Emilia Romagna al voto: a rischio la legge contro l’omobitransfobia in caso di vittoria della Borgonzoni?

Da FdI, già pianificano la lotta alla comunità LGBT emiliano-romagnola.

emilia romagna
2 min. di lettura

La legge contro l’omobitransfobia dell’Emilia Romagna è arrivata a fine luglio dello scorso anno dopo una lunga battaglia durata degli anni. Quasi 2.000 gli emendamenti presentati dalle opposizioni, ovvero Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia. Ma alla fine, in piena notte, la votazione definitiva ha portato all’approvazione del testo. E oggi, a quasi sei mesi, arriva la minaccia da Fratelli d’Italia: eliminare la legge in caso della vittoria del centro destra.

Una minaccia da non prendere alla leggera. Una minaccia di cui aver paura. Lo stesso era stato annunciato in Umbria, a seguito della vittoria della candidata leghista Donatella Tesei. La decisione di eliminare la legge contro l’omofobia della regione fortunatamente non è ancora stata presa in considerazione. Ma la Lega appariva intenzionata a procedere in quella direzione, con l’appoggio naturalmente degli altri due partiti di centro destra. In Emilia Romagna, in occasione della elezioni regionali di fine gennaio, è stato Gabriele Tagliaferri, consigliere regionale uscente di Fdi, a dichiarare guerra alla comunità LGBT locale (e non).

Tagliafferri sulla legge dell’Emilia Romagna: liberticida e inutile

Come riporta Piacenza Sera, Gabriele Tagliaferri non ci va sottile, parlando della legge:

Oltre ad impegnarci ad abrogare questa legge inutile e liberticida, sarà nostra priorità sostenere le famiglie nei compiti di cura ed educazione dei figli con servizi e interventi innovativi. Garantendo la necessaria flessibilità oraria alle numerosissime mamme lavoratrici. Nonché con la valorizzazione delle competenze dei tanti operatori qualificati che lavorano nel settore. La famiglia tradizionale non può essere lasciata sola. E non ha bisogno di slogan, ma di risposte concrete.

Da consigliere regionale, seppure mettendo in campo un ostruzionismo formidabile, ho visto portare in aula dalla sinistra dei veri e propri assalti legislativi alla famiglia tradizionale, basti pensare alla recente legge sull’omotransnegatività.

Come da tradizione, Fratelli d’Italia sfrutta un finto “attacco alla famiglia tradizionale” per giustificare il loro bigottismo. Anche a costo di vanificare il risultato di una vera e proprio lotta (legislativa e burocratica) che ha portato all’approvazione della legge.

Cover: Cronaca Bianca

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
bacibaci 14.1.20 - 13:58

Prima gli italiani? gay esclusi, i gay vanno coi migranti, in fondo alla fila.

Trending

Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Bridgerton, la showrunner Jess Brownell annuncia l'arrivo di una storia d'amore queer - BRIDGERTON 302 Unit 00627R - Gay.it

Bridgerton, la showrunner Jess Brownell annuncia l’arrivo di una storia d’amore queer

Serie Tv - Redazione 16.5.24
parma pride 2024 intervista

Intervista a Parma Pride 2024: “Nutriamo l’amore! Le unioni civili sono un ripiego”

News - Gio Arcuri 14.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Sergio Mattarella 17 maggio giornata internazionale contro omofobia transfobia bifobia

17 maggio, Mattarella contro l’omobitransfobia: “Non è possibile accettare di rassegnarsi alla brutalità”

News - Redazione 17.5.24

Hai già letto
queste storie?

A sin: Giorgia Meloni con Elena Donazzan (è noto che la prima non ami la seconda) - a destra Cloe Bianco

Nessuna pace per Cloe Bianco, Elena Donazzan sarà candidata alle Europee da Fratelli d’Italia

News - Redazione Milano 7.12.23
Alessandro Zan intervistato da Report a proposito del suo ruolo nell'ambito dell'organizzazione del Padova Pride Village

Inchiesta di Report su Alessandro Zan e il Padova Pride Village

News - Redazione Milano 10.12.23
Musk ospite di Giorgia Meloni ad Atreju, Crocini: “Lui padre con la GPA ospite di un partito che vuole abolirla” - Giorgia Meloni a Montecitorio con Elon Musk - Gay.it

Musk ospite di Giorgia Meloni ad Atreju, Crocini: “Lui padre con la GPA ospite di un partito che vuole abolirla”

News - Federico Boni 13.12.23
alessia-crocini-mennuni

Alessia Crocini risponde alla senatrice Mennuni sulla maternità: “Le parole di una privilegiata”

News - Francesca Di Feo 28.12.23
A Rimini, domenica 7 aprile, l'evento "Ci vediamo al parco", per celebrare il TDOV - arcigay rimini trans tdov2024 1 - Gay.it

A Rimini, domenica 7 aprile, l’evento “Ci vediamo al parco”, per celebrare il TDOV

News - Gio Arcuri 5.4.24
flavia-fratello-battuta-vannacci

Flavia Fratello replica bene a Vannacci, ma in passato firmò contro il Ddl Zan e diede spazio alla transfobia delle TERF

News - Francesca Di Feo 7.3.24
Giornata omobitransfobia Girogia Meloni

Giornata contro l’omobitransfobia, le parole di Meloni e il post propaganda di Atreju

News - Giuliano Federico 17.5.24
Unione Europea LGBT Italia

L’Italia non firma la dichiarazione dell’UE a favore dei diritti LGBTI+ perché somiglia al Ddl Zan e include l’identità di genere

News - Redazione Milano 17.5.24