Ragazza rifiutata perché lesbica, i Papà per Scelta scrivono ai genitori: “Amate vostra figlia senza condizioni”

"Provate a lasciarvi alle spalle il chiacchiericcio dei vicini, i musi storti dei parenti, la proiezione dei vostri sogni dentro la sua vita e andatevi a riprendere la vostra bambina".

lesbica
2 min. di lettura

Carlo e Christian, celebri Papà per Scelta sempre più attivi sui social nonché padri di due bellissimi gemelli, hanno pubblicato su Facebook una lettera ai genitori di una ragazza lesbica, rifiutata per il suo amore sbagliato.

La giovane ha scritto proprio a Carlo e Christian, per cercare consigli e probabilmente anche conforto, perché questa ragazza vorrebbe semplicemente viversi un amore che i genitori le hanno proibito di vivere. Possibilmente insieme a loro. “Cari genitori“, esordiscono i due papà, per poi proseguire.

Lei, la “vostra bambina”, ha la colpa di essersi innamorata di una ragazza. E questo per voi è inaccettabile, insostenibile, intollerabile. Avrei potuto dirle che quando si tratta della nostra felicità, l’unica scelta sbagliata è chiedere agli altri il permesso per raggiungerla. Avrei potuto dirle: fregatene, la vita è la tua! Ma la sua felicità sarebbe rimasta per sempre strozzata dal dolore di non avervi al suo fianco e dal rimorso di non poterla condividere. Per questo scrivo a voi, perché ora che sono padre, mi rattrista l’idea che un figlio debba separarsi dai genitori solo per l’errata convinzione che esistano amori giusti e amori sbagliati. Sapete, in parte credo di capirvi. Vi sentite confusi e frastornati. Siete stati travolti da uno tsunami emotivo che in pochi istanti ha spazzato via le aspettative che avevate per suo il futuro. Le VOSTRE aspettative. Ma che senso ha costringere i propri figli ad un’esistenza che non gli appartiene? L’omosessualità non è una scelta. Non è un tasto on-off che accendi e spegni a comando. L’unica scelta è di viverla alla luce del sole o di nasconderla. E quella bambina che avete amato ancora prima di stringerla tra le vostre braccia, ha già scelto, accettando di viversi per quello che è. E ha scelto voi come testimoni del suo coraggio, sfidando una società non sempre gentile, con la fiducia visionaria di chi vorrebbe il vostro sostegno. C’è una cosa che ho imparato da quando sono padre: i figli non sono uno strumento per raggiungere la nostra felicità. Semplicemente entrano a farne parte. E questo può avvenire solo se li amiamo senza condizioni, senza postille e senza restrizioni. Provate a lasciarvi alle spalle il chiacchiericcio dei vicini, i musi storti dei parenti, la proiezione dei vostri sogni dentro la sua vita e andatevi a riprendere la vostra bambina. Correte a conoscere il suo mondo. Riscrivete il finale di una storia, dove due genitori confusi ritrovano una figlia spaventata per regalarsi il lieto fine che meritano. Un lieto fine in cui è l’amore a trionfare!

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Franzc Dereck 14.8.20 - 17:24

Quando i genitori capiranno che i figli non sono una cosa che loro appartiene , quando i coniugi capiranno che la propria metà non è una una propria pertinenza , saranno tutti più sereni ed la Società potrà progredire.

Trending

Bridgerton, la showrunner Jess Brownell annuncia l'arrivo di una storia d'amore queer - BRIDGERTON 302 Unit 00627R - Gay.it

Bridgerton, la showrunner Jess Brownell annuncia l’arrivo di una storia d’amore queer

Serie Tv - Redazione 16.5.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Parigi 2024, le drag queen Minima Gesté, Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica - Parigi 2024 le drag Minima Geste Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica - Gay.it

Parigi 2024, le drag queen Minima Gesté, Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica

Corpi - Redazione 16.5.24
parma pride 2024 intervista

Intervista a Parma Pride 2024: “Nutriamo l’amore! Le unioni civili sono un ripiego”

News - Gio Arcuri 14.5.24
Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24

Hai già letto
queste storie?

ragazza-lesbica-aggredita-bojano

Prese a schiaffi e insultò coppia di donne lesbiche. Condannato a 5 mesi e 9 giorni di reclusione

News - Redazione 23.2.24
russia-putin-comunita-lgbt-bambini

Russia, Putin sulla comunità LGBTQIA+: “Giù le mani dai bambini”

News - Redazione Milano 23.2.24
uganda uomo arrestato

Picco di arresti e procedimenti giudiziari contro le persone LGBTQIA+ nel 2023

News - Federico Boni 1.12.23
Roberto Vannacci Paola Egonu Matteo Salvini

Vannacci sospeso dall’Esercito Italiano, Egonu lo querela, Salvini lo difende

News - Giuliano Federico 28.2.24
india-pranshu-influencer-morto-suicida

Addio Pranshu, a 16 anni si è tolto la vita, ucciso dal cyberbullismo omobitransfobico

News - Francesca Di Feo 27.11.23
Pro Vita, un 2023 segnato dall'ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+ - 22I Figli non si comprano22 i manifesti di Pro Vita contro la GPA invadono le citta dItalia - Gay.it

Pro Vita, un 2023 segnato dall’ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+

News - Federico Boni 6.12.23
100 giorni di esternazioni omobitransfobiche di Roberto Vannacci, da generale a Capo di Stato maggiore - roberto vannacci - Gay.it

100 giorni di esternazioni omobitransfobiche di Roberto Vannacci, da generale a Capo di Stato maggiore

News - Redazione 7.12.23
Settimo torinese, insulti omofobi sui manifesti del candidato Pd Antonio Augelli: "Fr*cio" - Settimo insulti omofobi manifesti elettorali Antonio Augelli - Gay.it

Settimo torinese, insulti omofobi sui manifesti del candidato Pd Antonio Augelli: “Fr*cio”

News - Redazione 15.5.24