Foto

Chi è Drew Starkey, che Guadagnino ha voluto nel suo “Queer” tratto da Burroughs – GALLERY

Chi è il giovane pupillo di Hollywood che sta facendo battere il cuore al web?

ascolta:
0:00
-
0:00
drew starkey queer luca guadagnino daniel craig
drew starkey queer luca guadagnino daniel craig
4 min. di lettura

Dopo aver conquistato il mondo intero nei panni della testa calda Rafe Cameron nella serie tv teen Netflix “Outer Banks“, Drew Starkey sarà presto al cinema grazie al suo ruolo nel nuovo film di Luca Guadagnino, ispirato al libro “Queer” di William Burroughs, dove interpreterà Allerton, militare della marina americana e oggetto del desiderio del protagonista Lee.

Ma cosa sappiamo del giovane pupillo di Hollywood che all’età di 30 anni sta facendo battere il cuore di tuttə noi?

Scopriamolo insieme…

drew starkey queer luca guadagnino daniel craig
Drew Starkey

Drew Starkey: vita privata

Classe 1993, Drew Starkey è nato il 4 novembre ad Asheville, nella Carolina del Nord, da papà Todd Starkey, un allenatore di basket universitario per la squadra femminile del Kent State, e mamma Jodi Starkey, una consulente scolastica. È il maggiore di 4 figli.

Da bambino, Starkey è cresciuto giocando a baseball e basket e suonando la chitarra e il pianoforte.

Da sempre, però, ha avuto una forte passione per la recitazione grazie agli impulsi ricevuti dalla sua famiglia: il nonno paterno, infatti, era nel cast originale di Broadway di “Once Upon a Mattress” alla fine degli anni ’50 mentre gli zii della mamma gestivano il primo negozio di videocassette a Charlotte.

Proprio per questo motivo, mentre frequentava la St. Stephens High School, in Hickory negli Stati Uniti, Drew ha iniziato a dedicarsi seriamente a questa sua passione e si è iscritto ad un corso di recitazione che lo ha portato poi nel 2016 a laurearsi con lode presso la Western Carolina University, dove ha conseguito una doppia specializzazione in inglese e performance teatrale.

Super blindato per quanto riguarda la sua vita privata, secondo alcuni rumors nel 2016 Starkey avrebbe avuto una liaison con l’attrice Claire Van Der Linden, co-star nel corto “Love is the Longest Con“. Attualmente sarebbe single – anche se sembra poco plausibile.

Drew Starkey vive a Los Angeles.

drew starkey queer luca guadagnino daniel craig
Drew Starkey con un amico

Drew Starkey: carriera

Dopo essersi laureato, Drew si è trasferito ad Atlanta, non perché lo desiderasse particolarmente, ma perché aveva due amici che stavano avviando una società di produzione e non c’era molto altro da fare oltre a unirsi a loro.

In quella città, lontano dai suoi affetti, Starkey ha provato ad inseguire il suo sogno e ha iniziato a presentarsi a diversi provini. Alcuni andavano bene, altri meno. Nel 2014, però, egli ha esordito nel cortometraggio “The Radical Notion of Gene Mutation” di Patrizio Clemente che lo ha introdotto nel circuito del cinema indipendente e art-house americano, cambiandogli per sempre la vita.

Da lì, infatti, ha preso il via il suo viaggio nei set cinematografici che in questi anni lo ha portato prima ad ottenere piccoli ruoli in serie tv come “Ozark“, “Good Behavior“, “The Resident“, “Queen Sugar” e poi un ruolo principale nella serie tv Netflix “Outer Banks“, diventata famosa in tutto il mondo durante la Pandemia da Covid-19, in cui interpreta Rafe Cameron. Un ragazzo tossicodipendente molto complicato.

In questi anni Drew ha avuto modo anche di recitare in alcune pellicole cinematografiche, come in “Il coraggio della verità – The Hate U Give“, “Mine 9“, “Il diritto di opporsi“, “Sotto attacco” e “Le strade del male“, al fianco di Tom Holland e Robert Pattinson.

Nel 2022 si è unito al cast di Hellraiser“, reboot del classico horror (queer) del 1987, affianco star LGBTQIA+ come Jamie Clayton e Brandon Flynn.

Ruoli che lo hanno portato ad acquisire una certa popolarità che di riflesso è arrivata anche sui suoi social.

Attualmente, infatti, Drew Starkey può contare su Instagram su più di 4 milioni di follower e su Twitter su più di 55 mila seguaci.

Prossimamente sarà protagonista di Queer“, il nuovo film di Luca Guadagnino: “È un film che volevo fare da tantissimi anni ed è il mio film più personale. È un omaggio a Powell e Pressburger. Ho visto Scarpette rosse almeno 50 volte e penso che di Queer apprezzerebbero le scene di sesso, che sono numerose e abbastanza scandalose”, ha dichiarato il regista durante la 60° edizione della Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro.

queer daniel craig luca guadagnino drew starkey william burroughs
Drew Starkey

Drew Starkey reciterà in “Queer” di Luca Guadagnino

Come ormai noto da parecchie settimane, ad interpretare i panni di Allerton, militare della marina americana e oggetto del desiderio del protagonista Lee (interpretato dall’ex 007 Daniel Craig), ci sarà proprio Drew Starkey. Un attore che, nonostante Queer” sia un capostipite della letteratura LGBTQIA+, si identifica pubblicamente come eterosessuale e per questo ha fatto parlare parecchio di sé.

Luca Guadagnino, infatti, per il suo nuovo film ha scelto ancora una volta attori che non appartengono alla comunità LGBTQIA+ (come nel caso di Armie Hammer e Timothée Chalamet in Call Me By Your Name), e per questo è stato criticato sul web. Ma, come dichiarato da egli stesso, per lui il problema non sussiste:

Se dovessi prendere nel cast quello che le persone reputano più realistico per il ruolo, non sarei in grado di fare casting” spiegava Guadagnino un anno fa in un’intervista per The Independent: “Non posso scegliere un uomo gay per interpretare Oliver. Devo scegliere Oliver per interpretare Oliver perché le identità degli uomini gay sono molteplici come i fiori nel regno della terra. Quindi, non esiste un’identità gay. Una persona gay è completamente diversa da un’altra con lo stesso orientamento sessuale”.

Che siate d’accordo o meno, non ci resta che aspettar per vedere Drew Starkey all’opera e scoprire cos’ha in serbo per noi. Intanto, a noi non resta che gustarci una corposa gallery che potete trovare all’inizio dell’articolo.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Roberto Bolle in vacanza con l'amato Daniel Lee e la sua famiglia - Roberto Bolle in vacanza con Daniel Lee e la sua famiglia - Gay.it

Roberto Bolle in vacanza con l’amato Daniel Lee e la sua famiglia

Culture - Redazione 11.7.24
Il matrimonio del mio migliore amico (1997)

Il tuo fruity boyfriend non ti salverà

Lifestyle - Riccardo Conte 12.7.24
Chi era Goliarda Sapienza? - Matteo B Bianchi9 - Gay.it

Chi era Goliarda Sapienza?

Culture - Federico Colombo 10.7.24
Kylie Minogue, Bebe Rexha e Tove Lo

Kylie Minogue: il singolo ‘My Oh My’ con Bebe Rexha e Tove Lo è un “usato sicuro”, ma funziona – AUDIO

Musica - Emanuele Corbo 11.7.24
Lorenzo Zurzolo Prisma La Storia

Lorenzo Zurzolo tra James Franco ne “Gli Squali”, e Martin Scorsese nel film di Julian Schnabel “La mano di Dante”

Cinema - Mandalina Di Biase 12.7.24
Titti De Simone - Legge contro l'omobitransfobia in Puglia

Legge contro l’omobitransfobia in Puglia, una battaglia durata 8 anni – Intervista a Titti De Simone

News - Francesca Di Feo 12.7.24

Leggere fa bene

Prisma 2 Jacopo - Andrea Giammarino - Carriera Alias Gay.it

Prisma 2, Andrea Giammarino è Jacopo, ma anche un po’ sé stesso: la sua storia vera ha ispirato il suo personaggio

Serie Tv - Giuliano Federico 1.6.24
Andrew Scott in Estranei (2023)

Estranei è molto più di una storia d’amore gay

Cinema - Riccardo Conte 27.2.24
Jeremy Allen White (Calvin Klein)/ Gerrard Woodward (BRLO)

E se lo spot con Jeremy Allen White fosse interpretato da un uomo bear?

Corpi - Redazione Milano 2.2.24
Kristen Stewart per Rolling Stone (2024)

Kristen Stewart parla di fluidità di genere in jockstrap su Rolling Stone (e i repubblicani sono infuriati)

Culture - Redazione Milano 15.2.24
Michele Bravi ritratto da Mauro Balletti per 'Tu cosa vedi quando chiudi gli occhi?'

L’atlante di Michele Bravi, tra poesie e pornostar – l’intervista

Musica - Riccardo Conte 9.4.24
Paul Mescal per Sunday Times UK (PHOTOGRAPH BY PIP)

Paul Mescal dice sì agli attori etero in ruoli gay (ad una condizione)

Culture - Redazione Milano 16.1.24
@bigmamaalmic

Big Mama all’Onu contro body shaming e bullismo: ecco il discorso completo

Culture - Redazione Milano 23.2.24
daniel craig queer guadagnino

Queer: “È fantastico, dura 3 ore e sarà a Venezia”. Luca Guadagnino: “È il film che avevo in testa da 35 anni”

News - Redazione 20.5.24