Anche davanti al blocco dei fondi europei, la Polonia continua a sostenere la sua linea anti-LGBT

Dopo il blocco dei fondi prestiti con il gemellaggio di altre città europee, sarà la Polonia stessa a fornire i sussidi.

polonia commissione europea
Continua la linea anti-LGBT in Polonia.
2 min. di lettura

Di fronte alla “zone libere da LGBT” comparse in Polonia da febbraio di quest’anno, la commissaria europea per l’uguaglianza Helena Dalli aveva deciso di interrompere la procedura di gemellaggio tra sei città polacche e altrettante di altri Paesi europei. Questa pratica, oltre al gemellaggio simbolico, prevedeva anche dei fondi che le città potevano utilizzare.

Con il blocco imposto da parte dell’Unione Europa, però, questi sussidi non verranno erogati. Con questa decisione, la commissaria Dalli sperava che la Polonia decidesse di eliminare le fantomatiche zone libere dall’ideologia LGBT, smettendo di attaccare direttamente una minoranza.

Purtroppo però, questo gesto non ha dato i suoi frutti, tanto che la Polonia fornirà i sussidi previsti, circa 60.000 euro, di tasca propria.

La prima città della Polonia a vedersi congelati i fondi è stata Tuchów, che aveva stretto inizialmente un gemellaggio con la città francese di Saint-Jean-de-Braye. Lo Stato quindi, per voce del ministro della giustizia polacco Zbigniew Ziobro, interverrà fornendo i soldi previsti dal gemellaggio saltato.

“Sosteniamo un comune pro-famiglia” ha detto il ministro della giustizia della Polonia

Continua senza timore, quindi, la linea anti-LGBT, anche di fronte al blocco dei fondi europei. Il ministro della Giustizia ha addirittura rivendicato questa linea che rende la Polonia uno dei Paesi più omofobi dell’Europa. Parla di famiglia, intesa quella eterosessuale, identificandola come “ben funzionate”.

Stiamo sostenendo un comune che ha un’agenda pro-famiglia, promuove il sostegno per famiglie ben funzionanti e combatte contro l’ideologia imposta di LGBT e di genere, che è stato spinto dalla Commissione europea.

Ha anche fatto sapere che lo Stato interverrà per le altre cinque città che non avranno ottenuto il gemellaggio (e i fondi).

Le zone libere da LGBT

Sono 100 i comuni che, nell’ultimo anno, si sono dichiarate libere dall’ideologia LGBT, spinti da un governo che usa la nostra comunità per aizzare la popolazione, per scatenare odio, e per ottenere così appoggio. La Polonia omofoba da anni rende la vita delle persone LGBT un inferno, poiché vittime di discriminazioni e violenze.

Solo recentemente, l’Ue e la legge polacca sono intervenuti. La prima, annunciando sanzioni e provvedimenti, la secondo dichiarando incostituzionali queste zone. Ma a quanto pare, nulla può fermare l’ondata omofoba che sta marciando in quasi tutta l’Europa dell’Est.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Claudia Pandolfi Giffoni

Claudia Pandolfi in lacrime a Giffoni per “Il ragazzo dai pantaloni rosa”: “Sento la responsabilità di questo film”

Cinema - Emanuele Corbo 23.7.24
Perché amiamo Tom Daley - Tom Daley - Gay.it

Perché amiamo Tom Daley

News - Federico Boni 23.7.24
Tutti i coming out "vip" del 2024 - Coming Out 2024 - Gay.it

Tutti i coming out “vip” del 2024

News - Federico Boni 19.7.24
Roma Pestaggio Coppia Gay Siti In

“Guarda sti fr*c*” non è omofobia? Sit-in mercoledì 24 e polemiche sul pestaggio alla coppia gay di Roma, dopo che gli indagati respingono l’accusa

News - Redazione 22.7.24
Venezia 81, tutti i film in programma. Ci sono Joker 2, Queer di Guadagnino, Almodovar e Maria di Larrain - QUEER by Luca Guadagnino from left Drew Starkey and Daniel Craig photo by Yannis Drakoulidis - Gay.it

Venezia 81, tutti i film in programma. Ci sono Joker 2, Queer di Guadagnino, Almodovar e Maria di Larrain

Cinema - Federico Boni 23.7.24
Pestaggio Roma Coppia Gay - La difesa dei 4 presunti aggressori smentisce l'omofobia "Non sapevamo fossero gay"

Pestaggio coppia gay a Roma, gli aggressori “Non abbiamo usato insulti omofobi”

News - Redazione 22.7.24

Hai già letto
queste storie?

Luca Ciceroni, meteorologo Rai vittima di omofobia: "Cameriere mi ha detto fr*cio di mer*da, portate malattie" - Luca Ciceroni - Gay.it

Luca Ciceroni, meteorologo Rai vittima di omofobia: “Cameriere mi ha detto fr*cio di mer*da, portate malattie”

News - Redazione 1.7.24
"È importante votare, e non accettare le altrui decisioni come accade in Cina": storia di unə rifugiatə LGBTQIA+ scappatə dalle persecuzioni del governo di Xi Jinping - cina intervista rifugiat lgbtqia 1 - Gay.it

“È importante votare, e non accettare le altrui decisioni come accade in Cina”: storia di unə rifugiatə LGBTQIA+ scappatə dalle persecuzioni del governo di Xi Jinping

News - Francesca Di Feo 24.5.24
iraq-donne-trans (2)

Iraq, la strage silenziosa delle donne trans, uccise dai loro familiari per “onore”

Corpi - Francesca Di Feo 20.5.24
uganda-smug-perde-ricorso-tribunale

Uganda, l’NGO LGBTQIA+ SMUG perde il ricorso in tribunale: operazioni illegali secondo l’Anti Homosexuality Act

News - Francesca Di Feo 25.3.24
Alessandro Zan PD Elezioni Europee

Europee 2024, intervista ad Alessandro Zan: “Faremo l’Europa più politica, Meloni come Orban, Vannacci come il Ku Klux Klan”

News - Federico Boni 15.5.24
St. Vincent e Grenadine, l'Alta Corte conferma: "Il sesso gay è illegale, legge ragionevolmente necessaria" - Caraibi - Gay.it

St. Vincent e Grenadine, l’Alta Corte conferma: “Il sesso gay è illegale, legge ragionevolmente necessaria”

News - Redazione 19.2.24
Numero Verde 800713713 Gay Help Line - 18 anni, 350.000 chiamate, il 51% da giovani -

Gay Help Line, 18 anni di supporto telefonico LGBTIAQ+ : 51% delle richieste arrivano da giovani – VIDEO

News - Gay.it 18.3.24
Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno - Arcigay Livorno - Gay.it

Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno

News - Redazione 8.3.24