Niente gay, testimoni di Geova e poveri nell’esercito cileno

Circolare shock del generale di brigata Chateau inviata ai reclutatori per "stabilire criteri di sicurezza". Le scuse del ministro e del comandante in capo. Le associazioni: "Rimuovetelo"

Niente gay, testimoni di Geova e poveri nell'esercito cileno - esercito cilenoBASE - Gay.it
2 min. di lettura

Niente gay, testimoni di Geova e poveri nell'esercito cileno - esercito cilenoF3 - Gay.it

Nell’esercito cileno non c’è spazio per i gay, per i testimoni di Geova, per i tossicodipendenti, per le persone con disabilità e per i poveri. A stabilirlo è una direttiva shock firmata dal generale di brigata Cristian Chateau (in foto, qui accanto) e inviata ai reclutatori, incaricati di cercare, per le forze armate cilene, persone "moralmente e intellettualmente" adatte a èrestare servizio nell’esercito.
La polemica è scoppiata immediatamente e l’eco della vicenda è stata talmente vasta che perfino il Ministro della Difesa Andres Allamand e il comandante in capo hanno dovuto scusarsi ufficialmente per l’accaduto.

Niente gay, testimoni di Geova e poveri nell'esercito cileno - esercito cilenoF1 - Gay.it

“Oggi noi chiediamo al ministro di rimuovere il generale Chateau dalla sua posizione – ha dichiarato Rolando Jimenez, presidente del Movimento per la Liberazione e l’Integrazione degli Omosessuali -. Chiediamo alle autorità di promuovere una cultura della non-discriminazione nelle forze armate” perché, ha continuato "non è possibile che una persona così classista e omofoba sia a capo di un’unità militare così importante come la prima divisione dell’Esercito".
E proprio il generale Chateau ha tentato di difendersi sostenendo che la circolare è già stata annullata e che, comunque, non sarebbe stata applicabile per via della legge contro l’omofobia. Il generale ha poi precisato che l’intenzione era quella di “stabilire criteri di sicurezza per orientare le commissioni di selezione”.

Niente gay, testimoni di Geova e poveri nell'esercito cileno - esercito cilenoF2 - Gay.it

A seguito del brutale omicidio a sfondo omofobo del giovane Daniel Zamundio, infatti, il Cile ha recentemente approvata una legge contro le discriminazioni e l’omofobia.
"Porgo le mie scuse più sincere a tutti coloro che si sono sentiti colpiti da queste espressioni infelici – ha dichiarato il comandante in capo, generale Fuente-Alba (in foto qui accanto) -. Voglio che il popolo cileno abbia fiducia nel suo esercito, e voglio che abbia la certezza che nell’esercito non esistono discriminazioni di nessun tip. Come comandante in capo mi oppongo in modo categorico a ogni documento, disposizione, regolamento o istruzione interna che discrimini arbitrariamente a qualsiasi persona”. Il generale ha poi garantito che saranno presi tutti i provvedimenti disciplinari del caso.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

X Factor 2024

X Factor 2024 è una bomba, abbiamo visto le audition: le nostre prime impressioni

Culture - Luca Diana 19.6.24
Ariete sorprende i fan

Ariete offre la colazione ai fan che la aspettano da 24 ore: “Per voi ci sarò sempre”

Musica - Emanuele Corbo 20.6.24
Justin Timberlake Arrestato Ubriaco Gossip Droghe

Justin Timberlake arrestato, guidava ubriaco. Il gossip impazza: “Popper e Truvada nel sangue”. Ma è davvero così?

Musica - Emanuele Corbo 19.6.24
Stonewall Inn, oltre 150 bandiere arcobaleno vandalizzate: "Non riuscirete ad intimidirci" - Stonewall Inn oltre 150 bandiere arcobaleno vandalizzate - Gay.it

Stonewall Inn, oltre 150 bandiere arcobaleno vandalizzate: “Non riuscirete ad intimidirci”

News - Redazione 19.6.24
Calciatori Gay Coming Out - Rosario Coco di Out Sport spiega perché non bisogna forzare

Calciatori gay in Nazionale, calciatori gay ovunque: perché non bisogna forzare

Lifestyle - Giuliano Federico 20.6.24
Foggia Sit In Omofobia Giugno 2024

Foggia reagisce all’aggressione di Alessandro: “Se questa terra non ci ama, noi la ameremo ancora più forte”

News - Francesca Di Feo 20.6.24

Continua a leggere

Galatina, insulti omofobi sul muro della sede Pd: "Meglio leghista che comunista fr*cio" - NON TOLLERIAMO ANCORA OMOFOBIA IN CAMPAGNA ELETTORALE - Gay.it

Galatina, insulti omofobi sul muro della sede Pd: “Meglio leghista che comunista fr*cio”

News - Redazione 27.5.24
Odio LGBTIAQ social network

L’odio social verso la comunità LGBTQIA+ ha conseguenze nella vita reale, ma Meta, X e TikTok non fanno abbastanza per arginarlo

News - Francesca Di Feo 25.1.24
Foggia aggressione omofoba Giugno 2024 - foto da Foggia Today

Foggia, 26enne insultato e preso a pugni dal branco perché gay

News - Redazione 18.6.24
omofobia ragazzo giovane gay

Pontedera, 18enne cacciato di casa dopo il coming out: “Niente figli gay, vattene”

News - Francesca Di Feo 27.3.24
Monsignor Cozzoli e il vicepresidente Cei in difesa di Papa Francesco: "Non è omofobo, si riferiva a preti gay con compartimenti scorretti" (VIDEO) - Monsignor Cozzoli - Gay.it

Monsignor Cozzoli e il vicepresidente Cei in difesa di Papa Francesco: “Non è omofobo, si riferiva a preti gay con compartimenti scorretti” (VIDEO)

News - Redazione 29.5.24
uganda uomo arrestato

Uganda, la Corte Costituzionale conferma la terribile legge omobitransfobica

News - Redazione 4.4.24
Emanuele Pozzolo il post omofobico ai tempi dell'approvazione delle unioni civili. Nella foto insieme a Giorgia Meloni che lo scelse nelle liste elettorali del 25 Settembre 2022.

Emanuele Pozzolo, scelto da Meloni: ecco il post omofobico contro le unioni civili

News - Redazione Milano 3.1.24
papa francesco e comunità lgbtq

Papa Francesco torna a insultare e conferma l’esclusione cattolica dei seminaristi gay

News - Francesca Di Feo 12.6.24