“Vaffa l’Omofobia, i gay stanno con la Meloni”: Libero titola oltre il ridicolo

Anche a destra,  tra gli omosessuali di centrodestra, volano stracci. GayLib vs. Umberto La Morgia, gay convinto che il DDL Zan sia liberticida.

"Vaffa l'Omofobia, i gay stanno con la Meloni": Libero titola oltre il ridicolo - Vaffa lOmofobia i gay stanno con la Meloni - Gay.it
2 min. di lettura

È bastata la parola di Umberto La Morgia, omosessuale di destra, per portare Libero ad ideare un articolo al limite del ridicolo. “I Gay stanno con la Meloni, vaffa l’omofobia serve il lavoro“, titola il pezzo a firma Brunella Bolloli, che si sofferma sulle vergognose parole della leader di Fratelli d’Italia, pronunciate la scorsa settimana alla Camera. Ricordate? Meloni si chiese, in aula, “ma siete sicuri che gli omosessuali di questa nazione non avrebbero voluto vedervi al lavoro per difendere le loro attività, piuttosto che su questa roba qui?“.

La replica arrivò a stretto giro, con decine e decine di video ad accompagnare la campagna #ZanSiamoSicuri, che aveva visto partecipare anche volti celebri come Tiziano Ferro. A seguire persino gli esponenti di GayLib, liberali omosessuali di destra, presero le distanze dalla Meloni, appoggiando senza se e senza ma la legge contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo, poi approvata la Camera.

Ma a detta di Libero ‘tanti omosessuali‘ appoggiano Giorgia Meloni e il suo benaltrismo. Quali siano questi ‘tanti omosessuali’, non è chiaro, se non il signor Umberto La Morgia che chiaramente rappresenta sè stesso, gay di destra contrario alla legge contro l’omotransfobia, a tal punto da attaccare il Governo che a suo direci usa per i propri scopi e cerca di sfruttare questo momento drammatico di confusione totale, per fare passare una legge liberticida che foraggia organizzazioni che promuovono lo sgretolamento delle identità”. La Morgia è il ‘fondatore’ di una pagina social chiamata ‘omosessuali di destra’, con 1000 iscritti e un logo nero che guarda proprio all’estrema destra.

Un cortocircuito rimarcato anche da Daniele Priori di GayLib, che attacca.

Il sovranismo e i sovranisti sono in caduta libera. Gli innamorati delle libertà civili e dei diritti di tutti torneranno a risplendere, mentre a questi funerei “omosessuali di destra” resterà il loro nero sostegno alla peggiore destra di sempre. Contenti loro. Senza considerare che, giusto per stare sul pezzo e evitare facili accuse di scontro ideologico, gli “omosessuali di destra” salvinisti-melonisti non considerano per niente che alla crisi sanitaria e economica che accomuna tutti i cittadini, molte persone lgbt “recluse” in casa, hanno dovuto pagare l’ulteriore grave dazio di mesi di violenza psicologica ancora viva e presente in numerose famiglie, soprattutto nelle fasce sociali che vivono nel disagio e nell’arretratezza socioculturale. Capiamo che discorsi sull’inclusione, sui sacrosanti diritti individuali ad esistere alla luce del sole e nella pienezza dei propri diritti di cittadini e lavoratori lgbt, sugli omosalvinisti/melonisti non facciano presa. Nonostante questo, anche da posizioni liberali e riformatrici cresciute nel vero centrodestra italiano come la nostra, noi non desisteremo dal ribadirle. Su una cosa si può concordare su questo gruppo omo-nero. Almeno non hanno profanato la parola “gay”. Perché una parola luminosa e rivoluzionaria come quella ce la si deve poter permettere. Essere omosessuali è semplicemente una condizione umana, purtroppo vittima di uno stigma che in molti casi è arrivato alla violenza e addirittura all’omicidio. Essere gay è la risposta (che secondo Meloni e i suoi omo-fan non serve). È la dimensione dello spirito che questi “omo-neri” evidentemente non possono permettersi. Sempre nel rispetto delle scelte, delle condizioni e delle opinioni di ciascuno, ci permettiamo di dire che ci spiace per loro.

Anche a destra,  tra gli omosessuali di centrodestra, volano stracci.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Anonimo 8.11.20 - 20:27

Ma i gay di destra perché esistono esattamente?! Che problema hanno?! Soffrono forse della sindrome di Stoccolma? Sullo pseudo articolo e la sua autrice Brunella Bolloli meglio stendere un velo pietoso. Quello di Libero non è neanche degno di essere chiamato giornalismo, è solo pura propaganda a favore dei vari Meloni e Salvini.

Avatar
bacibaci 8.11.20 - 14:50

Questi di gaylib si segnino i nomi di chi ha votato/dichiarato la propria contrarietà, in forza italia oltre che in lega e fdi, perchè saranno loro, visto che votano destra, a dovere far pagare il prezzo in termini elettorali, di potere all'interno dei partiti di cdx etc etc, a questi che si sono opposti. Se, con la storiella che bisogna sconfiggere la sinistra e aiuto aiuto arrivano i comunisti, non faranno pagare il prezzo a chi si è opposto al ddl Zan, sarà tutto inutile. Chi non vota per i diritti gay pagna pegno, punto!

Trending

"È importante votare, e non accettare le altrui decisioni come accade in Cina": storia di unə rifugiatə LGBTQIA+ scappatə dalle persecuzioni del governo di Xi Jinping - cina intervista rifugiat lgbtqia 1 - Gay.it

“È importante votare, e non accettare le altrui decisioni come accade in Cina”: storia di unə rifugiatə LGBTQIA+ scappatə dalle persecuzioni del governo di Xi Jinping

News - Francesca Di Feo 24.5.24
Stefano De Martino

Stefano De Martino, da ballerino di Amici a volto di punta della nuova Rai

Culture - Luca Diana 27.5.24
BigMama date estive

BigMama parte per il “Pride Tour”: tutte le date per un’estate nel segno dell’orgoglio

Musica - Emanuele Corbo 24.5.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri

Culture - Redazione 23.5.24
Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO) - Omar Ayuso e Itzan Escamilla foto cover - Gay.it

Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO)

Culture - Redazione 27.5.24
triptorelina-famiglie-incatenate-sede-aifa

Triptorelina, le famiglie si incatenano sotto la sede dell’AIFA per protestare il tavolo tecnico e la sua composizione

News - Francesca Di Feo 24.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

Messico, il presidente Obrador definisce "un uomo vestito da donna" la deputata trans Salma Luevano - Andres Manuel Lopez Obrador - Gay.it

Messico, il presidente Obrador definisce “un uomo vestito da donna” la deputata trans Salma Luevano

News - Redazione 10.1.24
sondrio-manifesti-provita

Sondrio, anche qui spuntano i manifesti ProVita: “Basta confondere l’identità sessuale dei bambini”

News - Francesca Di Feo 11.12.23
Gabriel Attal, il nuovo premier di Francia è il primo dichiaratamente gay nonché il più giovane di sempre - Gabriel Attal - Gay.it

Gabriel Attal, il nuovo premier di Francia è il primo dichiaratamente gay nonché il più giovane di sempre

News - Redazione 9.1.24
georgia-legge-agenti-stranieri (2)

La Georgia come l’Ucraina? I georgiani vogliono l’Unione Europea: cosa sta succedendo

News - Francesca Di Feo 21.5.24
Associazioni LGBTQIA+ italiane in piazza per dire basta alla criminalizzazione degli attivisti russi - sit in Russia 8 - Gay.it

Associazioni LGBTQIA+ italiane in piazza per dire basta alla criminalizzazione degli attivisti russi

News - Redazione 11.1.24
Europee 2024, intervista a Carolina Morace (M5S): "Pace e diritti, sì alla GPA regolamentata. Atlete trans? È difficile" - Carolina Morace 1 - Gay.it

Europee 2024, intervista a Carolina Morace (M5S): “Pace e diritti, sì alla GPA regolamentata. Atlete trans? È difficile”

News - Federico Boni 13.5.24
Alessandro Zan, l'intervista: "Il governo Meloni normalizza l'intolleranza. Dobbiamo tornare ad indignarci, resistere e reagire" - Alessandro Zan - Gay.it

Alessandro Zan, l’intervista: “Il governo Meloni normalizza l’intolleranza. Dobbiamo tornare ad indignarci, resistere e reagire”

News - Federico Boni 19.1.24
famiglie omogenitoriali

Governo pronto al ricorso in Cassazione sulla dicitura “genitori” sui documenti dei minori. Informativa di Piantedosi

News - Redazione 10.4.24