Milano Pride 2024, regione Lombardia conferma il no al patrocinio e alla fascia istituzionale: “Senza vergogna” (VIDEO)

"Abbiamo una delle destre più retrograde e oscurantiste d'europa", l'amaro commento di Luca Paladini. "Ci vediamo in piazza a Milano sabato 29 giugno".

ascolta:
0:00
-
0:00
Milano Pride 2024, regione Lombardia conferma il no al patrocinio e alla fascia istituzionale: "Senza vergogna" (VIDEO) - Milano Pride 2024 - Gay.it
2 min. di lettura

“Manifestazione divisiva, provocatoria e discriminante”.

La regione Lombardia a trazione leghista guidaga da Attilio Fontana ha confermato il suo no al patrocinio per il Milano Pride, a tre settimane dal primo rifiuto. Il consigliere Luca Paladini aveva presentato una mozione, chiedendo non solo il patrocinio ma anche l’illuminazione simbolica di Palazzo Pirelli e la presenza della fascia istituzionale al corteo del 29 giugno. Tutto rifiutato. Perché il “Pride è divisivo e politico“.

Sono senza vergogna“, il commento del consigliere regionale. “Il linguaggio, la qualità della discussione è stata di un livello infimo, tutta la destra ha votato contro. Ci siamo ritrovati nuovamente in minoranza dinanzi ad una richiesta che in qualisasi altro Paese occidentale avrebbe avuto il voto unanime a favore. La regione Lombardia si conferma l’eccellenza dell’intolleranza. Abbiamo una delle destre più retrograde e oscurantiste d’europa. Ci vediamo in piazza a Milano sabato 29 giugno“.

Durissimo anche il commento di Pierfrancesco Majorino, consigliere regionale Pd. “La destra lombarda conferma anche sul Pride il suo volto oscurantista. Pochi minuti fa hanno bocciato la mozione proposta dalle forze di opposizione (a prima firma di Luca Paladini) che chiedeva la partecipazione della Regione Lombardia al Milano Pride e l’illuminazione di Palazzo Pirelli con i colori dell’arcobaleno. La cosa non ci sorprende ma umilia l’istituzione. Noi sappiamo da che parte stare, e per questo saremo ancora una volta e con ancora più determinazione per le strade di Milano il 29 giugno“.

L’opposizione ha protestato in aula sventolando dei ventagli arcobaleno.

Il concentramento del Milano Pride 2024 previsto per le ore 15:00 di sabato 29 giugno in Via Vittorio Pisani, di fronte alla Stazione Centrale. Da qui la partenza del corteo è fissata alle ore 15:30, con un percorso che si snoderà da Piazza Repubblica lungo Viale Liberazione, fino all’arrivo previsto per le 18:00 all’Arco della Pace.

In conclusione del corteo, l’Arco della Pace ospiterà un grande evento finale, dalla durata estesa fino all’1:00 di notte, con musica, cantanti e artistɜ. Si esibiranno Francesca Michielin, BigMama, Ditonellapiaga, Michele Bravi, Orietta Berti, I Ricchi e Poveri, Debora Villa, Daniele Gattano, Sethu, Clara, Beatrice Quinta, NAIP, La Cesira, Gianmaria, Chadia, Gaia e Karma B, con Marta Pizzigallo, Edoardo Zaggia, Francesco Cicconetti, Kazee e Fabrizio Colica conduttori.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24
Roberto Bolle in vacanza con l'amato Daniel Lee e la sua famiglia - Roberto Bolle in vacanza con Daniel Lee e la sua famiglia - Gay.it

Roberto Bolle in vacanza con l’amato Daniel Lee e la sua famiglia

Culture - Redazione 11.7.24
Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: "Per guardare al futuro insieme a lei" - Laika e Michela Murgia - Gay.it

Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: “Per guardare al futuro insieme a lei”

Culture - Federico Boni 11.7.24
Il murales queer dedicato a Michela Murgia realizzato da Laika per il progetto "Ricordatemi come vi pare" curato da Pietro Turano di Arcigay

“Ricordatemi come vi pare”, non è ancora completato, e il murales queer dedicato a Michela Murgia fa infuriare la destra

Culture - Redazione Milano 7.7.24
Lorenzo Zurzolo Prisma La Storia

Lorenzo Zurzolo tra James Franco ne “Gli Squali”, e Martin Scorsese nel film di Julian Schnabel “La mano di Dante”

Cinema - Mandalina Di Biase 12.7.24
Nicolas Maupas e Domenico Cuomo nei ruoli di Simone e Mimmo in "Un professore 2"

Un Professore 3, Alessandro Gassman rivela quando inizieranno le riprese

Serie Tv - Redazione 12.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

famiglie arcobaleno

Famiglie Arcobaleno e Rete Lenford da oggi in Corte d’Appello in difesa dei diritti dei minori

News - Redazione 10.6.24
Salvini a Belve: "Sui gay io e Vannacci abbiamo idee diverse. Non posso dare lezioni di morale a nessuno" (VIDEO) - Salvini a Belve - Gay.it

Salvini a Belve: “Sui gay io e Vannacci abbiamo idee diverse. Non posso dare lezioni di morale a nessuno” (VIDEO)

News - Redazione 3.4.24
Drama Milano Pride 30 Giugno Protopapa intervista

Drama Pride, il mega show di cabaret queer: “Si può fare attivismo attraverso il corpo e l’intrattenimento”

Culture - Emanuele Corbo 27.6.24
Galatina, insulti omofobi sul muro della sede Pd: "Meglio leghista che comunista fr*cio" - NON TOLLERIAMO ANCORA OMOFOBIA IN CAMPAGNA ELETTORALE - Gay.it

Galatina, insulti omofobi sul muro della sede Pd: “Meglio leghista che comunista fr*cio”

News - Redazione 27.5.24
Milano, affitto negato perché gay: "La proprietaria preferisce una persona "tradizionale"" (VIDEO) - Andrea Papazzoni - Gay.it

Milano, affitto negato perché gay: “La proprietaria preferisce una persona “tradizionale”” (VIDEO)

News - Redazione 16.2.24
Jill Biden: "Donald Trump è pericoloso per la comunità LGBTQ+ e per gli Stati Uniti" - Jill Biden - Gay.it

Jill Biden: “Donald Trump è pericoloso per la comunità LGBTQ+ e per gli Stati Uniti”

News - Redazione 16.4.24
elly schlein partio democratico

Abruzzo al voto, Elly Schlein: “Ci battiamo per il diritto delle donne a scegliere del proprio corpo”

News - Redazione 8.3.24
Keshet Italia - Milano Pride 2023 - Gay.it - fonte immagine originale: Facebook (edit)

Se questo è un Pride. Senza organizzazioni ebraiche queer, che non partecipano per timore di aggressioni. Intervista a Raffaele Sabbadini presidente Keshet Italia

Culture - Giuliano Federico 29.6.24