Parigi 2024, hanno bloccato Grindr nel villaggio Olimpico?

News - Redazione 24.7.24
Giancarlo Commare e il presunto coming out alla domanda del tiktoker: "Quanto sei gay? Sono gay" (VIDEO) - Giancarlo Commare ha fatto coming out - Gay.it

Giancarlo Commare e il presunto coming out alla domanda del tiktoker: “Quanto sei gay? Sono gay” (VIDEO)

Culture - Redazione 22.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

Dopo la querela di Paola Egonu, Vannacci si scusa con la pallavolista: "È un'italiana di cui andiamo orgogliosi" - Dopo la querela Vannacci si scusa con Paola Egonu - Gay.it

Dopo la querela di Paola Egonu, Vannacci si scusa con la pallavolista: “È un’italiana di cui andiamo orgogliosi”

News - Redazione 14.5.24
Ungheria Orban Péter Magyar Tisza

Europee, Ungheria: batosta peggiore di sempre per Orbán, cresce Tisza, partito che vuole ricostruire i rapporti con l’UE

News - Francesca Di Feo 10.6.24
DDL Varchi, Alessia Crocini in commissione al Senato smonta le fake news sulla GPA: "Propaganda omofoba" - DDL Varchi Alessia Crocini in commissione al Senato smonta le fake news sulla GPA - Gay.it

DDL Varchi, Alessia Crocini in commissione al Senato smonta le fake news sulla GPA: “Propaganda omofoba”

News - Redazione 22.5.24
iran-comunita-lgbtqia-cordoglio-ue-raisi

Iran, l’indignazione della comunità LGBTQIA+ per il cordoglio dell’UE alla morte di Ebrahim Raisi

News - Francesca Di Feo 30.5.24
Milano Pride 2024, regione Lombardia conferma il no al patrocinio e alla fascia istituzionale: "Senza vergogna" (VIDEO) - Milano Pride 2024 - Gay.it

Milano Pride 2024, regione Lombardia conferma il no al patrocinio e alla fascia istituzionale: “Senza vergogna” (VIDEO)

News - Redazione 19.6.24
Marilena Grassadonia Intervista Elezioni Europee 2024 Verdi e Sinistra Italiana

Europee 2024, intervista a Marilena Grassadonia: “Pace, ambiente, battaglie transfemministe e del movimento LGBTQIA+”

News - Federico Boni 16.5.24
triptorelina-tavolo-tecnico-schillaci-roccella

Triptorelina, l’Italia di Meloni all’attacco: ecco il tavolo tecnico per “valutare” la somministrazione in ambito di affermazione di genere

Corpi - Francesca Di Feo 26.3.24
Leo Varadkar, il primo storico premier gay d'Irlanda si è dimesso: "Ragioni politiche e personali" - Scaled Image 100 - Gay.it

Leo Varadkar, il primo storico premier gay d’Irlanda si è dimesso: “Ragioni politiche e personali”

News - Redazione 21.3.24