Carcere per i 2 omofobi che adescavano gay per picchiarli e rapinarli

L'omofobia, alla fine paga. Anche con anni di prigione.

Cile: ondata di aggressioni omofobe nel 2019 montefiascone carcere
2 min. di lettura

Era un piano diabolico, il loro. Siamo a Vittoria, in Sicilia. Aspettavano le loro vittime a la “zona”, ovvero la zona industriale di Vittoria (Ragusa). E’ un luogo isolato e conosciuto da chi vuole avere dei rapporti occasionali o semplicemente conoscere qualcuno. S fingevano ragazzi gay, attaccando bottone con il primo arrivato. Poi, con la scusa di appartarsi o di andare a bere qualcosa in un locale, salivano in auto, ma non si dirigevano nel luogo prefissato. L’auto infatti si fermava in una pineta, dove ad attendere la vittima e il finto ragazzo gay c’erano altri coetanei, che costringevano i malcapitato a consegnargli tutti gli oggetti di valore. Ora, li aspetta il carcere.

Ma per gli aguzzini non era abbastanza. Dopo aver rubato orologi, cellulari, soldi e in qualche occasione aver costretto la vittima a prelevare il massimo possibile da un bancomat, si mostravano per quello che erano: omofobi. Picchiavano infatti la vittima, talvolta colpendola con un guinzaglio per cani. Concluso il sequestro, la rapina e l’aggressione, se ne andavano, organizzando la prossima serata con un ignaro ragazzo gay.

Ora sono arrivate le condanne: carcere per due dei 3 arrestati

Le autorità non hanno impiegato molto a identificare i responsabili, anche grazie a un loro errore: non erano stati abbastanza furbi da nascondersi alla telecamera del bancomat, venendosi ripresi mentre costringevano una delle vittima a prelevare i soldi. Arrestati nell’agosto del 2018, in questi giorni è arrivata la sentenza del tribunale.

Christian Gerratana (25 anni), nato a Vittoria, è stato condannato a tre anni e otto mesi di carcere. E Gaetano Velardita, nato a Comiso, di 24 anni, quasi la stessa pena: tre anni e sei mesi. Rito alternativo invece per Emanuele Marino, nato a Comiso, 19 anni. Potrebbe ricevere degli sconti di pena, la sospensione o essere condannato ad altri servizi, i base al patteggiamento. Impossibile trovare scusanti per i 3, accusati di rapine, estorsioni, lesioni gravi e atti di violenza privata. Ad aumentare la pena, anche delle aggravanti: aver agito in luogo isolato, violenze e per aver portato le vittime in luoghi e tempi dove non avrebbero potuto richiedere aiuto o difendersi.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Papa Francesco e l’attacco ai seminaristi gay, le reazioni della comunità LGBTQIA+ italiana

News - Redazione 28.5.24
10 attori e attrici trans ad hollywood

10 star della comunità trans* che stanno rivoluzionando Hollywood

Cinema - Gio Arcuri 23.5.24
Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay - cover insulti - Gay.it

Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay

News - Redazione 28.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
triptorelina-famiglie-incatenate-sede-aifa

Triptorelina, le famiglie si incatenano sotto la sede dell’AIFA per protestare il tavolo tecnico e la sua composizione

News - Francesca Di Feo 24.5.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri

Culture - Redazione 23.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

Martano, omofobia ai danni della drag queen Tekemaya: "Mi veniva da piangere e mi son sentita male" - Tekemaya - Gay.it

Martano, omofobia ai danni della drag queen Tekemaya: “Mi veniva da piangere e mi son sentita male”

News - Redazione 6.12.23
Scampia, omofobia di Pasqua. Sputi e sigarette spente addosso a 23enne: "Mi hanno chiamato r*cchiò" - omofobia - Gay.it

Scampia, omofobia di Pasqua. Sputi e sigarette spente addosso a 23enne: “Mi hanno chiamato r*cchiò”

News - Redazione 2.4.24
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24
russia-putin-comunita-lgbt-bambini

Russia, Putin sulla comunità LGBTQIA+: “Giù le mani dai bambini”

News - Redazione Milano 23.2.24
Russia, il primo caso di "estremismo LGBTQIA+" finirà in tribunale: arrestati manager e direttrice del club queer Pose - VIDEO - russia club pose orenburg - Gay.it

Russia, il primo caso di “estremismo LGBTQIA+” finirà in tribunale: arrestati manager e direttrice del club queer Pose – VIDEO

News - Francesca Di Feo 22.3.24
Polonia matrimonio egualitario Gay.it

Polonia, suicidi in aumento a causa delle leggi omobitransfobiche del Paese

News - Federico Boni 20.2.24
africa-burundi-lapidare-omosessuali

Africa, il presidente del Burundi invita la popolazione a lapidare gli omosessuali

News - Francesca Di Feo 2.1.24
sondrio-manifesti-provita

Sondrio, anche qui spuntano i manifesti ProVita: “Basta confondere l’identità sessuale dei bambini”

News - Francesca Di Feo 11.12.23