Reggio Emilia, mozione condanna i corsi organizzati da Courage

Courage Italia è un'associazione che prevede di guarire gli omosessuali, guidandoli lungo la retta via per una vita eterosessuale.

minoranze sessuali courage
2 min. di lettura

Il consiglio regionale di Reggio Emilia ha votato una mozione riguardante i corsi organizzati da Courage Italia. Approvata dalla maggioranza, ha ricevuto i voti contrari dei partiti di centro destra quali Forza Italia, Fratelli d’Italia e altre liste orientate verso quella fazione politica presenti in consiglio. Mentre il Movimento Cinque Stelle si è astenuto, assieme ai membri più cattolici del Partito Democratico. Una mozione dovuta, secondo il consiglio, poiché l’associazione punta a mostrare l’omosessualità come una malattia.

Sono stati loro, difatti, a paragonare una persona gay ad un alcolizzato. Da anni presenti anche in Italia, si mostrano come coloro che riescono a convertire una persona omosessuale, indicandogli la via giusta da seguire, vivendo come un “normale eterosessuale”. Puntando su quei soggetti più deboli o che stanno facendo fatica ad accettarsi, propongono degli esercizi e dei comportamenti da assumere, consigliando altrimenti la castità.

Il testo della mozione contro Courage Italia

Dopo aver citato la Carta di Nizza, il fatto che dal 1974 l’omosessualità non è un disturbo da parte del DSM e che nel 1990 viene eliminata dalla lista delle malattie mentali dall’OMS. Oltre a ricordare l’ordinanza comunale del 2016 che condanna tutte le forme di discriminazione, il sindaco e la giunta si impegnano “a prendere la distanza dell’amministrazione e della comunità reggiana rispetto ad associazioni del genere. Che nel nostro territorio vogliano far apparire l’orientamento omosessuale come un difetto o un problema di cui doversi liberare e curare“. Si impegnano inoltre a “valutare se negli obiettivi perseguiti da tali associazioni possano esistere profili di rilevanza penale. E in caso affermativo, ad attivarsi affinché tali comportamenti vengano sanzionati dalle autorità competenti“.

Questo quanto riportato dalla mozione approvata dal consiglio comunale di Reggio Emilia. Niente provvedimenti penali, come ha accusato il sito La Nuova Bussola Quotidiana. Bensì profili di rilevanza penale, nel caso di metodi che possano ledere una persona che non ha accettato la sua omosessualità.

Avvenire non ci sta e si fa paladino della discriminazione

Il giornale dei vescovi non ha perso tempo ad attaccare il consiglio per la mozione approvata. Sconvolto dal fatto che la politica sia intervenuta in certe questioni, ha molto chiaramente identificato gli omosessuali come degli alcolizzati. Individuando una terapia simile per la loro cura, ovvero quella dei 12 Passi. Scrivono infatti “[…] rispetto alle proposte di Courage che con il metodo dei “dodici passi”, preso a prestito dagli alcolisti anonimi, si limita ad offrire un’alternativa a coloro che vivono con disagio il proprio orientamento sessuale”. 

In una delirante difesa di Courage, Avvenire minimizza il fatto che gli organizzatori di questi corsi tendono a indicare l’omosessualità come una malattia o un difetto da curare. Parlando invece di un aiuto a coloro che vivono con disagio il proprio orientamento sessuale.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Luca Guadagnino parla di Queer: "È il mio film più personale, ci sono scandalose scene di sesso" - luca guadagnino pesarofilmfest 60 22giu2024 ph luigi angelucci 010 - Gay.it

Luca Guadagnino parla di Queer: “È il mio film più personale, ci sono scandalose scene di sesso”

Cinema - Redazione 24.6.24
Ivan Codrian per @theshamelessfund

Jonathan Bailey lancia l’associazione di beneficenza LGBTQ+ “The Shameless Fund”

Culture - Luca Diana 21.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
meloni orban

35 ambasciate firmano una dichiarazione che condanna le leggi anti-LGBTQ ungheresi. Assente l’Italia

News - Redazione 21.6.24
Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli - Matteo B Bianchi3 - Gay.it

Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli

Culture - Federico Colombo 22.6.24
Studente delle Filippine sgrida il Papa: "Smetta di usare un linguaggio omofobo. Fa male" (VIDEO) - Papa Francesco e Jack Lorenz Acebedo Rivera - Gay.it

Studente delle Filippine sgrida il Papa: “Smetta di usare un linguaggio omofobo. Fa male” (VIDEO)

News - Redazione 21.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

Lovers 2024, il programma con tutti i film e gli ospiti. Da Rupert Everett a BigMama e Fabio Canino - OFF Throuple 02 - Gay.it

Lovers 2024, il programma con tutti i film e gli ospiti. Da Rupert Everett a BigMama e Fabio Canino

Cinema - Federico Boni 11.4.24
arezzo-whynot-chiuso

Arezzo, chiusa la serata queer WhyNot per troppi episodi di violenza verbale omobitransfobica

News - Francesca Di Feo 21.3.24
cover-meloni-africa

Vertice Italia-Africa e Piano Mattei: il Governo Meloni stringe accordi con 23 paesi che criminalizzano l’omosessualità

News - Francesca Di Feo 29.1.24
Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso - carcere amnistia - Gay.it

Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso

News - Redazione 29.5.24
grecia-matrimonio-egualitario-proteste

Grecia nel caos omobitransfobico. Weekend di terrore, in 200 aggrediscono coppia trans. Minacce a Kasselakis

News - Federico Boni 12.3.24
Milano, affitto negato perché gay: "La proprietaria preferisce una persona "tradizionale"" (VIDEO) - Andrea Papazzoni - Gay.it

Milano, affitto negato perché gay: “La proprietaria preferisce una persona “tradizionale”” (VIDEO)

News - Redazione 16.2.24
uganda uomo arrestato

Uganda, la Corte Costituzionale conferma la terribile legge omobitransfobica

News - Redazione 4.4.24
Accusata di essersi inventata la recensione omofoba di un cliente, è morta la ristoratrice Giovanna Pedretti - Giovanna Pedretti - Gay.it

Accusata di essersi inventata la recensione omofoba di un cliente, è morta la ristoratrice Giovanna Pedretti

News - Redazione 15.1.24