Giornata contro l’omobitransfobia, dichiarazione di Giorgia Meloni a nome del Governo

"Il Governo ribadisce il suo impegno contro ogni forma di discriminazione, violenza e intolleranza."

ascolta:
0:00
-
0:00
giorgia meloni giornata contro l'omobitransfobia idaho2023
giorgia meloni giornata contro l'omobitransfobia idaho2023
3 min. di lettura

L’avevamo chiesto – anche – dalle pagine di Gay.it. La Presidente del Consiglio Italiano Giorgia Meloni ha rilasciato – a nome del governo che presiede – un comunicato in occasione della giornata internazionale contro l’omobitransfobia. Nel nostro articolo ci eravamo chiesti se il Governo Meloni avrebbe seguito le orme del Governo Draghi: Che farà il Governo Meloni?

Un anno fa infatti, in pieno Governo Draghi, l’allora Ministro Patrizio Bianchi inviò una circolare per ricordare come la Costituzione italiana, all’art. 3, sancisca: “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”.

La nota diramata in occasione del 17 Maggio del ’22 invitata scuole e insegnanti a creare occasioni di approfondimento con i propri studenti sui temi legati alle discriminazioni, al rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali. L’opposizione di destra, allora capitanata da una Giorgia Meloni in piena campagna elettorale, si ribellò. Fratelli d’Italia chiese al ministro Bianchi di ritirare la circolare e annunciò un’interrogazione parlamentare. Paola Frassinetti, Ella Bucalo e Isabella Rauti, parlamentari FDI, definirono “sconcertante” la circolare del ministero dell’Istruzione, un “tentativo inaccettabile di far rientrare dalla finestra quello che il Parlamento italiano ha fatto uscire dalla porta, il ddl Zan“. A loro dire quella circolare avrebbe “spalancato le porte delle scuole all’ideologia gender“.

giorgia meloni giornata contro l'omobitransfobia idaho2023
Giorgia Meloni – Presidente del Consiglio Italiano (foto: governo.it)

Un anno dopo è cambiato tutto. Giorgia Meloni, da Presidente del Consiglio, ha ritenuto doveroso rilasciare una comunicazione a nome del Governo rispetto alla giornata contro l’odio omobitransfobico. Dal sito istituzionale governo.it riportiamo testualmente il suo messaggio:

Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia, dichiarazione del Presidente Meloni

Nella Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia il Governo ribadisce il suo impegno contro ogni forma di discriminazione, violenza e intolleranza. La tutela e la difesa della dignità di ogni persona è sancita dalla Costituzione ed è una priorità che tutte le Istituzioni, ad ogni livello, devono perseguire. Impegno che questo Esecutivo sta portando avanti con determinazione, anche sul fronte della prevenzione e del supporto alle vittime, a partire dallo sblocco delle risorse necessarie per il rifinanziamento dei centri contro le discriminazioni.

In questa Giornata rinnoviamo, inoltre, l’impegno dell’Italia in ambito globale affinché la comunità internazionale tenga accesi i riflettori sulle inaccettabili persecuzioni e sugli intollerabili abusi che le persone subiscono in diverse Nazioni del mondo sulla base del loro orientamento sessuale. Discriminazioni e violenze, come ricordato oggi dal Presidente della Repubblica Mattarella, che in più casi sono addirittura legittimati dagli ordinamenti giuridici. Non possiamo voltarci dall’altra parte.
(fonte: governo.it)

 

Meloni fa riferimento ai fondi dell’UNAR, Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali A Difesa delle Differenze, che secondo un’inchiesta dell’Espresso erano stati finora bloccati dalla Ministra delle Pari Opportunità e della Natalità Eugenia Roccella. Secondo quanto riportato dal settimanale, Meloni era intenzionata a trattenere i fondi e questo avrebbe causato la chiusura di molti centri anti-discriminazione, inclusi i centri che accolgono persone LGBTQIA+ in condizioni di estrema vulnerabilità. A quanto si apprende dalla nota di Palazzo Chigi a firma Meloni, quei fondi saranno sbloccati. Una notizia – questa – che fa tirare un sospiro di sollievo a decine di associazioni LGBTQIA+ che in questi giorni temono una mancanza di fondi per portare avanti le proprie attività sul territorio.

Nel suo messaggio Meloni fa riferimento anche alla depenalizzazione dell’omosessualità in quei non pochi paesi del mondo nei quali le persone LGBTQIA+ sono perseguitate in quanto tali (qui la lista dei paesi). Un tema toccato anche nel messaggio del Presidente Mattarella, e sul quale l’Italia si è fin da tempo schierata per fare pressioni sui paesi nei quali essere LGBTQIA+ è ancora reato. Ne avevamo parlato anche con l’Inviato Speciale italiano per i diritti umani delle persone LGBTIQ+ Fabrizio Petri (qui l’intervista).

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Taiwan, la drag queen Nymphia Wind si esibisce per la presidente uscente Tsai Ing-wen (VIDEO) - Nymphia Wind - Gay.it

Taiwan, la drag queen Nymphia Wind si esibisce per la presidente uscente Tsai Ing-wen (VIDEO)

News - Redazione 17.5.24
Andrew Scott per Quinn (2024)

Andrew Scott presta la voce ad un’app di racconti erotici

Culture - Redazione Milano 16.5.24
queer palm, festival di cannes, i vincitori

Festival di Cannes. Tutti i film vincitori della Queer Palm dal 2010 ad oggi

Cinema - Gio Arcuri 17.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
Sara Drago

Sara Drago: “La realtà è piena di diversità, sarebbe bellissimo interpretare un uomo” – intervista

Cinema - Luca Diana 11.5.24
Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24

Continua a leggere

Repubblica Dominicana LGBT depenalizzazione

La Dominica depenalizza l’omosessualità: “È solo l’inizio di una guerra”

News - Redazione Milano 23.4.24
18-maggio-manifestazione-trans

Contro la violenza istituzionale sui corpi trans*: perché la comunità T scende in piazza il 18 maggio

News - Francesca Di Feo 16.5.24
Lingua e comunità LGBTQIA+

Lingua e comunità LGBTQIA+: non chiamatelo omofobo, è un misomosessuale, perché non è fobia, è odio

Guide - Emanuele Bero 5.12.23
17 maggio Giornata Internazionale contro Omofobia Bifobia Transfobia

Il 17 Maggio sii orgogliosə di ciò che sei e, come ogni giorno, gridalo al mondo più che puoi

News - Gay.it 10.5.24
La Lega Nazionale Dilettanti in campo contro l’omofobia: "L'amore per il pallone la batte" - Campagna social contro lomofobia 1200x686 copia - Gay.it

La Lega Nazionale Dilettanti in campo contro l’omofobia: “L’amore per il pallone la batte”

Corpi - Redazione 16.5.24
Sacrane "Free" il nuovo album dal 17 Maggio

Liberi di essere noi stessə, Sacrane torna con “Free” il 17 Maggio

Musica - Redazione Milano 8.5.24
idahot-forum-diritti-lgbtqia

L’Unione Europea è dalla nostra parte, ecco l’IDAHOT+ forum per il 17 Maggio

News - Francesca Di Feo 13.5.24
Iraq LGBT legge anti gay

L’Iraq reintroduce la criminalizzazione delle persone LGBTI+, previsti fino a 15 anni di carcere

News - Giuliano Federico 28.4.24