DDL Zan, dal PD ribadiscono: “La rapida approvazione della legge è un obiettivo primario”

30 associazioni LGBT hanno preso parte al Tavolo di Confronto con Monica Cirinnà, Alessandro Zan, Laura Boldrini, Sergio Lo Giudice e Camilla Sgambato. Questo il resoconto.

DDL Zan, dal PD ribadiscono: "La rapida approvazione della legge è un obiettivo primario" - DDL Zan cover - Gay.it
2 min. di lettura

A pochi giorni dalla nostra intervista ad Alessandro Zan, relatore della legge contro l’omofobia, la misoginia e l’abilismo che ha predetto l’arrivo al Senato del DDL tra gennaio e febbraio e l’eventuale approvazione entro la primavera, anche il Partito Democratico ha ripreso parola sull’argomento.

Si è infatti riunito il Tavolo di confronto permanente con le associazioni LGBT+, che ha visto la partecipazione di oltre 30 rappresentanti delle associazioni LGBT nazionali, con il coordinamento di Angelo Schillaci, la presenza di Monica Cirinnà, Alessandro Zan, Laura Boldrini, Sergio Lo Giudice e Camilla Sgambato, responsabile scuola in Segreteria nazionale.

Grazie al confronto – come sempre trasparente, onesto, serrato – abbiamo preso la spinta per proseguire, anzitutto, il cammino verso la rapida approvazione della legge Zan: molte delle associazioni presenti hanno riconosciuto che si tratta di un testo avanzato e tutte ne hanno auspicato l’approvazione da parte del Senato senza modifiche. Si tratta adesso di lavorare insieme, a partire da gennaio, per ottenerne la calendarizzazione rapida. L’approvazione della legge è un obiettivo primario per il Dipartimento Diritti del PD: per questo ci sarà massimo impegno da parte di Monica Cirinnà per sensibilizzare il gruppo PD al Senato in questo senso. Sarà allo stesso tempo necessario il massimo sostegno dall’esterno, con una vasta mobilitazione delle associazioni.

Si è poi parlato anche di altro. Grazie alla presenza di Camilla Sgambato ha preso vita “una stretta collaborazione tra il Dipartimento Diritti e il Dipartimento Scuola, con la costituzione di un tavolo su “Scuola e diritti”, con la partecipazione decisiva delle associazioni LGBT+: un intreccio fondamentale per costruire un ambiente culturale inclusivo e refrattario a discriminazioni e violenza, a partire appunto dalla formazione scolastica“.

Sono poi stati impostati i lavori dei prossimi mesi, con riunioni del tavolo più frequenti e concentrate su temi specifici: “nell’immediato, una riunione sull’autodeterminazione dei corpi (a partire dalla piena garanzia del diritto all’identità di genere per le persone trans*) e una sulle questioni legate alla tutela della vita familiare delle persone LGBT+“.

L’auspicio“, si legge sulla pagina FB Dipartimento Diritti PD, “è che il tavolo possa essere non solo una sede di confronto, ma un luogo di elaborazione politica, tramite il quale offrire al Partito democratico elementi e strumenti per adottare una proposta politica il più possibile avanzata sui diritti. Noi ce la metteremo tutta, con la piena fiducia nella capacità della nostra comunità politica di aprire una discussione seria, informata e non ideologica su temi che non possono più attendere. O meglio, che non possono più attenderci!“.

Alle parole tutti noi ci auguriamo che possano seguire i fatti. Il prima possibile, perché non c’è davvero più tempo da perdere.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Roberto Bolle in vacanza con l'amato Daniel Lee e la sua famiglia - Roberto Bolle in vacanza con Daniel Lee e la sua famiglia - Gay.it

Roberto Bolle in vacanza con l’amato Daniel Lee e la sua famiglia

Culture - Redazione 11.7.24
Rita Pavone: "Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono" - Rita Pavone - Gay.it

Rita Pavone: “Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono”

Musica - Redazione 11.7.24
L'Eras Tour di Taylor Swift è una bellissima illusione: non la capite? - taylor - Gay.it

L’Eras Tour di Taylor Swift è una bellissima illusione: non la capite?

Musica - Riccardo Conte 15.7.24
Gabriel Attal Jordan Bardella Gay.it TikTok

È virale la storia d’amore tra Jordan Bardella e Gabriel Attal inventata su TikTok durante le elezioni in Francia

Culture - Mandalina Di Biase 12.7.24
Shannen Doherty Addio

Addio Shannen Doherty, sempre al fianco dei fragili, in bilico tra forza e vulnerabilità

Serie Tv - Mandalina Di Biase 15.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24

Continua a leggere

Donatella Versace celebrata con il Game Changer Onor per il suo impegno in difesa dei diritti della comunità LGBTQIA+ - Donatella Versace celebrata con il Game Changer Onor per il suo impegno in difesa dei diritti della comunita LGBTQIA - Gay.it

Donatella Versace celebrata con il Game Changer Onor per il suo impegno in difesa dei diritti della comunità LGBTQIA+

Culture - Redazione 8.3.24
g7-diritti-lgbt

G7 nell’Italia dell’estrema destra, spariti i diritti LGBTQIA+ che a Hiroshima nel 2023 erano in agenda

News - Francesca Di Feo 14.6.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
report-amnesty-diritti-umani

Preoccupante regressione dei diritti umani, tra cui quelli LGBTQIA+, a livello globale: il desolante report di Amnesty International

News - Francesca Di Feo 29.4.24
flavia-fratello-battuta-vannacci

Flavia Fratello replica bene a Vannacci, ma in passato firmò contro il Ddl Zan e diede spazio alla transfobia delle TERF

News - Francesca Di Feo 7.3.24
Unione Europea Diritti Transgender

L’Unione Europea verso il riconoscimento del cambio di genere in tutti gli Stati membri

News - Francesca Di Feo 7.5.24
Famiglie Arcobaleno, Corte d'Appello di Venezia "congela" i ricorsi di Padova: "Si pronunci la Corte Costituzionale" - Famiglie Arcobaleno - Gay.it

Famiglie Arcobaleno, Corte d’Appello di Venezia “congela” i ricorsi di Padova: “Si pronunci la Corte Costituzionale”

News - Redazione 11.7.24
FOTO: LUKE GILFORD

Kim Petras risponde ai commenti sessisti e transfobici: “Siete la piaga del pianeta”

Musica - Redazione Milano 26.2.24