Foto

Palermo, Chieti, Perugia, Cagliari, Venezia, Reggio Emilia e Ciriè: la staffetta Pride non si ferma in tutta Italia – 24 e 25 giugno – GALLERY

"C’è bisogno di orgoglio, forza, unione e solidarietà per vivere fuori dalla norma. C’è bisogno di sorellanza queer e di intersezionalità". Anche questo weekend, l'Onda Pride travolge tutta Italia.

ascolta:
0:00
-
0:00
Sardegna Pride - Cagliari, 24 Giugno 2023 - foto: IG
Sardegna Pride - Cagliari, 24 Giugno 2023 - foto: IG
7 min. di lettura

Nel fine settimana tra il 24 e il 25 giugno, l’Italia si è ancora una volta colorata di arcobaleno con una serie di eventi per il Pride Month, dimostrando il potere e la determinazione di una comunità che non ha nessuna intenzione di retrocedere davanti a un panorama politico sempre più complesso.

In un’epoca in cui l’inclusione e la diversità sono al centro dei dibattiti sociali, l’Italia si è distinta con oltre 50 Pride programmati per l’estate, rendendo chiaro che la lotta per i diritti LGBTQIA+ è più combattiva che mai. Elemento comune, la presenza di Famiglie Arcobaleno, sotto l’attacco persecutorio del Governo Meloni. 

Da Palermo all’Abruzzo, dall’Umbria alla Sardegna, da Venezia a Reggio Emilia, le diverse città italiane si sono unite per celebrare l’orgoglio e per promuovere un messaggio di uguaglianza, accettazione e libertà. Ogni Pride ha portato con sé una propria identità, riflettendo la varietà di storie ed esperienze che compongono la comunità.

Palermo Pride

Palermo Pride - Palermo, 24 Giugno 2023 - foto: IG
Palermo Pride – Palermo, 24 Giugno 2023 – foto: IG

Quest’anno Palermo Pride ha raggiunto proporzioni sorprendenti, attirando oltre 100.000 persone secondo le stime degli organizzatori – per intenderci, la stessa marea umana riscontrata a Torino nel weekend precedente.

L’evento ha trasformato le strade della città in un tripudio di colori e festa, con 17 carri, striscioni e drag queen che sfilavano lungo il percorso. In testa, il trenino di Famiglie Arcobaleno.

Una delle novità di quest’anno è stato il ritorno del “Disability Pride, evento che si concentra sulle barriere architettoniche e promuove l’accessibilità per le persone con disabilità lungo il percorso del corteo

Tuttavia, il Pride non è sfuggito alla controversia politica. Roberto Lagalla, sindaco di Palermo,  appartenente a un partito di centrodestra, ha scelto di dare il suo patrocinio all’evento, suscitando l’indignazione dell’estrema destra che governa città e regione.

Conosco benissimo le posizioni di Fratelli d’Italia in termini di diritti e di temi etici. Ma in questa materia ci vuole una giusta risposta di tutte le opinioni. E tocca al sindaco il dovere di essere pluralista, di lasciare libertà e di sensibilità”.

La decisione ha spaccato a metà la maggioranza: la vicesindaca di Palermo, Carolina Varchi, una delle prime firmatarie di un disegno di legge sulla Gestazione Per Altri come reato universale, ha aspramente criticato la decisione del primo cittadino.

Tensioni anche dopo il corteo: due ragazzi recatisi in un locale del centro al termine della manifestazione sono stati aggrediti fisicamente e verbalmente da una coppia che è poi scappata prima dell’arrivo delle forze dell’ordine.

 

 

View this post on Instagram

 

A post shared by ️‍ (@palermopride)

Abruzzo Pride

Abruzzo Pride - Chieti, 24 Giugno 2023 - foto: IG
Abruzzo Pride – Chieti, 24 Giugno 2023 – foto: IG

L’Abruzzo Pride ha riunito più di 3.000 persone nelle strade di Chieti per celebrare il diritto di vivere liberamente secondo il principio dell’autodeterminazione dei corpi e delle identità.

Il corteo ha preso il via nel piazzale della villa comunale, snodandosi poi per le vie di Chieti. Tuttavia, nonostante l’entusiasmo, non sono mancati gli episodi spiacevoli. Manuela di Nardo, portavoce dell’Abruzzo Pride, ha riferito disagi causati da formazioni di estrema destra, che hanno preso di mira le famiglie arcobaleno partecipanti e inseguendole fino alle loro auto.

Formazioni di estrema destra che negli scorsi giorni avevano già allestito banchetti deliranti parlando di “apologia di sodomia”, “pensiero gender” e “omosessuali disordinati”. Fortunatamente, le forze dell’ordine sono intervenute prontamente per garantire la sicurezza dei partecipanti e l’evento è potuto proseguire senza ulteriori intoppi.

Nonostante questi episodi, gli organizzatori dell’Abruzzo Pride si sono dichiarati soddisfatti del successo dell’evento. Hanno sottolineato l’importanza di questa giornata come un’opportunità per condividere le proprie istanze con la città di Chieti, portando un messaggio di amore, accettazione e uguaglianza in luoghi dove in passato tali tematiche potrebbero non essere state affrontate in modo così visibile.

Teniamo conto tra le altre cose che Chieti era l’unico capoluogo in Abruzzo che non aveva ospitato il Pride – ha commentato il sindaco Diego Ferrara – per cui era venuto il momento che anche il cambiamento di tendenza politica, non per dare una connotazione politica per forza, permettesse una manifestazione sui diritti civili e legali per tutti, che quindi Chieti diventasse palcoscenico per la rivendicazione di questi diritti

 

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Abruzzo Pride (@prideabruzzo)

Umbria Pride

Umbria Pride - Perugia, 24 Giugno 2023 - foto: IG
Umbria Pride – Perugia, 24 Giugno 2023 – foto: IG

Migliaia di persone si sono riunite a Perugia per partecipare all’Umbria Pride 2023. La parata è stata aperta dagli attivisti del gruppo Famiglie arcobaleno con un intervento in risposta alle politiche oscurantiste del governo.

Una delle peculiarità significative dell’Umbria Pride 2023 è stato il gemellaggio con il Kyiv Pride, l’evento Pride della capitale ucraina. Questo gemellaggio è stato il risultato dell’evento “Fra guerra e pace”, che ha visto la partecipazione di attiviste ucraine a Perugia per discutere delle ripercussioni della guerra anche sulla comunità LGBTQIA+.

Siamo fierз perché siamo orgogliosз di quello che siamo. Perché c’è bisogno di orgoglio, forza, unione e solidarietà per vivere fuori dalla norma. C’è bisogno di sorellanza queer e di intersezionalità. Siamo fierз perché siamo bestie portate allo stremo dal continuo dovere affermare il nostro diritto a esistere, e siamo prontз a combattere con le unghie e con i denti” si legge in un post Instagram sulla pagina ufficiale di Umbria Pride.

 

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Umbria Pride (@umbriapride)

Sardegna Pride

Sardegna Pride - Cagliari, 24 Giugno 2023 - foto: IG
Sardegna Pride – Cagliari, 24 Giugno 2023 – foto: IG

Nel pomeriggio di ieri, un’esplosione arcobaleno ha invaso anche le strade di Cagliari durante il Sardegna Pride 2023. L’evento, organizzato dall’associazione Arc Cagliari, ha segnato un nuovo record di partecipazione con la presenza di circa 40.000 persone.

Il raduno nel suggestivo scenario del Parco della Musica, sede anche del Pride Village. L’energia crescente ha raggiunto il culmine intorno alle 18:30, quando il corteo ha preso il via per le strade di Cagliari. 

Il manifesto unitario Sardegna Pride 2023 ha riaffermato la determinazione della comunità LGBTQ+ nel difendere i propri diritti e nel far sentire la propria voce. Il documento ha sottolineato che, nonostante le minacce e le sfide, non si arretrerà di un passo.

In questo momento” – spiegano l* ragazz* del collettivo in uno degli interventi – “per questo governo, noi non esistiamo. E invece siamo qui. ‘Istruite, agitate, organizzate’, una frase di Gramsci. Le parole non vengono scelte per caso, perché la cosa che più teme un certo tipo di potere è la conoscenza, la cultura. Quindi è importante essere istruiti, conoscere i nostri diritti

Laguna Pride

Laguna Pride - Venezia, 24 Giugno 2023 - foto: IG
Laguna Pride – Venezia, 24 Giugno 2023 – foto: IG

Migliaia di persone hanno travolto anche le pittoresche calli di Venezia per il “Laguna Pride”.

Le associazioni coinvolte hanno dato voce alla frustrazione e alla rabbia che nascono dal fenomeno del “rainbow washing”, ovvero l’appropriazione commerciale e superficiale dell’inclusività senza un autentico impegno per i diritti delle persone LGBTQIA+.

Hanno inoltre sottolineato come l’attuale governo contribuisca ad aggravare la situazione, rimuovendo diritti e perpetuando una narrazione mediatica che incoraggia la normalizzazione della discriminazione.

Il Laguna Pride è stato un evento costruito dal basso, nato dall’impegno dei collettivi e dei gruppi che lottano quotidianamente in un contesto reso ancora più difficile dalla discriminazione istituzionale.

Il percorso ha toccato il sestiere di Dorsoduro, un quartiere ricco di storia e cultura, passando per il suggestivo campo Santa Margherita, cuore pulsante della vita sociale veneziana. Infine, ha fatto tappa sulle Zattere, affacciandosi sul canale della Giudecca. Esibizioni artistiche, drag queen e dj set hanno animato il lungomare tinto di arcobaleno al termine della manifestazione.

Abbiamo gridato che le scelte sulle nostre vite le facciamo noi – hanno dichiarato dal palco l* ragazz* del collettivo – abbiamo detto forte e chiaro che nessuno ci può togliere il diritto di fare una famiglia come la vogliamo noi, non vogliamo più vivere di discriminazioni e bigottismo. Il pride rappresenta solo un momento di passaggio di una lotta che si concretizza e si rafforzerà ogni giorno“.

 

REmilia Pride

REmilia Pride - Reggio Emilia, 25 Giugno 2023 - foto: IG
REmilia Pride – Reggio Emilia, 25 Giugno 2023 – foto: IG

Nel giorno dell’orgoglio LGBTQ+, il centro di Reggio Emilia si è riempito di colori, musica e festa in occasione del Remilia Pride. La manifestazione ha preso il via con una sfilata che si è snodata per le strade del centro storico, formando un serpentone di almeno un chilometro.

Nonostante il caldo torrido, circa 25.000 manifestanti hanno partecipato con entusiasmo alla manifestazione. Le istituzioni locali hanno mostrato il loro sostegno alla causa, con il sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi, che ha preso la parola dal palco.

Meno partecipato, ma comunque svoltosi, il convegno oppositore del Comitato Scopelli con annessa messa riparativa: presenti, secondo le stime, meno di cento persone.

Non arretreremo nel sostegno alla casa Arcobaleno, ma neanche nel sostenere le famiglie omogenitoriali che questo governo vuole cancellare proponendo una visione da medioevo. Il conflitto per ottenere i diritti io penso sia necessario così come da questa stessa piazza Nilde Iotti andò in scontro per ottenere la parità tra uomini e donne in Italia”.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by REmilia Pride 2023 (@remiliapride)

Provincia Pride

Palermo, Chieti, Perugia, Cagliari, Venezia, Reggio Emilia e Ciriè: la staffetta Pride non si ferma in tutta Italia - 24 e 25 giugno - GALLERY - cirie pride 2 - Gay.it

Seconda edizione per il Pride di Provincia a Cirié. Centinaia di persone, tra cui ragazzi* e famiglie, si sono riunite per marciare insieme sotto i portici di questa piccola cittadina piemontese di meno di 20.000 abitanti.

La manifestazione ha visto anche la partecipazione della vicesindaca di Ivrea, Maria Patrizia Dal Santo, che ha marciato nel corteo rappresentando l’amministrazione. Assente l’amministrazione: né la maggioranza né il Partito Democratico cittadino hanno preso parte all’evento.

Nonostante questa mancanza di supporto politico, la comunità locale ha accolto positivamente l’evento, dimostrando il proprio sostegno e partecipazione.

Per noi è stata una grande conquista – raccontano gli organizzatori – passare dalla nuova isola pedonale, dal salotto buono della città ha rappresentato una piccola vittoria che ha controbilanciato il fatto di non aver potuto fare questo Pride sabato 24 giugno, com’era previsto“.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Amadeus, Sanremo Giovani 2023

Sanremo verso Mediaset, Amadeus in onda sul NOVE già a fine agosto con tre programmi

Culture - Mandalina Di Biase 18.4.24
Sandokan, c'è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi - Sandokan - Gay.it

Sandokan, c’è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi

Serie Tv - Redazione 18.4.24
Guglielmo Scilla, intervista: "Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima" - Guglielmo Scilla foto - Gay.it

Guglielmo Scilla, intervista: “Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima”

Culture - Federico Boni 18.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24

Continua a leggere

Abruzzo 2024: guida ai locali, serate, associazioni ed eventi queer friendly della regione - guida gay abruzzo - Gay.it

Abruzzo 2024: guida ai locali, serate, associazioni ed eventi queer friendly della regione

Viaggi - Redazione 15.4.24
Mumbai, il primo Pride dopo 4 anni sognando il matrimonio egualitario - VIDEO - Mumbai Pride - Gay.it

Mumbai, il primo Pride dopo 4 anni sognando il matrimonio egualitario – VIDEO

News - Redazione 5.2.24
A Rimini, domenica 7 aprile, l'evento "Ci vediamo al parco", per celebrare il TDOV - arcigay rimini trans tdov2024 1 - Gay.it

A Rimini, domenica 7 aprile, l’evento “Ci vediamo al parco”, per celebrare il TDOV

News - Giorgio Romano Arcuri 5.4.24
fvg pride 2024, a lignano sabbiadoro il 31 agosto

FVG Pride 2024: a Lignano Sabbiadoro il 31 agosto

News - Redazione 27.3.24
buenos-aires-pride-2023 (3)

“Non votate l’odio”: il Buenos Aires Pride 2023 contro il possibile presidente di estrema destra Milei

News - Francesca Di Feo 7.11.23
Tutto ciò che accade è umano: intervista a Donatella Di Pietrantonio - Sessp 15 - Gay.it

Tutto ciò che accade è umano: intervista a Donatella Di Pietrantonio

Culture - Federico Colombo 1.1.24
Sanremo Pride 2024: il 6 aprile  - sanremopride - Gay.it

Sanremo Pride 2024: il 6 aprile 

News - Redazione 12.1.24
rivolta pride 2024, il 6 luglio a bologna

Rivolta Pride 2024: a Bologna sabato 6 luglio

News - Redazione 2.3.24