Dutee Chand, oro nei 100 metri e lesbica: ‘sono un esempio per chi non è dichiarato’

Quando ha detto pubblicamente di essere lesbica, la famiglia l'ha ripudiata e tutto il villaggio non l'ha più ammirata per le sue vittorie.

dutee chand
2 min. di lettura

Alle Universiadi di Napoli c’è anche Dutee Chand. Nei mesi scorsi aveva deciso di fare coming out, dichiarando ufficialmente di essere lesbica nel corso di un’intervista. Da quel momento, la sua famiglia l’ha ripudiata, provando vergogna per l’orientamento della figlia. Indignazione anche tra gli abitanti del suo villaggio, che prima la acclamavano per l’atleta che era diventata, e adesso invece la odiano, semplicemente per la sua sessualità.

Il 9 luglio ha vinto l’oro nella 100 metri femminile, ricevendo i complimenti addirittura dal primo ministro indiano Narendra Modi e dal Presidente Ram Nath Kovind. Oltre ad essere l’atleta indiana più forte nella storia del Paese, è anche un’icona per tutta la comunità LGBT+ indiana. Ha abbattuto i pregiudizi e le discriminazioni, e non senza superare ostacoli è arrivata sullo scalino più alto del podio, con al collo una medaglia d’oro. Nella giornata di ieri, invece, ha guadagnato l’argento nei 200 metri, solo per 4 centesimi di secondo rispetto la prima classificata.

Il coraggio di Dutee Chand come esempio per tutte le persone non dichiarate

Dutee Chand, da quando ha fatto coming out, ha voluto essere un modello per tutti coloro che ancora non sono dichiarati. Come punto di riferimento, intende aiutare con il suo coraggio e la sua forza a fare questo passo, soprattutto nello sport. Ha spiegato infatti:

Su un campione di 100 persone 5/10 sono gay o lesbiche, ma non ce la fanno a fare coming out, e non sono capaci di rivelarsi in pubblico temendo di essere discriminati. Ecco perché messo in gioco tutte le mie forze e il mio coraggio per far sentire forte la mia voce ed essere un esempio per gli altri e spingerli a parlare apertamente di se stessi.

Quello che dice lo ha provato sulla sua pelle, venendo attaccata dalla stessa famiglia che voleva che sposasse un uomo e conducesse una vita “normale” e discriminata dalla società e nel mondo dello sport. Questo, anche dopo la depenalizzazione dell’omosessualità, che in India ha segnato un rande passo in avanti. Ma non nella mentalità delle persone.

Come Sania Mirza, anche lei sotto processo per l’iperandrogismo

Anche l’atleta indiana ha dovuto presentarsi in tribunale per il ricorso che aveva presentato quando le era stata proposta una sospensione dall’attività atletica, dopo che gli esami avevano rilevato un alto tasso di ormoni androgini. Come Sania Mirza, anche Dutee Chand ha dovuto lottare per continuare a gareggiare tra le donne.

La tennista dello stesso paese, invece, si sta ancora battendo per continuare la sua professione senza dover seguire le indicazioni dell’Iaaf ,che prevedono agli atleti affetti da iperandrogismo di abbassare i loro livelli di testosterone. 

Credits: Bernat Armangue

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Marta Fascina e Marina B. Forza - Italia

Le malignità di Forza Italia: Marta Fascina deve lasciare il partito, ma non finché c’è Marina B.

News - Mandalina Di Biase 28.5.24
Marco Mengoni e Angelina Mango, arriva il duetto

Marco Mengoni duetta con Angelina Mango nell’album “poké melodrama”: svelati tutti gli ospiti

Musica - Emanuele Corbo 27.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
triptorelina-famiglie-incatenate-sede-aifa

Triptorelina, le famiglie si incatenano sotto la sede dell’AIFA per protestare il tavolo tecnico e la sua composizione

News - Francesca Di Feo 24.5.24
Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Papa Francesco e l’attacco ai seminaristi gay, le reazioni della comunità LGBTQIA+ italiana

News - Redazione 28.5.24
Stefano De Martino

Stefano De Martino, da ballerino di Amici a volto di punta della nuova Rai

Culture - Luca Diana 27.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

Torino, in 20 aggrediscono la drag La Myss: "È stato di sicuro un attacco a sfondo omofobo" - la myss - Gay.it

Torino, in 20 aggrediscono la drag La Myss: “È stato di sicuro un attacco a sfondo omofobo”

News - Redazione 9.1.24
Sospesa Messico-USA per cori omofobi. E Chilavert attacca Vinicius in lacrime: "Il calcio non è da fr*ci" - Matt Turner e Vinicius - Gay.it

Sospesa Messico-USA per cori omofobi. E Chilavert attacca Vinicius in lacrime: “Il calcio non è da fr*ci”

News - Redazione 27.3.24
Vannacci: "L'omofobia è una malattia psichiatrica e io le visite mediche le ho passate sempre tutte" - Vannacci - Gay.it

Vannacci: “L’omofobia è una malattia psichiatrica e io le visite mediche le ho passate sempre tutte”

News - Redazione 23.5.24
Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all'assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO - Gay Center - Gay.it

Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all’assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO

News - Redazione 1.2.24
ragazza-lesbica-aggredita-bojano

Prese a schiaffi e insultò coppia di donne lesbiche. Condannato a 5 mesi e 9 giorni di reclusione

News - Redazione 23.2.24
Odio LGBTIAQ social network

L’odio social verso la comunità LGBTQIA+ ha conseguenze nella vita reale, ma Meta, X e TikTok non fanno abbastanza per arginarlo

News - Francesca Di Feo 25.1.24
Aggressione Ragazzo Gay Milano Piazza Diaz

Milano, ragazzo di 22 anni accoltellato in pieno centro perché gay

News - Redazione Milano 19.5.24
arcobaleno rainbow

Treviso, marmista licenziato perché gay fa causa all’azienda

News - Francesca Di Feo 29.11.23