“Non accettiamo omosessuali”: Cuneo, coppia gay rifiutata in un B&B, abbiamo telefonato, ecco cosa ci hanno detto

Dopo la segnalazione di un lettore di Gay.it abbiamo chiamato e ricevuto conferma. La struttura è prenotabile mediante piattaforma Booking.com. La storia.

ascolta:
0:00
-
0:00
Arcobaleno Busca B&B discriminazione omofobia
A Busca un B&B non accetta coppie omosessuali. Il B&B è prenotabile tramite Booking.com, sul cui profilo dedicato alla struttura omofoba appare anche una foto di un arcobaleno che si staglia sulla campagna cuneese.
4 min. di lettura

Un altro amaro caso di omofobia. Ecco cosa significa vivere da persone omosessuali in Italia: essere rifiutati da una struttura vacanze per il solo fatto di essere omosessuali. Succede nel ricco Nord Italia, nel Luglio dell’anno 2024.

Per preservare la clientela, non accettano coppie omosessuali, perché potrebbero irritare gli altri clienti. Così ci hanno spiegato al telefono i titolari di un B&B di Busca, in provincia di Cuneo, le cui camere possono essere prenotate tramite Booking.com, sulla cui pagina, in un ironico gioco delle semantiche multicolori, appare uno scorcio di campagna cuneese su cui si staglia un arcobaleno. Al telefono, alla nostra domanda se si rendessero conto dell’atteggiamento discriminatorio, ci hanno risposto che esistono altre strutture che ospitano coppie omosessuali.

Tutto è iniziato con la segnalazione di Marco (nome di fantasia) che ha contattato Gay.it per raccontare di essere stato rifiutato quando, a prenotazione effettuata, ha chiesto al B&B di Busca “se fosse un problema se assieme a me fosse venuto il mio compagno“. A quella domanda, la persona al telefono ha risposto che, nonostante avesse amici e conoscenze gay, la presenza di coppie omo nella sua struttura sarebbe stata un problema per gli altri ospiti.

Busca B&B discriminazione omofobia
Busca B&B: l’email con cui il nostro lettore ci ha segnalato la discriminazione subita. A quel punto abbiamo chiamato la struttura.

A seguito della segnalazione, abbiamo contattato Marco per avere maggiori dettagli sulla vicenda e sulla struttura. Che successivamente abbiamo chiamato, simulando l’intenzione di fare una prenotazione, per capire e verificare. Una pratica che certamente ha la conformazione della trappola, una pratica che il corrente potere neofascista italiano vorrebbero vietare alla stampa. Telefoniamo alla struttura.

“Salve mi chiamo Giuliano Federico, parlo con il B&B XYXY?”

“Sì sì siamo noi” risponde una voce femminile.

“Salve signora, con chi parlo, se posso sapere il suo nome?”

“Mi chiamo XZXZY” dalla voce si direbbe una signora di mezza età

“Signora, lei è la titolare?” chiedo

“Sì, sono io, mi dica”

“Senta io volevo prenotare per due coppie, per Settembre, e capire la disponibilità”

“Settembre quando, in quali date?”

“Dunque aspetti che apro il calendario per capire meglio, intanto le chiedo: noi siamo una coppia di uomini e una coppia di donne, è un problema?”

“Sì, non possiamo accettare coppie così”

“Prego? Per quale motivo?” chiedo

“Perché non vorremmo mai avere problemi con gli altri ospiti, potrebbero irritarsi, questa è una struttura che ha più di dieci anni, io tra tre anni vado in pensione e non voglio avere problemi… lei capisce?”

“No signora, non capisco. Lei mi sta dicendo che noi omosessuali non siamo accettati nella sua struttura?”

“Sì, guardi meglio di no, sa la pensione… so che ci sono comunque altre strutture che vi accolgono”

“Signora questa è una discriminazione”

“Ma no, io ho anche amici gay”

“No signora, guardi, mi dispiace, sono un giornalista, questa telefonata finisce qui” e ho richiuso.

Indagando meglio sulla titolare, siamo riusciti a risalire – grazie all’aiuto di Marco, l’utente dalla cui segnalazione a Gay.it è partita la nostra ricerca – alla pagina Facebook della signora in questione. La quale, come da profilo social, appare una donna in preda a timori di vaccini, cospirazioni. Una persona visibilmente vittima di una certa propaganda e che ai nostri occhi appare vulnerabile. Per questo, evitiamo di esporre lei e la sua struttura alla pubblica informazione. Per ora ci siamo limitati a segnalare la struttura a Booking.com. Verificheremo se la multinazionale manterrà online l’annuncio nei prossimi giorni.

Nella timeline della pagina social della titolare del B&B, appare anche una petizione, che la signora sostiene con veemenza, nella quale si chiede a una nota catena di supermercati di rimuovere un libro di educazione sessuale per minori. Si tratta di un normale libro dedicato all’adolescenza, scritto da professionisti e legittimamente distribuito su tutto il territorio nazionale. Un libro di auspicabile diffusione, soprattutto in un paese come l’Italia dove un deputato dell’attuale maggioranza neofascista al governo ha detto, in un’aula parlamentare, che educare i minorenni all’educazione sessuale è una nefandezza. La petizione che vorrebbe eliminare il libro dai supermercati ha il seguente nome: Rimuovete questo libro per bambini che promuove materiale osceno! Nella petizione promossa anche dalla titolare del B&B che non accetta omosessuali, si legge:

La XXXX vende un libro che promuove contenuti sessuali espliciti e controversi ai bambini, già a partire dai 14 anni! Il libro, intitolato “Questo libro non parla di sesso”, sostiene di fornire un’educazione sessuale ai minori.

Busca B&B Booking.com Email
L’email che abbiamo inviato a Booking.com a proposito del B&B dichiaratamente omofobo presente sulla nota piattaforma di prenotazione online

La struttura B&B di Busca, come detto, si può prenotare facilmente tramite Booking.com, sulla cui pagina dedicata al B&B in questione, tra le informazioni, c’è scritto:

Le coppie apprezzano molto la posizione: l’hanno valutata 9,5 per un viaggio a due.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
lorenzo botta 13.7.24 - 11:38

In risposta a Paolo B. È abbastanza facile scoprire di che b&b si tratti, visti i riferimenti. Per il resto credo sia giusto non pubblicare link espliciti, per evitare shit-storm dai soliti leoni, ed aspettare che strutture come booking possano agire. La signora, comunque, troverà i suoi fan trai soliti fasci e non andrà in fallimento.

Avatar
Paolo Biagi 12.7.24 - 18:30

Una sola cosa: non capisco per quale motivo non pubblichiate a chiare lettere il nome di questa struttura. A Busca non sono molti i b&b ma io non ritengo sia giusto buttare nel tritacarne le attività che non hanno - come è normale - problemi con omo, etero, bi, trans o qualsiasi altro orientamento. Diciamo che avessi un'attività a Busca lo troverei altamente lesivo, così come essendo io non troglodita eviterò accuratamente di trovarmi a Busca per non correre il rischio di finanziare un'omofoba, finendo per danneggiare altri esercenti che non hanno colpa alcuna se non condividere l'ossigeno con lei, credo altri potrebbero trovarsi in questa situazione. Le cose in questo caso potevano essere 3: 1. Non pubblicate la notizia. 2. Non pubblicate il comune in cui opera questa struttura. 3. Pubblicate il link VISIBILE della struttura in modo che si possa sapere con precisione dove avviene questa cosa. Così è un po' giocare alla roulette russa con le attività altrui.

Avatar
laura monda 12.7.24 - 9:54

Noi vi accogliamo con piacere

Avatar
Stella cometa 11.7.24 - 20:05

Boicottate queste strutture ricettive omofobiche e prive di umanità.

Trending

Rita Pavone: "Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono" - Rita Pavone - Gay.it

Rita Pavone: “Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono”

Musica - Redazione 11.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24
Chi era Goliarda Sapienza? - Matteo B Bianchi9 - Gay.it

Chi era Goliarda Sapienza?

Culture - Federico Colombo 10.7.24
Roberto Bolle in vacanza con l'amato Daniel Lee e la sua famiglia - Roberto Bolle in vacanza con Daniel Lee e la sua famiglia - Gay.it

Roberto Bolle in vacanza con l’amato Daniel Lee e la sua famiglia

Culture - Redazione 11.7.24
Nicolas Maupas e Domenico Cuomo nei ruoli di Simone e Mimmo in "Un professore 2"

Un Professore 3, Alessandro Gassman rivela quando inizieranno le riprese

Serie Tv - Redazione 12.7.24
Gabriel Attal Jordan Bardella Gay.it TikTok

È virale la storia d’amore tra Jordan Bardella e Gabriel Attal inventata su TikTok durante le elezioni in Francia

Culture - Mandalina Di Biase 12.7.24

Hai già letto
queste storie?

Omofobia, condannato a 6 mesi Salvatore Sparavigna. Insultò Antonello Sannino, Presidente Arcigay Napoli - Salvatore Sparavigna - Gay.it

Omofobia, condannato a 6 mesi Salvatore Sparavigna. Insultò Antonello Sannino, Presidente Arcigay Napoli

News - Redazione 29.3.24
Chiede a coppia di donne in spiaggia di non farsi selfie romantici: "Ci sono i bambini, andate via" - Some Prefer Cake Bologna Lesbian Film Festival - Gay.it

Chiede a coppia di donne in spiaggia di non farsi selfie romantici: “Ci sono i bambini, andate via”

News - Redazione 5.7.24
Amedeo Minghi vs. Eurovision e Nemo: "Sodoma e Gomorra da non trasmettere, ha vinto uno con la gonna" (VIDEO) - Amedeo Minghi vs. Nemo - Gay.it

Amedeo Minghi vs. Eurovision e Nemo: “Sodoma e Gomorra da non trasmettere, ha vinto uno con la gonna” (VIDEO)

Musica - Redazione 13.5.24
isole-tremiti-lettera-misogina-omofoba

Lettera misogina e omofoba recapitata alla candidata sindaca per le Isole Tremiti: “Non vogliamo un sindaco lesbica”

News - Francesca Di Feo 30.5.24
papa francesco e comunità lgbtq

Papa Francesco torna a insultare e conferma l’esclusione cattolica dei seminaristi gay

News - Francesca Di Feo 12.6.24
Foggia Sit In Omofobia Giugno 2024

Foggia reagisce all’aggressione di Alessandro: “Se questa terra non ci ama, noi la ameremo ancora più forte”

News - Francesca Di Feo 20.6.24
Antoine Dupont, il capitano francese di rugby "pronto ad interrompere una partita” per insulti omofobi - Antoine Dupont - Gay.it

Antoine Dupont, il capitano francese di rugby “pronto ad interrompere una partita” per insulti omofobi

Corpi - Redazione 20.6.24
Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L'omofobia trattata come banale lite in un parcheggio - jean pierre moreno - Gay.it

Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L’omofobia trattata come banale lite in un parcheggio

News - Redazione 15.3.24