Uganda: l’imam (truffato) che pensava di aver sposato una donna ora rischia il carcere a vita

In Uganda, l'imam rischia il carcere a vita per aver sposato un uomo. L'Uganda è uno dei Paesi dove l'omosessualità è illegale.

uganda
2 min. di lettura

Qualche giorno fa, la storia di Mohammed Mutumba e Swabullah Nabukeera ha fatto il giro del mondo. Mutumba, imam dell’Uganda, pensava di aver sposato una donna, Nabukeera, nel corso di una cerimonia musulmana. Era ignaro, invece, che la donna fosse in realtà un uomo, il quale voleva truffare il marito per approfittare delle sue ricchezze. Mutumba aveva conosciuto Nabukeera in una moschea, e non aveva mai scoperto l’inganno in quanto la “sposa” indossava sempre un hijab, che copriva interamente il corpo.

Alle richieste di avere rapporti sessuali, Nabukeera temporeggiava spiegando che in quel periodo aveva il ciclo, e che quindi preferiva aspettare. La truffa è durata appena due settimane, quando Nabukeera è stato arrestato per rapina, denunciato dallo stesso Mutumba. La Polizia, perquisendolo, avrebbero scoperto che si trattava di un uomo, Richard Tumushabe. Messo alle strette, Swabullah Nabukeera non ha potuto che confessare. Aveva sposato Mutumba per le sue ricchezze, ovvero due capre, due sacchi di zucchero, tre abiti, un cartone di sale e un Corano.

Per questa truffa è stato accusato di offesa innaturale, imitazione, furto e ottenimento di beni per falsa pretesa.

L’uomo truffato ora è in carcere per “conoscenza carnale con una persona contro l’ordine naturale”

Secondo le leggi vigenti in Uganda, l’imam ora rischia una condanna che può arrivare all’ergastolo per la sua relazione con un uomo. La sua accusa è appunto quella di “conoscenza carnale con una persona contro l’ordine naturale“, un reato presente nel codice penale. In generale, l’omosessualità è illegale in Uganda. Nonostante non abbia commesso alcun reato, avrebbe giaciuto con un uomo, sposandolo per di più. E in un paese come l’Uganda, dove volevano introdurre la legge denominata ammazza gay“, questo è un reato molto grave. 

Dovrà difendersi il 24 gennaio, quando prenderà il via il processo. Al momento, è rinchiuso in carcere e sospeso da tutti i suoi incarichi religiosi.

Oltre il danno, la beffa per l’imam in Uganda

Sembra irreale quanto successo all’imam in Uganda. Ma il paese è fortemente omofobo. Basti pensare che periodicamente vi sono retate da parte della Polizia per arrestare gli omosessuali, per non parlare delle persecuzioni, le aggressioni e le discriminazioni da parte della società. Un esempio lampante di quanto la cultura omofoba caratterizzi l’Uganda si può notare nell’omicidio di John Wasswa, lo scorso anno.

Ripudiato dalla famiglia, era andato a vivere da solo. E in una spedizione punitiva, un gruppo di persone (del posto) hanno fatto irruzione in casa, trucidandolo a colpi di machete. Morto poco dopo il suo arrivo in ospedale, ai funerali erano presenti tutti gli attivisti LGBT, ma non la famiglia. 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Papa Francesco e l’attacco ai seminaristi gay, le reazioni della comunità LGBTQIA+ italiana

News - Redazione 28.5.24
Marta Fascina e Marina B. Forza - Italia

Le malignità di Forza Italia: Marta Fascina deve lasciare il partito, ma non finché c’è Marina B.

News - Mandalina Di Biase 28.5.24
Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria - Karla Sofia Gascon 1 - Gay.it

Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria

Cinema - Redazione 27.5.24
Marco Mengoni e Angelina Mango, arriva il duetto

Marco Mengoni duetta con Angelina Mango nell’album “poké melodrama”: svelati tutti gli ospiti

Musica - Emanuele Corbo 27.5.24
Marco Mengoni e Angelina Mango, arriva il duetto

Marco Mengoni duetta con Angelina Mango nell’album “poké melodrama”: svelati tutti gli ospiti

Musica - Emanuele Corbo 27.5.24

Hai già letto
queste storie?

africa-burundi-lapidare-omosessuali

Africa, il presidente del Burundi invita la popolazione a lapidare gli omosessuali

News - Francesca Di Feo 2.1.24
uganda-aggressione-attivista

Uganda, attivista per i diritti LGBTQIA+ accoltellato in pieno giorno nei pressi della sua abitazione

News - Francesca Di Feo 4.1.24
sudafrica-pride-2024

Sudafrica, l’isola felice della comunità LGBTQIA+ africana, celebra il suo 31esimo Pride

News - Francesca Di Feo 6.3.24
africa-comunita-lgbtqia-amnesty-international

Africa, la comunità LGBTQIA+ “verso l’estinzione”: il rapporto di Amnesty International

News - Francesca Di Feo 12.1.24
ghana-disegno-di-legge-anti-lgbt

“L’occidente vuole importare in Ghana il disturbo mentale dell’omosessualità”: il parlamentare Sam George difende la legge anti-LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 12.4.24
Ghana LGBTQ+

Ghana, a rischio 4 miliardi a causa della legge anti-LGBT. E il presidente non l’ha ancora firmata

News - Redazione 6.3.24
ghana-legge-anti-lgbt-ghana

Ghana, legge anti-gay, parla un attivista LGBTI: “La comunità viene già perseguitata, ma abbiamo una speranza”

News - Francesca Di Feo 12.3.24
ghana-cardinale-contro-disegno-di-legge-omofobo

Ghana, il Cardinale Turkson contro la legge anti-LGBTQI+: “L’omosessualità andrebbe capita, non criminalizzata”

News - Francesca Di Feo 29.11.23