Omofobia, caso Moreno. Il giudice nega l’aggravante per futili motivi: “Ecco perché serve il DDL Zan”

Ad un anno dall'aggressione di Valle Aurelia, si è tenuta la prima udienza.

ascolta:
0:00
-
0:00
Omofobia, caso Moreno. Il giudice nega l'aggravante per futili motivi: "Ecco perché serve il DDL Zan" - Roma ragazzo preso a calci e pugni per un bacio al compagno il video - Gay.it
2 min. di lettura

Il 20 marzo del 2021 Jean Pierre Moreno veniva preso a pugni da uno sconosciuto all’interno della stazione Valle Aurelia di Roma, solo e soltanto perché aveva ‘osato’ baciare il proprio compagno mentre aspettavano la metropolitana. Il video dell’aggressione, girato da un amico della coppia, fece il giro del mondo, ribadendo la necessità di una legge contro l’omotransfobia.

Ebbene a poco più di un anno da quei cazzotti si è svolta ieri la prima udienza del ‘caso Moreno’. Il giudice ha accolto la ricostruzione del giovane, che si è costituito come parte civile, mentre l’aggressore non si è presentato. Ma se l’aggressore è stato ufficialmente accusato di lesioni personali, il giudice ha negato l’aggravante per futili motivi.

“Il rammarico e che non potrà mai esserci un giusto processo per quanto accaduto, perché il mio aggressore è accusato solamente di lesioni personali”, ha commentato amareggiato Moreno.

La Legge Zan avrebbe probabilmente consentito una maggiore rapidità nelle procedure e la possibilità per polizia e magistrati di trattare questo caso con gli strumenti corretti, individuando il reale movente omofobico della aggressione”, ha commentato Martina Colomasi, socia di Rete Lenford e avvocata della parte civile Jean Pierre Moreno. “Purtroppo siamo di fronte ad un crimine d’odio che almeno allo stato viene affrontato come una aggressione di carattere personale non aggravata nemmeno dai futili motivi. Restiamo comunque in attesa degli sviluppi e di un’eventuale e più grave riqualificazione del reato”.

Il punto politico – ha sottolineato il Segretario di Gaynet Rosario Cocoresta invariato: a un anno da un’aggressione assurda che ha fatto il giro del mondo in Italia non è ancora possibile denunciare un crimine omotransfobico. Restiamo gli unici insieme a Bulgaria, Polonia, Rep. Ceca e Lituania e non avere una legge del genere e la principale responsabilità di questa situazione e degli stessi partiti che fino a pochi mesi fa elogiavano Putin senza vergogna. Gli oppositori di Zan hanno sempre detto che c’era già l’aggravante, quella dei futili motivi. Non è vero per almeno due motivi, perché si tratta di un’aggravante generica e perché, come in questo caso, il PM non l’ha ritenuta esistente”.

Il processo è stato aggiornato al settembre prossimo. Dinanzi ad un Senato della Repubblica che a breve ritroverà il DDL Zan tra le proprie aule, a sei mesi dallo stop imposto tra gli indecenti applausi dei senatori di centro destra, l’urgenza di una legge contro i crimini d’odio torna prepotentemente d’attualità, perché cade il castello ‘difensivo’ di chi quella legge non l’ha mai voluta.

Il fatto che manchi una normativa specifica che preveda la fattispecie dell’istigazione all’odio e alla violenza nei confronti delle persone LGBT, delle donne e delle persone disabili, porta il giudice a poter utilizzare motivi futili abietti piuttosto che altre norme. Ma come evidenziato ancora una volta con il caso Moreno, il giudice “può” utilizzarle, non “deve” utilizzarle. Se ci fosse una legge che introducesse questi reati, il giudice dovrebbe applicarla dando un nome a questi reati.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

chat gay grindr

Grindr sotto accusa: avrebbe condiviso con terze parti lo status HIV di migliaia di utenti

News - Francesca Di Feo 22.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
Spice Girls, è reunion per i 50 anni di Victoria Beckham: "L'amicizia non finisce mai" (foto e video) - Victoria Beckham - Gay.it

Spice Girls, è reunion per i 50 anni di Victoria Beckham: “L’amicizia non finisce mai” (foto e video)

News - Redazione 22.4.24
Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
Mahmood 17 Maggio Omobitransfobia

Cosa dirà Mahmood il 17 Maggio nella giornata contro l’omobitransfobia?

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24
BigMama: "La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n'erano" - BigMama - Gay.it

BigMama: “La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n’erano”

Musica - Redazione 21.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

Rainbow Awards 2023, la 2a edizione dedicata a Michela Murgia. Tra i premiati Elly Schlein, Gualtieri ed Emma Bonino - Rainbow Awards 2023 - Gay.it

Rainbow Awards 2023, la 2a edizione dedicata a Michela Murgia. Tra i premiati Elly Schlein, Gualtieri ed Emma Bonino

Culture - Federico Boni 8.11.23
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24
Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno - Arcigay Livorno - Gay.it

Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno

News - Redazione 8.3.24
Alessandro Zan intervistato da Report a proposito del suo ruolo nell'ambito dell'organizzazione del Padova Pride Village

Inchiesta di Report su Alessandro Zan e il Padova Pride Village

News - Redazione Milano 10.12.23
sondrio-manifesti-provita

Sondrio, anche qui spuntano i manifesti ProVita: “Basta confondere l’identità sessuale dei bambini”

News - Francesca Di Feo 11.12.23
avvocato-difensore-filippo-turetta-emanuele-compagno

Omofobia, misoginia e victim blaming sui social di Emanuele Compagno, ex avvocato difensore di Filippo Turetta

News - Francesca Di Feo 24.11.23
Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all'assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO - Gay Center - Gay.it

Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all’assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO

News - Redazione 1.2.24
Alghero_Omofobia_condanna

Alghero, frasi omofobiche ignobili e persecuzioni a coppia gay: condannato a un anno e a pagare 20.000 euro

News - Francesca Di Feo 25.3.24