Qatar 2022, ILGA scrive alla FIFA: “Sì all’uguaglianza ma non menzionate mai i diritti LGBTQI+”

Anche l'Europarlamento ha condannato il massimo organismo del calcio.

ascolta:
0:00
-
0:00
Qatar 2022, ILGA scrive alla FIFA: "Sì all'uguaglianza ma non menzionate mai i diritti LGBTQI+" - Qatar 2022 - Gay.it
3 min. di lettura

L’ILGA (International Lesbian and Gay Association) è un’associazione internazionale che riunisce più di 400 gruppi LGBTQI+ di tutto il mondo. Nel pieno dei mondiali di calcio in Qatar, travolti dalle polemiche per l’omotransfobia di Stato e il divieto FIFA all’utilizzo di fasce rainbow da parte dei capitani di 8 nazionali, ILGA ha scritto una lettera aperta al presidente Gianni Infantino, 6 giorni fa andato incontro a discutibili e discusse dichiarazioni solo apparentemente concilianti.

Gentile Presidente della Fédération Internationale de Football Association, Mr. Infantino“, hanno scritto Giulia Ehrt, direttrice esecutiva ILGA World, ed Henry Ko, direttore esecutivo ILGA Asia. “Il Mondiale di calcio maschile in Qatar è appena iniziato e la credibilità della FIFA nel suo impegno per i diritti umani è già del tutto discutibile. Mancano ancora 28 giorni e ILGA World ILGA Asia ti chiedono di rettificare questo problema e di cambiare rotta. Molti tifosi di calcio LGBTQ in tutto il mondo si sono chiesti se avrebbero mai potuto godersi le partite in totale sicurezza. Ci sono voluti solo pochi giorni affinché tutte le contraddittorie e ambigue rassicurazioni del passato – fatte sia dalla FIFA che dal Comitato Supremo del Qatar – si sgretolassero sotto il peso di dichiarazioni e azioni spaventose“.

Va ricordato che l’ambasciatore dei mondiali ha definito l’omosessualità un “danno mentale”, mentre a molti tifosi è stato negato l’ingresso negli stadi se provvisti di cappelli, magliette e bandiere arcobaleno.

“A tre giorni dall’inizio della Coppa del Mondo, abbiamo già visto giocatori minacciati di sanzioni per le fasce One Love, messi in una posizione difficile nel dover scegliere tra solidarietà o correttezza del gioco”, hanno proseguito i due direttori di ILGA. “Abbiamo visto guardie di sicurezza violare la libertà di stampa e la libertà di espressione, impedendo a un giornalista di entrare in uno stadio perché indossava una maglietta con un arcobaleno, prima di lasciarlo finalmente entrare. Un destino simile ha riguardato anche altri tifosi. Nel frattempo, l’eco del tuo discutibile discorso che cerca di difendere il primato dei diritti umani del Qatar non si è ancora disperso. La FIFA ha sviluppato una strategia di sostenibilità per la Coppa del Mondo, che tuttavia non riesce a menzionare in modo significativo i diritti delle persone LGBTQ. Nonostante la presenza di un gruppo di lavoro indipendente sui diritti umani, le domande sono rimaste senza risposta. E ora, le azioni parlano più delle parole e delle precedenti assicurazioni: la libertà di espressione e la non discriminazione non vengono rispettate durante questo Mondiale”.

Parole dure, che vanno a puntare il dito proprio contro il massimo organo calcistico. “Questo va ben oltre il Paese ospitante: si tratta anche della FIFA e del suo impegno per i diritti umani per tutti. L’organizzazione riconosce la non discriminazione come elemento centrale sia nei suoi statuti che nella politica sui diritti umani, ma manca continuamente il passo sulla sua applicazione. Nonostante i numerosi incontri che la FIFA ha tenuto negli anni con le organizzazioni per i diritti umani e gli impegni presi, ciò che sta accadendo è estremamente preoccupante e dovrebbe essere affrontato con la massima urgenza. Se lo sport ha il potere di unire le persone, questa Coppa del Mondo maschile sta fallendo in modo spettacolare. Confidiamo che la FIFA possa cambiare rotta, d’ora in poi, che possa fare tutto ciò che è in suo potere per impegnarsi in modo significativo per i diritti umani per tutti, ricostruendo la fiducia che questi giorni e questi mesi hanno così seriamente offuscato”.

E non solo l’ILGA,  ha deciso di scrivere alla FIFA. Anche l’Europarlamento ha condannato il massimo organismo del calcio, parlando di “corruzione dilagante, sistemica e profondamente radicata“, ma soprattutto di aver “gravemente danneggiato l’immagine e l’integrità del calcio” nell’affidare i mondiali di calcio al Qatar. Il Parlamento di Strasburgo si è detto “sgomento per la decisione della Fifa sulle fasce OneLove“, vietate a tutti i calciatori, oltre a chiedere ai principali campionati d’Europa, ovvero Italia, Germania, Spagna e Francia, di “commissariare” la Fifa, “esercitando pressioni affinché si impegni a introdurre procedure trasparenti per l’assegnazione dei Mondiali“. A correre per l’edizione del 2030 troviamo infattianche l’Arabia Saudita, Paese in cui negli ultimi 12 giorni ci sono state  17 esecuzioni capitali.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

free willy, locali gay amsterdam

“Free Willy”, il nuovo locale queer ad Amsterdam dedicato agli amanti del nudismo

News - Redazione 19.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d'uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant - Feud Capote vs. The Swans - Gay.it

FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d’uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant

Serie Tv - Redazione 19.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

fifa mondiali 2034

FIFA, i mondiali di calcio del 2034 si terranno nell’omobitransfobica Arabia Saudita

News - Federico Boni 2.11.23
Siviglia, Lucas Ocampos vittima di molestia. Un tifoso gli mette un dito nel sedere (VIDEO) - Lucas Ocampos - Gay.it

Siviglia, Lucas Ocampos vittima di molestia. Un tifoso gli mette un dito nel sedere (VIDEO)

Corpi - Redazione 6.2.24
Stephen Laybutt, l'ex calciatore australiano è stato trovato morto. A fine carriera il coming out - Stephen Laybutt header Attitude - Gay.it

Stephen Laybutt, l’ex calciatore australiano è stato trovato morto. A fine carriera il coming out

Corpi - Redazione 18.1.24
Jakub Jankto coming out

Jakub Jankto: “Agli altri calciatori gay dico di fare coming out. Non abbiate paura, non succede nulla”

Corpi - Redazione 17.4.24
Rubén García, il calciatore spagnolo contro l'omofobia dell'Arabia Saudita: "Mi lascia a bocca aperta" - Ruben Garcia foto - Gay.it

Rubén García, il calciatore spagnolo contro l’omofobia dell’Arabia Saudita: “Mi lascia a bocca aperta”

Corpi - Redazione 17.1.24
Josh Cavallo: "Infinite minacce di morte perché calciatore omosessuale" - Josh Cavallo - Gay.it

Josh Cavallo: “Infinite minacce di morte perché calciatore omosessuale”

Corpi - Federico Boni 27.11.23
Thomas Hitzlsperger e i 10 anni dal suo coming out: "Rifarei tutto esattamente nello stesso modo" - Thomas Hitzlsperger - Gay.it

Thomas Hitzlsperger e i 10 anni dal suo coming out: “Rifarei tutto esattamente nello stesso modo”

Corpi - Redazione 14.2.24
Josh Cavallo, il calciatore australiano presenta il fidanzato Leighton Morrell - LE FOTO - josh cavallo and leighton morrell cover - Gay.it

Josh Cavallo, il calciatore australiano presenta il fidanzato Leighton Morrell – LE FOTO

Culture - Redazione 14.12.23