Parroco dell’Indiana dimesso dalla carica per la partecipazione a un Drag Show

La United Methodist Church non ha accettato la vicinanza al mondo queer del pastore Craig Due. La notizia del suo licenziamento ha scatenato le reazioni social e dato vita a una raccolta fondi.

Pastore Craig licenziato Gay.it
3 min. di lettura

Il pastore Craig Due, parroco di Newburgh United Methodist Church nell’Indiana, che è stato dimesso dal suo incarico per aver partecipato alla docu-serie targata HBO We’re Here, in cui alcune ex-star di Ru Paul’s Drag RaceBob the Drag Queen, Eureka e Shangela – viaggiano attraverso l’America in piccole città per provare a trasformare persone normali in performer di Drag.

Il pastore Craig, vicino alla comunità LGBTQIA+ locale, era stato invitato a partecipare da una serie di organizzazioni locali, tra cui River City Pride. Descritto come un uomo di fede, un padre, un marito, un avvocato per la giustizia sociale e alleato della comunità LGBTQIA+, non appena la notizia del sollevamento dal suo incarico si è diffusa le reazioni sono state forti. È stata anche creata una pagina su GoFundMe per chiedere che venga reinserito nel suo incarico e raccogliere fondi per aiutarlo. «La partecipazione di Craig allo show ha causato molta agitazione nella chiesa che stava servendo in quel momento e alla fine l’ha portato ad essere sollevato dai doveri pastorali in quella chiesa», hanno spiegato gli organizzatori della petizione. Il pastore Craig continuerà ad amministrare fino al 28 febbraio, anche se con uno stipendio notevolmente ridotto, e poi dovrà andarsene.

Pastore Craig licenziato Gay.it
Bob the Drag Queen, Eureka e Shangela: le protagoniste della docu-serie HBO We’re Here

Mitch Gieselman, soprintendente dei distretti sud dell’Indiana United Methodist Church – che non ha immediatamente risposto ai commenti – ha così dichiarato in una lettera: «Nessuna risoluzione sarà soddisfacente per tutti. Ho ricevuto molte critiche sulle azioni di Craig e numerosi messaggi di supporto per lui. In un clima così polarizzato, il nostro intento principale è quello di favorire un ambiente in cui sia il NUMC che la famiglia Duke possano progredire in grazia».

Quello che sfugge è il motivo di tante critiche, anche se la chiesa ha sempre avuto un rapporto complicato con tutto ciò che è queer e, soprattutto, con il mondo del drag. «È un peccato che anche la vicinanza a ciò che è queer sia un motivo sufficiente per licenziare qualcuno», ha twittato Bob the Drag Queen, riassumendo il punto di questa triste storia.

Il pastore Craig, però, non sembra avere rimorsi e, in un’intervista con Religion News Service, ha spiegato i motivi che lo hanno spinto ad accettare di partecipare allo show. Conosceva già bene membri della comunità LGBTQIA+ tra i suoi fedeli e il suo obiettivo era quello di essere anche empatico, e non solo vicino alle loro lotte. «Sono stato circondato e immerso in una cultura in cui non mi sono mai immerso, e una delle cose del mio lavoro pastorale è che se vuoi coinvolgere persone diverse da te nel tuo ministero, devi andare dove ci sono le persone diverse da te. L’invito a far parte dello show mi ha permesso questo».

«È stata un’esperienza spirituale incredibilmente meravigliosa, rinfrescante, profonda e potente»

Così ha descritto infine l’esperienza di We’re Here. Subito anche diverse star si sono mosse, tra cui le protagoniste della docu-serie, spingendo le persone a donare per aiutare il pastore Craig. Anche Ross Murray, il direttore del GLAAD Media Institute, si è espresso sull’accaduto a Deadline: «Il pastore Craig Duke è entrato in una comunità che ha sperimentato traumi sproporzionati a causa della chiesa per proclamare un messaggio per proclamare un messaggio di amore di Dio per tutta la creazione».

«Il pastore Craig sta emulando l’esempio di Gesù, che ha trascorso del tempo con coloro che sono stati respinti dal pio».

Anche se non sembra che la United Methodist Church sia disposta a tornare sui propri passi, si attendono sviluppi sulla vicenda.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: "Ti amo immensamente" - heartstopper bradley riches engagement - Gay.it

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: “Ti amo immensamente”

Culture - Redazione 11.4.24
Raffaella Carrà - la sua casa a Via Nemea 21 a Roma è in vendita

La casa di Raffaella Carrà a Roma Nord è in vendita, ma nessuna piazza ha il suo nome

Musica - Mandalina Di Biase 11.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l'amata Luna Passos (FOTO) - Victoria De Angelis dei Maneskin vacanza romantica e baci social con lamata Luna Passos FOTO - Gay.it

Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l’amata Luna Passos (FOTO)

News - Redazione 9.4.24
Marco Mengoni per un noto brand di gioielli

Marco Mengoni è un gioiello, ma la verità è che tutti guardano un’altra cosa

Musica - Emanuele Corbo 10.4.24
Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24

Hai già letto
queste storie?

Modifica legge federale Stati Uniti Gay.it

L’ONU contro le leggi anti-LGBTQIA+ degli Stati Uniti: “Violano gli accordi sui diritti umani”

News - Redazione 16.11.23
Roberto Vannacci Paola Egonu Matteo Salvini

Vannacci sospeso dall’Esercito Italiano, Egonu lo querela, Salvini lo difende

News - Giuliano Federico 28.2.24
avvocato-difensore-filippo-turetta-emanuele-compagno

Omofobia, misoginia e victim blaming sui social di Emanuele Compagno, ex avvocato difensore di Filippo Turetta

News - Francesca Di Feo 24.11.23
"I gay sono dei perveriti", e la Corte bulgara dà ragione alla cantante Milena Slavova - Milena Slavova - Gay.it

“I gay sono dei perveriti”, e la Corte bulgara dà ragione alla cantante Milena Slavova

News - Redazione 13.10.23
vittorio menozzi gay iti mirko brunetti grande fratello

Grande Fratello, omofobia su Vittorio Menozzi, le battute di Mirko e Marco

Culture - Francesca Di Feo 1.12.23
Pro Vita, un 2023 segnato dall'ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+ - 22I Figli non si comprano22 i manifesti di Pro Vita contro la GPA invadono le citta dItalia - Gay.it

Pro Vita, un 2023 segnato dall’ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+

News - Federico Boni 6.12.23
Buttafuoco presidente della Biennale di Venezia: per lui gli omosessuali rivendicano diritti che hanno già - Progetto senza titolo e1698333924970 - Gay.it

Buttafuoco presidente della Biennale di Venezia: per lui gli omosessuali rivendicano diritti che hanno già

Culture - Redazione Milano 26.10.23
St. Vincent e Grenadine, l'Alta Corte conferma: "Il sesso gay è illegale, legge ragionevolmente necessaria" - Caraibi - Gay.it

St. Vincent e Grenadine, l’Alta Corte conferma: “Il sesso gay è illegale, legge ragionevolmente necessaria”

News - Redazione 19.2.24