L’esercito britannico ha finalmente revocato il divieto ai soldati sieropositivi

La nuova politica si applica da ieri a tutto il personale dell'esercito britannico e della Royal Navy, ma non ancora al personale della Royal Air Force.

ascolta:
0:00
-
0:00
L'esercito britannico ha finalmente revocato il divieto ai soldati sieropositivi - British army soldati inglesi - Gay.it
2 min. di lettura

Da ieri, martedì 21 giugno, il personale in servizio nell’esercito britannico che convive con l’HIV e sta ricevendo un trattamento efficace sarà riconosciuto come pienamente idoneo a prestare servizio e potrà essere dispiegato all’estero. Il Ministero della Difesa ha specificato come la nuova attesa politica, annunciata per la prima volta lo scorso dicembre, si applicherà a chiunque desideri arruolarsi nell’esercito.

Le forze armate britanniche si sono inoltre impegnate a fornire al personale sia nazionale che estero un migliore accesso alle cure per l’HIV e all’assistenza sanitaria.

Deborah Gold, amministratrice delegata del National AIDS Trust, ha dichiarato: “Siamo lieti che i cambiamenti promessi siano stati attuati e che l’HIV non sia più un ostacolo per le persone che prestano servizio nell’esercito, il che significa che l’ultimo ostacolo all’occupazione per le persone che vivono con l’HIV è finalmente stato rimosso”. “Speriamo che questo possa aiutare a smantellare il dannoso stigma che ha circondato l’HIV per decenni. Ora è fondamentale che le forze armate lavorino per garantire che tutto il personale militare abbia accesso alle giuste informazioni per prevenire l’HIV e il supporto adeguato per coloro che prestano servizio e convivono con l’HIV”.

La nuova politica si applica da ieri a tutto il personale dell’esercito britannico e della Royal Navy, ma non al personale della Royal Air Force. Coloro che desiderano prestare servizio come equipaggio militare e controllori del traffico aereo non potranno ancora assumere farmaci per la profilassi pre-esposizione preventiva dell’HIV (PrEP). I requisiti medici pretendono che il personale “mantenga il livello richiesto di idoneità al volo“. Questo vuol dire che a causa dei potenziali effetti collaterali, coloro che assumono PrEP non potranno fare ancora domanda per la Royal Air Force.

Il Ministero della Difesa ha promesso di cancellare questa limitazione entro agosto. La restrizioni per coloro sotto PrEP che si arruolano nell’esercito britannico e nella Royal Navy sono state rimosse lo scorso anno, come parte di più ampi cambiamenti politici annunciati dal Ministero della Difesa in occasione della Giornata mondiale contro l’AIDS. La cancellazione del divieto per le persone sieropositive nell’esercito arriva il giorno dopo la revoca del divieto per i piloti commerciali con HIV. Una nuova conquista a lungo attesa, come sottolineato dall’ufficiale di marina sieropositivo Oliver Brown.

“Da oggi, e per la prima volta da quando ho detto loro della mia sieropositività, posso essere considerato pienamente in forma dalla Royal Navy. Essere etichettato come limitatamente dispiegabile mi ha fatto mettere in dubbio me stesso e dubitare delle mie capacità: ha avuto un impatto sulla mia salute mentale”. “Il messaggio che oggi arriva è forte e chiaro: le persone che vivono con l’HIV non sono in alcun modo limitate”.

Un concetto fondamentale, quello della soppressione virologica, riassumibile con la sigla U=U, Undetectable equals Untrasmittable. Questo vuol dire che le persone che assumono una terapia retrovirale in modo costante non sono più un pericolo per gli altri e non possono in alcun modo trasmettere l’HIV, nè attraverso i loro liquidi biologici, sessuali, nè con il sangue.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: "Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche" - Mary e George cover - Gay.it

Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: “Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche”

Serie Tv - Federico Boni 1.3.24
Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard - Xavier Dolan - Gay.it

Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard

News - Federico Boni 1.3.24
Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO) - Due megattere maschi fanno sesso storico primo avvistamento alle Hawaii - Gay.it

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO)

News - Redazione 1.3.24
Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, il messaggio di Federico Massaro per il fratello transgender

Culture - Luca Diana 29.2.24
David Utrilla - da 37 anni vive con Hiv

A volte dimentico di avere l’Hiv: la nostra serie per raccontare l’importanza dell’equazione U=U

Corpi - Daniele Calzavara 2.3.24

Leggere fa bene

Hiv e aids, 9 iconici film che hanno fatto la storia - cover film hiv aids - Gay.it

Hiv e aids, 9 iconici film che hanno fatto la storia

Corpi - Federico Boni 29.11.23
libri hiv stigma Rebecca Makka Hervé Guibért Giulia Scomazzon Elena Di Cioccio

Oltre lo stigma Hiv: libri, narrazioni e discorsi

Culture - Federico Colombo 30.11.23
prepcamp viiv healthcare

PrEP oltre gli stereotipi, ecco “come mi ha migliorato la vita”: le storie vere di Claudia, Marcello, Carlotta e Lorenzo – VIDEO

Corpi - Daniele Calzavara 20.11.23
Donatella Versace lotta con noi: sostegno a Milano Check Point nella lotta ad hiv e malattie a trasmissione sessuale - donatella versace alessandro zan milano check point 2 - Gay.it

Donatella Versace lotta con noi: sostegno a Milano Check Point nella lotta ad hiv e malattie a trasmissione sessuale

Corpi - Redazione Milano 1.12.23
hiv aids stigma momenti storici lady diana fernando aiuti elthon john madonna liz taylor angela lansbury

Gli indimenticabili momenti storici contro lo stigma dell’hiv

Corpi - Federico Boni 29.11.23
Roberto Vannacci

Roberto Vannacci avrebbe truffato lo Stato secondo l’indagine della procura militare

News - Giuliano Federico 24.2.24
milano checkpoint

5 anni di Milano Check Point, tra prevenzione e sensibilizzazione

Corpi - Redazione Milano 13.10.23
“U=U impossibile sbagliare”, partecipa alla rivoluzionaria campagna lanciata da dieci associazioni impegnate nella lotta all’Hiv - u uguale u campagna hiv - Gay.it

“U=U impossibile sbagliare”, partecipa alla rivoluzionaria campagna lanciata da dieci associazioni impegnate nella lotta all’Hiv

Corpi - Daniele Calzavara 18.9.23