L’atleta Dutee Chand ripudiata dalla sua famiglia e l’intero villaggio si sente umiliato per la sua omosessualità

Nonostante avesse fatto coming out anni fa, dopo un'intervista all'Indian Express in cui raccontava la sua storia d'amore lesbica, è stata ripudiata dalla famiglia.

dutee chand
2 min. di lettura

Ripudiata dalla famiglia, tutto il suo piccolo villaggio si sente umiliato. La madre non può guadare i vicini negli occhi, il padre si vergogna. Ha l’ordine di sposare un uomo. Questo è stato il risultato di un’intervista  dell’atleta olimpica Dutee Chand. Non ha fatto altro che raccontare la sua storia d’amore, con una ragazza. E i familiari non l’hanno accettato. Anzi, l’hanno ripudiata.

Ma Dutee Chand, 23 anni, è la ragazza più veloce di tutta l’India, che ha portato a casa una medaglia d’argento nei 100 metri durate i Giochi dell’Asia. A maggio ha detto “Essere innamorata non è un crimine“, parlando della sua ragazza, con la quale condivide una magnifica storia d’amore. In India, la notizia ha destato scalpore, e mentre ha ricevuto molti messaggi di appoggio, nel suo paese si è scatenato l’odio nei suoi confronti. 

Dutee Chand costretta ad andarsene di casa

L’omofobia, nonostante la depenalizzazione dell’omosessualità, in India è ancora molto forte. Soprattutto nei piccoli villaggi, come quello di Chand. Le 600 persone che lo compongono si sentono umiliati dall’atleta, lesbica e che ha addirittura una relazione con una ragazza. La madre ha sostenuto la figlia, ma:

in questo passo no, noi viviamo in una comunità tradizionale, che non permette queste cose, come facciamo ora a guardare in faccia i nostri vicini, i parenti, tutta la gente?

Anche il padre è sulla stessa linea:

Immorale, ci ha distrutto, non posso perdonarla.

Un uomo, orgoglioso della vittoria della ragazza, ora si sente umiliato:

Il villaggio era orgoglioso, ora siamo tutti umiliati. L’amore fisico può esserci solo tra uomo e donna, lei almeno non avrebbe dovuto aprire bocca, avrebbe dovuto solo correre in pista, ci ha portato la vergogna.

Anche la sorella maggiore non accetta l’orientamento sessuale di Dutee. Scoperta la relazione, aveva tentato di farle lasciare minacciando di fare outing nei loro confronti. Ora se ne è andata di casa, perché i genitori l’hanno cacciata. La sua fidanzata è fuggita, perché sarebbe stato rischioso restare lì.

La decisione di raccontare tutto dopo la depenalizzazione

Dutee Chand ha raccontato che ha deciso di rendere pubblica la sua storia d’amore dopo che la Corte Costituzionale aveva depenalizzato l’omosessualità e il governo prometteva un avanzamento in termini di modernità per tutto il Paese. Riguardo la sua fidanzata, ha detto che erano amica sin da bambine. Dopo un infortunio, Dutee aveva paura di non riuscire più a gareggiare, ma il conforto e la vicinanza della ragazza è diventato qualcosa di più, e hanno capito subito di essersi innamorate. 

La scelta di Dutee Chand è stata data anche da un altro fattore importante, derivante dai suoi genitori:

Mi hanno ordinato di trovarmi un uomo, sposarlo e fare figli. Per questo ho dovuto parlare della via vita privata. Ma non sono una bambina, so decidere da sola, passerò la mia vita con chi voglio, non con chi mi vorrebbero far stare i miei. Non so se la mia famiglia tornerà al mio fianco, ma io sono in pace con me stessa.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Andrea Bossi con la sua amica Serena - foto dal canale TikTok pubblico di Serena

Andrea Bossi, l’omicidio di un ragazzo queer, ucciso soltanto per un pugno di gioielli?

News - Giuliano Federico 2.3.24
Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale - olly alexander - Gay.it

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale

Culture - Redazione 1.3.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
David Utrilla - da 37 anni vive con Hiv

A volte dimentico di avere l’Hiv: la nostra serie per raccontare l’importanza dell’equazione U=U

Corpi - Daniele Calzavara 2.3.24
Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The Tv Glow: guarda il trailer dell’attesissimo film horror trans* – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 29.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

kay attivista lgbtqia india transgender

Delhi, autobus gratuiti per la comunità trans. “Ma senza documenti come identificheranno gli uomini trans?”

News - Federico Boni 9.2.24
Mumbai, il primo Pride dopo 4 anni sognando il matrimonio egualitario - VIDEO - Mumbai Pride - Gay.it

Mumbai, il primo Pride dopo 4 anni sognando il matrimonio egualitario – VIDEO

News - Redazione 5.2.24
Peter Tatchell attivista LGBTIQ+ arrestato Mumbai Olimpiadi 2036

“Le Olimpiadi 2036 spartite tra dittature che violano diritti”: arrestato l’attivista LGBTIQ+ britannico Peter Tatchell

News - Redazione Milano 15.10.23
india-pranshu-influencer-morto-suicida

Addio Pranshu, a 16 anni si è tolto la vita, ucciso dal cyberbullismo omobitransfobico

News - Francesca Di Feo 27.11.23
matrimonio-egualitario-india-corte-suprema

India, a breve la sentenza sul matrimonio egualitario a lungo posticipata

News - Francesca Di Feo 2.10.23
matrimonio-egualitario-india-opinioni

India, la Corte Suprema dice no al matrimonio egualitario: “È responsabilità del parlamento”

News - Redazione 17.10.23