Simone Pillon al Senato contro il DDL Zan: “4 milioni di euro per 33 casi l’anno di presunti discriminati” – video

Indecente intervento al Senato della Repubblica da parte del leghista Simone Pillon, che ha così attaccato il DDL Zan.

Simone Pillon al Senato contro il DDL Zan: "4 milioni di euro per 33 casi l'anno di presunti discriminati" - video - Simone Pillon - Gay.it
2 min. di lettura

L’intervento della vergogna, senza pudore alcuno, al Senato della Repubblica. Simone Pillon, senatore leghista che ogni giorno dai propri social diffonde fake news nei confronti della nostra comunità e nei confronti della legge contro l’omotransfobia, è oggi intervenuto al Senato per sparare a zero contro il DDL Zan, da fine luglio atteso alla Camera.

200 secondi interamente centrati sull’emendamento al DL rilancio approvato il 3 luglio scorso per finanziare un fondo da 4 milioni di euro per le vittime di omotransfobia. Un emendamento che Pillon ha così strumentalizzato.

Vogliamo parlare di discriminazioni? Ho scritto all’OSCAD, organismo della polizia e dei carabinieri che è delegato a verificare i casi di discriminazione. Mi hanno risposto. Ci sono 33 casi all’anno di discriminazione per motivi di orientamento sessuale e identità di genere. Se la matematica non è un’opinione, 4 milioni di euro diviso 33 casi all’anno, si parla di 121.000 euro per ciascun caso. Vogliamo parlare di discriminazioni? Nello stesso periodo 2 milioni di famiglie sono scese sotto la soglia di povertà. Quindi voi avrete sicuramente stanziato, 240 miliardi di euro per dare la stessa somma ad ogni famiglia scesa sotto la soglia di povertà. L’avete fatto? Neanche per idea.

Pillon ha poi continuato a snocciolare cifre legate alla crisi economica da Coronavirus che ha colpito il mondo intero, facendo confronti insensati e vergognosi con chi è vittima di omotransfobia. Quei 4 milioni di euro, tra le altre cose, andranno a finanziare anche case rifugio e centri assistenza. Per l’ennesima volta è poi doveroso ribadire come mancando un reato contro l’omotransfobia, il conteggio effettivo delle denunce sia assolutamente inutile. Basterebbe semplicemente limitarsi a controllare quanti casi di omotransfobia siano stati raccontati lo scorso anno dai giornali d’Italia.

Quanti sono stati? 138, come riportato dal report ufficiale Arcigay (tutti ampiamente documentati tramite pdf, quotidiano dopo quotidiano), ed è evidente come questa sia solo la punta dell’iceberg, perché la stragrande maggioranza di chi subisce omotransfobia lo fa in silenzio, senza denunciarlo pubblicamente, pagando persino lo scotto della vergogna in un Paese che incredibilmente tende spesso a puntare il dito contro la vittima. Fingere che non sia così significa semplicemente continuare a fare ideologica e propagandistica politica sulla pelle di un’intera comunità.

Ma il senatore Pillon, senza alcun tipo di vergogna, ha così concluso il proprio intervento: “Siete voi a discriminare, coprendo d’oro chi vi sta ideologinticamente parlando simpatico. Ma almeno quei soldi fossero andati davvero a povere persone più o meno presuntamente discriminate, anche perché ci sarebbe da spiegare che discriminazione ci sarebbe nel dire se due uomini non possono adottare un bambino. La verità è che questi 120.000 euro ciascuno, 4 milioni complessivi, sono andati ad alimentare l’apparato che ogni mese, anno, costruisce il vostro consenso politico. Queste non sono risorse usate contro le discriminazioni. Queste sono marchette elettorali”.

Detto da chi vomita odio a buon mercato h24 per rastrellare consensi tra i cattoestremisti d’Italia. Detto da chi appartiene ad un partito che ha fatto sparire nel nulla 49 milioni di euro in rimborsi elettorali, che la Lega ha indebitamente ricevuto in base a rendiconti contabili irregolari riguardanti gli esercizi del 2008, del 2009 e del 2010.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Marta Fascina e Marina B. Forza - Italia

Le malignità di Forza Italia: Marta Fascina deve lasciare il partito, ma non finché c’è Marina B.

News - Mandalina Di Biase 28.5.24
Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria - Karla Sofia Gascon 1 - Gay.it

Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria

Cinema - Redazione 27.5.24
Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO) - Omar Ayuso e Itzan Escamilla foto cover - Gay.it

Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO)

Culture - Redazione 27.5.24
Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Papa Francesco e l’attacco ai seminaristi gay, le reazioni della comunità LGBTQIA+ italiana

News - Redazione 28.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Marco Mengoni e Angelina Mango, arriva il duetto

Marco Mengoni duetta con Angelina Mango nell’album “poké melodrama”: svelati tutti gli ospiti

Musica - Emanuele Corbo 27.5.24

Continua a leggere

Serbia, attivisti LGBTQIA+ in piazza dopo un'aggressione omofoba da parte della polizia (VIDEO) - Da Se Zna Serbia - Gay.it

Serbia, attivisti LGBTQIA+ in piazza dopo un’aggressione omofoba da parte della polizia (VIDEO)

News - Redazione 8.3.24
Islam LGBTIAQ musulmani Politecnico Milano

Seminari e incontri islamici anti-LGBTQIA+: bufera sul Politecnico di Milano, ecco cosa è successo

Culture - Francesca Di Feo 11.4.24
russia-insegnante-propaganda-lgbtqia

Russia, insegnante si veste da Biancaneve e viene accusato di propaganda LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 28.12.23
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24
arezzo-whynot-chiuso

Arezzo, chiusa la serata queer WhyNot per troppi episodi di violenza verbale omobitransfobica

News - Francesca Di Feo 21.3.24
Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d'Appello - Cesena Forza Nuova 1 - Gay.it

Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d’Appello

News - Redazione 21.3.24
grecia-chiesa-ortodossa-scomunica-matrimonio-egualitario

Grecia, la Chiesa Ortodossa minaccia di scomunicare i parlamentari che hanno votato per il matrimonio egualitario

News - Francesca Di Feo 8.3.24
Numero Verde 800713713 Gay Help Line - 18 anni, 350.000 chiamate, il 51% da giovani -

Gay Help Line, 18 anni di supporto telefonico LGBTIAQ+ : 51% delle richieste arrivano da giovani – VIDEO

News - Gay.it 18.3.24