Tre anni fa la morte di Muhammed Wisam Sankari: torturato e decapitato in Turchia perché gay

Il ragazzo, appena 20enne, è stato stuprato e torturato. Gli amici hanno potuto identificare il corpo solo dai pantaloni che indossava.

Muhammed Wisam Sankari
2 min. di lettura

Sono passati tre anni dalla morte di Muhammed Wisam Sankari. Era un ragazzo siriano, che nel 2015 è scappato dal suo Paese per la guerra, per non essere ucciso dall’Isis, lanciato giù da un palazzo, come fanno con le persone omosessuali. La sua fuga però si ferma in Turchia, in un quartiere conservatore di Istanbul. La sua vita migliora, ma non di molto. Deve sempre vivere di nascosto la sua sessualità, nella paura di esser scoperto e di essere aggredito. 

In Turchia l’omosessualità è legale dal 1923. Ma sembra non importare alla società, che disapprova le relazioni tra persone dello stesso sesso, e sono continue le denunce da parte delle associazioni LGBT per aggressioni ai danni della comunità. Ed è quello che è accaduto a Muhammed Wisam Sankari.

Muhammed Wisam Sankari: torturato, stuprato e fatto a pezzi da un gruppo di omofobi

Il ragazzo siriano pensava di essere al sicuro, ma nel febbraio 2016 viene rapito da un gruppo di ragazzi che lo avevano già minacciato. Viene portato in un bosco isolato e qui il gruppo lo tortura, lo stupra e lo umilia. Lo avrebbero ucciso, se non fosse riuscito a scappare. Tornato a Istanbul, denuncia il rapimento e l’aggressione subita, mostrando le lesioni causate dal gruppo estremista. Ma la Polizia, dopo aver raccolto la sua testimonianza e avviato un’indagine, non fa assolutamente nulla. Il fascicolo di Sankari rimane in un cassetto. Forse è ancora lì oggi.

Passano alcuni mesi. Il 1 agosto, Muhammed Wisam Sankari scompare di nuovo. Gli amici lo cercano ovunque, ma sembra essere sparito nel nulla. Il 6 agosto, a 500 chilometri di distanza, si ritrova un corpo. E’ decapitato, al busto sono riconoscibili le torture subite, almeno su quello che rimane. E’ stato sventrato, gli organi sono sparsi ovunque. Una sommaria autopsia confermerà poi che è stato violentato e stuprato nuovamente, prima di colpirlo con spranghe e coltelli, con una violenza tale che due lame si sono rotte all’interno del suo corpo martoriato. Il suo coinquilino ha detto che ha potuto riconoscere il corpo solo dai pantaloni che indossava il cadavere. Il volto era irriconoscibile. Altri segni erano stati cancellati dalla furia omofoba.

A 3 anni, le indagini non sono mai iniziate. Nessun arresto. Nessun giornale che ne abbia parlato, in Turchia. Nessuna giustizia per Muhammed Wisam Sankari.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
michelangelosalvaranigmailcom 6.8.19 - 20:54

Un Paese islamico, uno come tutti gli altri, poi si vuol parlare ancora di "Cultura dell'integrazione", e di far entrare la Turchia in Europa. Deliri

Trending

Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
La Fisica dell'Amore, su Rai2 le lezioni di Vincenzo Schettini, professore amatissimo dai giovani e star social - La Fisica dellAmore su Rai2 le lezioni di Vincenzo Schettini - Gay.it

La Fisica dell’Amore, su Rai2 le lezioni di Vincenzo Schettini, professore amatissimo dai giovani e star social

Culture - Redazione 17.4.24
Mara Sattei nel nuovo singolo "Tempo" in uscita il 19 Aprile, campiona un vecchio successo dei primi 2000 delle t.A.t.U.

Mara Sattei nel nuovo singolo “Tempo” campiona le t.A.T.u. che si finsero lesbiche: ma che fine hanno fatto?

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
BigMama Concertone Primo Maggio 2024

BigMama inarrestabile diventa conduttrice per il Concertone del Primo Maggio

Musica - Emanuele Corbo 15.4.24
Jakub Jankto coming out

Jakub Jankto: “Agli altri calciatori gay dico di fare coming out. Non abbiate paura, non succede nulla”

Corpi - Redazione 17.4.24

Leggere fa bene

torino i genitori non accettano l'omosessualità lui tenta il suicidio

Nichelino, coppia gay perseguitata dopo l’unione civile

News - Redazione 22.11.23
Pavel Lobkov

Mosca, giornalista mostra segni di aggressione “Così picchiano un fr**io”

News - Redazione Milano 2.1.24
grecia-chiesa-ortodossa-scomunica-matrimonio-egualitario

Grecia, la Chiesa Ortodossa minaccia di scomunicare i parlamentari che hanno votato per il matrimonio egualitario

News - Francesca Di Feo 8.3.24
Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L'omofobia trattata come banale lite in un parcheggio - jean pierre moreno - Gay.it

Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L’omofobia trattata come banale lite in un parcheggio

News - Redazione 15.3.24
Josh Cavallo replica agli omofobi che continuano a minacciarlo di morte - Josh Cavallo - Gay.it

Josh Cavallo replica agli omofobi che continuano a minacciarlo di morte

Corpi - Redazione 20.12.23
USA, i crimini d’odio contro le persone trans e di genere non conforme sono aumentati del 33% nel 2022 - La transfobia istituzionale dilaga negli USA - Gay.it

USA, i crimini d’odio contro le persone trans e di genere non conforme sono aumentati del 33% nel 2022

News - Federico Boni 19.10.23
Lingua e comunità LGBTQIA+

Lingua e comunità LGBTQIA+: non chiamatelo omofobo, è un misomosessuale, perché non è fobia, è odio

Guide - Emanuele Bero 5.12.23
flavia-fratello-battuta-vannacci

Flavia Fratello replica bene a Vannacci, ma in passato firmò contro il Ddl Zan e diede spazio alla transfobia delle TERF

News - Francesca Di Feo 7.3.24