Video

Così Mahmood lecca il viscoso liquido della moda

Da un brand all'altro, vezzeggiato e divertito. Le scorribande fashion di Alessandro tra Firenze, Milano e Parigi.

ascolta:
0:00
-
0:00
5 min. di lettura

Mahmood intento a leccare il viscoso liquido della moda è apparso in un post IG di qualche giorno fa sull’account della popstar italiana. Negli stessi giorni si rumoreggiava su un presunto innamoramento (sciocchezze) di Manu Rios per il nostro gioiello pop: trattasi di una furbata di Manu Rios. E Mahmood è troppo poco incline a sfruttare la vita privata per farsi largo sui media. Uno che ha fatto la gavetta cantando ventenne nel 2013 al Bologna Pride (qui l’imperdibile video), ha poca dimestichezza con lo sfruttamento mediatico di così plateali corteggiatori. Mahmood, da grande autore, è semmai un artista del non detto.

Erano i giorni della moda uomo, a Parigi, ma soprattutto alla Milano Fashion Week, e l’artista si è immortalato nell’atto impertinente di accostare la propria lingua a una sostanza gelatinosa che colava dal layout del post Instagram.

 

mahmood lecca la moda

Il liquido che Mahmood ha simulato di leccare altro non è che lo slime fatto colare a quintali da Prada durante la spettacolare sfilata del 18 Giugno nella sede del nuovo quartiere milanese di Scalo Romana. Il set, allestito nella ormai consueta, immensa, sala sfilate ricavata ai piedi della Torre della Fondazione Prada, è stato curato dall’acclamato Studio olandese OMA di Rem Koolhaas. I creativi che collaborano con Prada da decenni, hanno riversato ai lati delle creazioni stilistiche di Miuccia e Raf Simons una sequela pendula di semi-liquide lingue di gelatina sintetica. Tra questi siparietti fluidi, immortalati da mezzo mondo come indiscutibili simboli del nostri disperato e appiccicoso e artificialissimo presente (complice anche il sudore di quei torridi giorni milanesi), sfilavano i modelli con i look della stagione primavera estate 2023. E niente, cosa fa  Mahmood a fine show? Schiocca un lecca-lecca col fluido di Prada. Adorabile burlone.

 

Mahmood alla sfilata di Prada uomo primavera estate 2024
Mahmood alla sfilata di Prada uomo primavera estate 2024

Mahmood è da anni amatissimo da Miuccia Prada e dal suo brand. Il portato di dirompente innovazione dell’artista italiano è coerente con lo spirito sperimentale del marchio dei Bertelli e dei Prada: gente che come pochi altri ha spostato in alto l’asticella della moda negli ultimi 30 anni. C’è poi, in Mahmood, quel tratto di mescolanza di sacro e profano, liquidità che diventa estetica, errore tramutato in vezzo: tutta roba che alla signora Miuccia piace assai e da sempre.

Alla show Mahmood indossava una canotta di nappa d’agnello su pantaloni a sigaretta blu e mocassini carrarmato, tutto ovviamente della maison milanese. E vale qui segnalare, giacché si parla d’uno che ce la manda a dire con le canzoni, un certamente memorabile verso di  “Dorado” (di Mahmood feat. Sfera Ebbasta):

Nelle tasche avevo nada
Ero cool non ero Prada

Un paio di giorni prima Mahmood s’era palesato anche alla sfilata di Valentino, quella che Pierpaolo Piccioli ha voluto inscenare – con tanto di meravigliosi studenti appostati a conversare metaforicamente con lo stilista e lo show – all’Università Statale di Milano e che Gay.it ha trasmesso in diretta (sì, anche Gay.it come Mahmood necessita di soldi per campare e regalare preziosi e fondamentali articoli come questo).

Alessandro, com’è d’uso, ma non è dovuto, s’è presentato con un look Valentino alla sfilata di Valentino: deliziosi short con calzino corto e stivaletto vernice, mentre on top si intravvedevano camicia bianca e cravatta, nascoste da una voluminosa felpa-giubba di anorak di nappa.

 

mahmood valentino
photo courtesy Valentino. Mahmood look from the Black Tie Fall/Winter 2023-24 collection, Valentino Garavani shoes
CREDIT: Valentino/SGPItalia

La fascinazione dei fashion brand per Mahmood è ripagata dal ragazzo. Alessandro ha una solida e duratura amicizia con Riccardo Tisci (stupidaggini le insinuazioni su un presunto flirt), il designer che riportò in auge Givenchy negli anni 2010 e che poi rivoluzionò il brand inglese Burberry’s.

I brand di moda amano Mahmood e la sua attenzione stilosa, e si contendono la sua presenza, il suo corpo, l’associazione con il di lui carisma contemporaneo e insieme autorale. Un vip glamouroso che arriva dalla periferia, che mescola codici rap con ambiguità di genere, che infila i bordi del binarismo con tacchi e tirapugni. È un abbraccio a tratti morboso, viscoso come lo slime di Prada, un sentimento di reciproca attrazione, che certamente ha a che fare con il potere e con il denaro, e proprio per questo funge, per noi fanatiche di Mahmood, come cartina di tornasole di una fragilità che cerca appigli nell’establishment, e dall’establishment riceve approvazione.

Poi dopo questo pippotto, va pure detto questo: nessuno ha ancora – evidentemente – proposto alcuna esclusiva all’artista italiano, che ne approfitta per divertirsi, farsi vezzeggiare e – probabilmente – fatturare (e fa bene!) con tutti o quasi gli offerenti (e fa benissimo)

 

mahmood rick owens
Rick Owens e Mahmood allo show a Palais de Tokyo

Da sempre luminoso di charme internazionale (sotto le date dell’European Tour), a Parigi Mahmood s’è visto da Rick Owens, che spesso veste il nostro, e che vogliamo qui ricordare per i tacchi a spillo indossati da Alessandro in occasione della prima Disney de La Sirenetta. È in quei giorni che Mahmood disse “mi sento incompleto”. Allo show di quel genio totale di Rick Owens, che ha tratteggiato un altro dei suoi apocalittici mondi di conflitto, look da guerrieri distrutti e distorti, incendi e fumo, nella cornice di Palais de Tokyo, Mahmood s’è presentato con le gambe velate da pantaloni di lattiginosa trasparenza, stivali con tacco importante, canotta attillata a scolpire e lasciar intravvedere. Occhiali mascherina piatta specchiata, un po’ gamers, un po’ clubbers di fine ’80.

Sempre a Parigi, e sempre in questi giorni, eccolo alla sfilata di Louis Vuitton, addosso un mega bomber in raso e pantaloni vita altissima. Mentre al Pitti Uomo, a Firenze, Mahmood si è presentato a un evento-show di Luisa Via Roma con una tuta da automobilista annodata in vita e una maglietta di rete trasparente, un quasi-nude look del brand automobilistico Ferrari (sì, fanno anche vestiti).

 

mahmood louis vuitton
Mahmood alla sfilata di Louis Vuitton a Parigi

 

Mahmood Tour 2024 – Europeantour

4 aprile 2024 – Rockhal, Lussemburgo (Lussemburgo)
7 aprile 2024 – Kentish Town Forum, Londra (UK)
8 aprile 2024 – Olympia, Parigi (Francia)
10 aprile 2024 – Komplex 457, Zurigo (Svizzera)
12 aprile 2024 – Thonex Live, Ginevra (Svizzera)
13 aprile 2024 – Live Music Hall, Colonia (Germania)
15 aprile 2024 – Paradiso, Amsterdam (Paesi Bassi)
16 aprile 2024 – Cirque Royal, Bruxelles (Belgio)
18 aprile 2024 – Im Wizemann, Stoccarda (Germania)
21 aprile 2024 – Huxleys Neue Welt, Berlino (Germania)
22 aprile 2024 – Stodola, Varsavia (Polonia)
8 maggio 2024 – Riviera, Madrid (Spagna)
9 maggio 2024 – Razzmatazz, Barcellona (Spagna)
11 maggio 2024 – Sala Mamba, Murcia (Spagna)
12 maggio 2024 – Pazo de la Cultura, Pontevedra (Spagna)
17 maggio 2024 – Fabrique, Milano (Italia)

 

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mahmood (@mahmood)

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - Elezioni Europee ecco i 26 candidati italiani - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
queer palm, festival di cannes, i vincitori

Festival di Cannes. Tutti i film vincitori della Queer Palm dal 2010 ad oggi

Cinema - Gio Arcuri 17.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24

Continua a leggere

Gucci Gift Campaign (Courtesy of Gucci)

A chi fanno (ancora) paura i baci gay?

Culture - Riccardo Conte 9.1.24
Gabriele Esposito, Giuseppe Giofrè e Simone Susinna - Foto: Instagram

18 bollenti mutande indossate per Calvin Klein

Lifestyle - Luca Diana 5.1.24
Cristóbal Balenciaga, il primo trailer della serie che esploderà l'identità queer dello stilista - Balenciaga - Gay.it

Cristóbal Balenciaga, il primo trailer della serie che esploderà l’identità queer dello stilista

Serie Tv - Redazione 18.12.23
Alessandro Michele - Creative Director Valentino

Valentino, Alessandro Michele direttore creativo dopo l’addio di Pierpaolo Piccioli che andrebbe da Chanel

Lifestyle - Mandalina Di Biase 28.3.24
Becoming Karl Lagerfeld, il full trailer italiano racconta anche la storia d'amore con Jacques de Bascher - Disney Becoming Karl Lagerfeld Daniel Bruhl Theodore Pellerin - Gay.it

Becoming Karl Lagerfeld, il full trailer italiano racconta anche la storia d’amore con Jacques de Bascher

Serie Tv - Redazione 26.4.24
BigMama, Lorenzo Seghezzi è il suo fashion designer - Sessp 29 - Gay.it

BigMama, Lorenzo Seghezzi è il suo fashion designer

News - Federico Colombo 8.2.24
Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: "Un sogno diventato realtà" - Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri genitori - Gay.it

Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: “Un sogno diventato realtà”

Culture - Redazione 23.4.24
Noen Eubanks genz tiktok eboy

Noen Eubanks, chi è l’e-boy della GenZ che sbanca TikTok e piace alla moda

Lifestyle - Redazione Milano 8.12.23