Mahmood: “Mi sento sempre incompleto e non voglio cantare minchiate”

"Come se mi mancasse qualcosa, sia nel percorso artistico che nelle relazioni, o con i miei amici." Nuovo tour Europeo: nuove canzoni e album nel Febbraio 2024?

ascolta:
0:00
-
0:00
mahmood la sirenetta sebastian mahmood nuove canzoni
mahmood la sirenetta sebastian mahmood nuove canzoni
4 min. di lettura

Cosa è un artista, se non un pozzo di dubbi a cielo aperto?

Mahmood pensa sempre che qualcosa di poco carino possa succedere a breve. Si sente incompleto. Il suo è come un guardingo pessimismo di difesa (segno zodiacale: Vergine). Una centratura per restare ancorati a terra. “Io cerco di fare il massimo, ma penso ci sia sempre il rischio che non vada come sperato. Mi fa stare più tranquillo.”

Per fortuna, ha spiegato, sta scrivendo nuove canzoni. Con calma, senza fretta.

A poche ore dalla sua partecipazione alla finale di Eurovision a Liverpool – dove pare canterà una propria versione di “Imagine” di John Lennon – Mahmood ha annunciato un nuovo tour europeo e ha rilasciato un’intervista onesta come poche a Chiara Galeazzi su Rolling Stones Italia.

La più internazionale delle nostre star, l’artista che ha spostato in alto l’asticella della discografia italiana, illuminando nuovi orizzonti di commistioni sonore, storie, paure e speranze, ha parlato con Galeazzi della propria consapevolezza di artista e di autore.

A proposito del successo, Alessandro Mahmoud in arte Mahmood dice che non è cambiato molto “mi sento sempre come se mi mancasse qualcosa, come se fossi incompleto, sia nel percorso artistico che nelle relazioni, o con i miei amici. Penso sempre che potrebbe essere meglio, come se dovessi sempre correggermi. Ho scoperto che il successo non diminuisce i problemi, ma neanche li aumenta, però cambiano forma. Ci sono cose da gestire diverse rispetto a prima, ad esempio non ho più lo stesso tempo per scrivere che avevo una volta perché ho molti più impegni.

La cosa potrebbe preoccupare lə fan più accanitə, lə devotə adeptə di “Ghettolimpo” (ultimo album di M., capolavoro, ma ormai del 2021) che attendono nuove canzoni e non possono certo fermarsi a Brividi.

Qui avevamo già ampiamente spiegato che Mahmood è autore di molte canzoni per numerosi artisti:

Mahmood e le canzoni scritte per gli altri: Marco Mengoni, Elodie, Michele Bravi, Noemi, Rkomi, Michielin, Fedez, e la lista che non ti aspetti >

Insomma, tra lo scrivere per gli altri e il fatto che non ha più molto tempo (nell’intervista a Rolling Stones si parla anche di Sebastian e di quando sentiremo Mahmood cantare “In fondo al mar” ne La Sirenetta Disnesy), c’è il serio rischio che si vada per le lunghe. Ma vale la pena aspettare. Dice: “Sono canzoni che vorrei cantare per anni sul palco, non riuscirei a cantare minchiate.

E allora: nuove canzoni ci saranno. Presto? A giudicare dall’annuncio di un tour europeo, si direbbe di sì. Ecco le date:

Mahmood Europe Tour 2024

4 aprile 2024 – Rockhal, Lussemburgo (Lussemburgo)
7 aprile 2024 – Kentish Town Forum, Londra (UK)
8 aprile 2024 – Olympia, Parigi (Francia)
10 aprile 2024 – Komplex 457, Zurigo (Svizzera)
12 aprile 2024 – Thonex Live, Ginevra (Svizzera)
13 aprile 2024 – Live Music Hall, Colonia (Germania)
15 aprile 2024 – Paradiso, Amsterdam (Paesi Bassi)
16 aprile 2024 – Cirque Royal, Bruxelles (Belgio)
18 aprile 2024 – Im Wizemann, Stoccarda (Germania)
21 aprile 2024 – Huxleys Neue Welt, Berlino (Germania)
22 aprile 2024 – Stodola, Varsavia (Polonia)
8 maggio 2024 – Riviera, Madrid (Spagna)
9 maggio 2024 – Razzmatazz, Barcellona (Spagna)
11 maggio 2024 – Sala Mamba, Murcia (Spagna)
12 maggio 2024 – Pazo de la Cultura, Pontevedra (Spagna)
17 maggio 2024 – Fabrique, Milano (Italia)

Difficile immaginare che Mahmood porti in giro per l’Europa il suo attuale repertorio. I ben informati giurano che ci sarà un album e uscirà a febbraio 2024, ma di questo la nostra fonte non è certa, quindi ve lo diciamo così… come una soffiata tra fan (qui non facciamo giornalismo raga, qui si fa il tifo, è diverso).

E in questo clima di “non siamo sicurə, ma intanto ve lo diciamo”, possiamo soffiare su questi rumors, così: Mahmood starebbe per rilasciare un brano nuovo prima dell’estate 2023, a cui seguirà un brano autunnale-verso-Natale… e poi a Febbraio 2024 un nuovo album. Quindi il tour europeo.

Ma siamo certi? “No”, ci dicono. Quindi, da prendere con le pinze. Ma anche: facciamo il tifo per nuove canzoni, perché ormai sappiamo tutto il repertorio troppo a memoria. Qualche mese fa, Alessandro ci aveva fatto sapere via Instagram che “Ultimamente mi è più facile ricordare i sogni” aggiungendo un’emoji che indicava: “sto scrivendo”.
A proposito di social, egli non ama condividere qualsiasi cosa, e ora è alle prese con l’obbligo di fare qualcosa su TikTok.

Ok, ma le prossime, che canzoni saranno? Mahmood ci manda un messaggio: statə calmə.

Ecco lo scambio:

Quindi c’è l’ambizione di avere un messaggio?
Sono canzoni che vorrei cantare per anni sul palco, non riuscirei a cantare minchiate.

C’è gente che ci ha fatto i miliardi.
Io mi prenderei male, mi sembra di vendere fuffa. Ma forse sono io che la prendo troppo sul personale. 

C’è spazio per moltissimi affondi nelle emozioni di Mahmood nell’intervista a R.S. (grazie Galeazzi): qui, tutta da leggere sul sito di R.L. >. Per esempio il nostro poeta di Gratosoglio ci fa sapere che autocommiserarsi è trash. Del resto “A cosa serve buttarsi via?” (cit.)

Su La Sirenetta e la sua presenza come voce del granchio Sebastian? Mahmood è spassoso con la sua interlocutrice: “Durante il provino ho registrato un pezzo da In fondo al Mar e due da Baciala, e poi un paio di frasi del parlato di Sebastian. Sulle canzoni ero prontissimo, le avrò cantante diecimila volte. La Sirenetta è il mio cartone preferito, io ero già Sebastian.

Tra l’atro, il live-action Disney è stato girato dalle sue parti: “È stato girato vicino ad Orosei. E a proposito di coincidenze: ho fatto il provino diretto da Massimiliano Alto. Un giorno mi ha detto, – Alessandro, ho visto che hai scritto una canzone che s’intitola Inuyasha -, e io – Sì, esatto -, – Beh, io sono la voce di Inuyasha -. Mi sono quasi commosso.”

Anche io. Che ascolto Ghettolimpo quelle cinque sei volte a settimana. Ché la verità brucia in faccia e al limite prendo un treno per che ne so.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rolling Stone Italia (@rollingstoneitalia)

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24
John Cena è su Only Fans?

Ma John Cena è davvero su Only Fans?

Culture - Riccardo Conte 23.2.24
GLORIA! (2024)

Le ragazze ribelli di Gloria! Tutto sul primo sovversivo film di Margherita Vicario

Cinema - Redazione Milano 22.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
glaad-gaming-report

Il 17% dellǝ appassionatǝ di videogames è queer, ma l’industria ci rappresenta? Il rapporto di GLAAD

Culture - Francesca Di Feo 14.2.24

Continua a leggere

BigMama e fidanzata Maria Ludovica Lazzerini

Sanremo 2024, BigMama “bellissimo leggere il nome della mia ragazza accanto al mio”

Musica - Redazione Milano 6.2.24
Ho accettato chi sono: intervista a Renzo Rubino - Sessp 5 1 - Gay.it

Ho accettato chi sono: intervista a Renzo Rubino

Musica - Federico Colombo 27.12.23
Marco Mengoni e Elodie

“Pazza Musica” di Marco Mengoni ed Elodie è il tormentone queer dell’estate 2023

Musica - Luca Diana 2.9.23
marco mengoni La Dernière Chanson

Marco Mengoni, “Due vite” in francese: ascolta “La Dernière Chanson”

Musica - Mandalina Di Biase 13.10.23
La Badante Peppi Nocera

Peppi Nocera: “La Badante sono io e Grindr ha distrutto la cultura del rimorchio” – intervista

Musica - Giuliano Federico 19.1.24
pascal e apollo

Pedro Pascal e Omar Apollo: amicizia o qualcosa di più?

Culture - Redazione Milano 30.10.23
Maria Tomba, X Factor 2023

X Factor 2023, “Crush” di Maria Tomba è il nuovo inno queer: ascolta il brano e guarda il videoclip

Musica - Luca Diana 8.12.23
@bigmamaalmic

Big Mama all’Onu contro body shaming e bullismo: ecco il discorso completo

Culture - Redazione Milano 23.2.24