Foto

Marco Mengoni: ondata di omofobia social, ecco cosa hanno scritto

Commenti alla luce del sole, con nome, cognome e volto. (Attenzione, questo articolo potrebbe urtare la tua sensibilità.

ascolta:
0:00
-
0:00
marco mengoni eurovision omofobia social 17 maggio giornata internazionale contro l'omobitransfobia
marco mengoni eurovision omofobia social 17 maggio giornata internazionale contro l'omobitransfobia
2 min. di lettura

Manca poco al 17 Maggio, Giornata Internazionale per la lotta all’Omobitransfobia, e Marco Mengoni si ritrova oggetto di insulti a sfondo omobitransfobico. Una valanga di reazioni dettate dall’odio verso la comunità LGBTQIA+.

Sabato sera  Mengoni ha ribaltato i pronostici della vigilia arrivando ad un niente dal podio di Eurovision 2023, vinto dalla svedese, bisessuale dichiarata, Loreen. Un quarto posto, quello del nostro cantante, giustamente celebrato come un successo, con il primo ingresso sul palco di Liverpool da parte di Mengoni che è immediatamente diventato virale.

Marco è stato infatti l’unico concorrente a sfilare con due bandiere. Quella italiana e quella del Pride Progress, nel 2018 creata da Daniel Quasar. Una bandiera rainbow che include il nero e il marrone in rappresentanza delle persone black appartenenti alla comunità LGBTQ+, oltre ai tre colori della bandiera trans (bianco, rosa e azzurro).

Mengoni è stato sommerso dall’affetto e dai complimenti, ma anche da tanto odio. L’omofobia ha ripreso immediatamente forza sui social, con un’ondata di commenti omobistransfobici, intrisi di odio e discriminazione. Un clima che non sorprende in un paese governato da una maggioranza di destra che è essa stessa animata da una profonda cultura discriminatoria:

Il Governo dell’Omobitransfobia, raccolta di dichiarazioni in vista del 17 maggio

Sulle pagine Instagram di La Stampa, LaRepubblica e il Corriere della Sera, la notizia di Mengoni con la bandiera del Pride Progress ha fatto emergere il peggio dell’Italia. C’è chi ha parlato di “propaganda” e chi di “vilipendio”, come si può vedere nella nostra gallery in testa al post.

Chi ha definito la bandiera rainbow “la bandiera dei depravati” e consigliato a Marco di “mettersi seduto in cima all’asta”. Chi ha festeggiato il suo trasferimento in Bulgaria, dicendosi schifato. Chi ha dato a Mengoni del “ricchi0n3”, del “malato”, del “finocchio”, invitandolo a farsi “curare”. Qualcuno ha ricordato al cantante che “puoi sempre cambiare nazione”, mentre altri hanno definito la Pride Progress “la bandiera dei sfinteri” (e comunque, semmai, “degli” sfinteri ndr).

Commenti fatti alla luce del sole, con nome, cognome e volto, nel paese che non ha una legge con aggravante per odio verso la comunità LGBTQIA+ (Ddl Zan bocciato da un Senato sghignazzante e plaudente).

Questo è il paese nel quale non solo non abbiamo una legge per il matrimonio egualitario.

Questo è il paese nel quale non solo le persone transgender sono sottoposte da una legge retrograda ad umiliarsi per affermare il proprio genere e la propria identità.

Questo è il paese nel quale non solo le famiglie arcobaleno vengono perseguitate direttamente dal potere esecutivo del Governo.

C’è di più.

Questo è il paese nel quale una persona che sventoli in televisione la bandiera della comunità LGBTQIA+ deve successivamente affrontare una gogna che ha una sola e unica matrice: l’odio verso le diversità LGBTQIA+.

Buon 17 Maggio a Marco Mengoni e a tuttə noi. Coraggio!

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Fulvio Magni 15.5.23 - 13:47

Salvo poi sbattere in tribuna quei giocatori del Tolosa che GIUSTAMENTE volevano risparmiarsi la stessa gogna.

Trending

Marco Mengoni per un noto brand di gioielli

Marco Mengoni è un gioiello, ma la verità è che tutti guardano un’altra cosa

Musica - Emanuele Corbo 10.4.24
Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia - Bayer Leverkusen - Gay.it

Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia

Corpi - Redazione 11.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Ma Ricky Martin si è eccitato sul palco del Celebration Tour di Madonna? (VIDEO) - Ricky Martin sale sul palco del Celebration Tour di Madonna - Gay.it

Ma Ricky Martin si è eccitato sul palco del Celebration Tour di Madonna? (VIDEO)

Musica - Redazione 9.4.24
Raffaella Carrà - la sua casa a Via Nemea 21 a Roma è in vendita

La casa di Raffaella Carrà a Roma Nord è in vendita, ma nessuna piazza ha il suo nome

Musica - Mandalina Di Biase 11.4.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

candidati lgbt USA

Le 10 città più e meno LGBTQIA+ friendly d’America

News - Federico Boni 8.11.23
Napoli, derubata e stuprata ragazza trans: "Ho paura, temo ripercussioni" - stupro - Gay.it

Napoli, derubata e stuprata ragazza trans: “Ho paura, temo ripercussioni”

News - Redazione 15.1.24
donna-transgender-arrestata-hong-kong

Hong Kong, attivista transgender arrestata con un pretesto e detenuta in condizioni disumane

News - Francesca Di Feo 29.2.24
Nex Benedict

Nex Benedict, secondo l’autopsia si è toltə la vita dopo l’aggressione transfobica

News - Redazione Milano 14.3.24
Caitlyn Jenner sostiene ancora Donald Trump e dispensa ancora transfobia - Caitlyn Jenner - Gay.it

Caitlyn Jenner sostiene ancora Donald Trump e dispensa ancora transfobia

News - Redazione 19.3.24
liz truss diritti lgbtq rights

Regno Unito, l’ex premier Liz Truss vuole vietare la transizione di genere ai minori di 18 anni

News - Redazione 4.12.23
Susanna Tamaro: "Sognavo di diventare un uomo, un crimine chi impone cambiamenti di sesso ai bambinə" - Susanna Tamaro - Gay.it

Susanna Tamaro: “Sognavo di diventare un uomo, un crimine chi impone cambiamenti di sesso ai bambinə”

News - Redazione 13.2.24
Jamie Lee Curtis contro l’omobitransfobia in nome della religione: "Amore e umanità sono il centro della comunità gay e trans" - Jamie Lee Curtis - Gay.it

Jamie Lee Curtis contro l’omobitransfobia in nome della religione: “Amore e umanità sono il centro della comunità gay e trans”

Culture - Federico Boni 10.11.23