DDL Zan, dal Vaticano insistono: “Non vogliamo bloccarlo ma rimodularlo” (che vorrebbe dire affossarlo)

Peccato che il DDL Zan sia immodificabile e intoccabile, e così debba rimanere, perché già figlio di limature e negoziati durati un anno intero.

DDL Zan, dal Vaticano insistono: "Non vogliamo bloccarlo ma rimodularlo" (che vorrebbe dire affossarlo) - Vatican02 1 - Gay.it
I polacchi Jakub e David sono corsi a Roma, ai piedi di Papa Francesco, per chiedere un intervento del Vaticano contro l'omotransfobia del presidente polacco Duda.
2 min. di lettura

Fonti vaticane hanno proferito parola dopo la notizia choc del mattino, che ha visto la Santa Sede chiedere ufficialmente al Governo di modificare il DDL Zan, perché a loro dire andrebbe in contrasto con il Concordato.

Un intervento a gamba tesa, quello del Vaticano sullo Stato laico italiano, che avrebbe come obiettivo “non di bloccare” il ddl Zan ma di “rimodularlo in modo che la Chiesa possa continuare a svolgere la sua azione pastorale, educativa e sociale liberamente“. Una sorta di implicita confessione omotransfobica, a voler leggere tra le righe, se non fosse che dinanzi all’eventuale approvazione del DDL Zan la Chiesa potrà tranquillamente continuare a svolgere la sua azione “pastorale, educativa e sociale liberamente”, ribandendo tutta la propria contrarietà alle unioni civili, al matrimonio egualitario, alla GPA, alle adozioni e a qualsivoglia altra medievale idea pensano di dover continuare a diffondere. Fino a quando non inciteranno alla violenza nei confronti della nostra comunità, potranno proseguire con le proprie omelie stracolme di fake news.

Avvenire, quotidiano dei Vescovi, ha invece visto le parole di Enrico Letta, segretario Pd, come una prima possibile apertura a modificare il DDL. “è la prima volta cheil segretario del Pd apre ad un negoziato”. “Difatti, la legge Zan è stata approvata alla Camera e ora è in commissione Giustizia al Senato, dove la posizione del Pd è andare in aula senza modificare il testo licenziato da Montecitorio”. “Si fa strada quindi la possibilità di un dialogo, che il renziano Davide Faraone aveva proposto in tempi non sospetti anche su Avvenire. Oggi lo stesso Faraone enfatizza la disponibilità a un’intesa di Enrico Letta, atteggiamento diverso da quello dei ‘pasdaran di sinistra’“.

Peccato che il DDL Zan sia immodificabile e intoccabile, e così debba rimanere, perché già figlio di limature e negoziati durati un anno intero. Modificarlo ora, a un anno e mezzo dalla fine della legislatura, significherebbe ammazzarlo nella culla. Verrebbe poi depotenziato, annacquato, reso discriminatorio nel cancellare l’identità di genere dal testo, come chiedono a gran voce le destre, parte di Italia Viva e la Curia.

Enrico Letta, in tal senso, è stato inizialmente troppo ambiguo, questa mattina, sottolineando come “noi siamo sempre stati favorevoli a norme molto molto forti contro la omotransfobia, e rimaniamo favorevoli a queste norme e al ddl Zan, ma siamo sempre stati aperti al confronto in Parlamento e guarderemo con il massimo spirito di apertura ai nodi giuridici“. “Siamo pronti a guardare i nodi giuridici pur mantenendo un favore sull’impianto perchè la norma è di civiltà per il nostro Paese, il nostro è sempre stato un atteggiamento di apertura“.

Apertura a cosa, non è chiaro, visto e considerato che non può esistere dialogo con chi vuole affondare il DDL Zan, vedi Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e Vaticano in testa. Cedere ora alle minacce 8 mesi dopo l’approvazione alla Camera, realtà ipotetica smentita da Monica Cirinnà che ha ribadito la linea Pd sul testo, significherebbe suicidarsi sull’altare della laicità dello Stato. Realtà inattaccabile, costituzionalmente certificata. Tutto il resto sono grida disperate da parte di chi si sente braccato, sconfitto dinanzi al proprio odio e alla propria incapacità di guardare al tempo che stiamo vivendo.

Foto cover: I polacchi Jakub e David Roma per chiedere un intervento del Vaticano contro l’omotransfobia del presidente polacco Duda.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Franzc Dereck 22.6.21 - 15:03

Qualcuno avvisi i vescovi che lo Stato delle Chiesa è finito a Porta Pia. E non mi meraviglierei se , esacerbati a tal punto gli animi , ci fosse qualche atto inconsulto contro qualche tonaca bisunta . In quel caso aprirei un crowdfunding per il Collegio di difesa.

Trending

Prisma 2 Andrea Daniele scena sesso Lorenzo Zurzolo Mattia Carrano 01

Prisma 2, spoiler: la scena di sesso tra Andrea e Daniele non è gay, Bessegato: “Non sono una coppia gay”

Serie Tv - Mandalina Di Biase 11.6.24
Sarah Paulson vince il suo primo Tony Award e celebra Holland Taylor: "Grazie, perché mi ami" (VIDEO) - Sarah Paulson e il dolcissimo post di auguri ad Holland Taylor - Gay.it

Sarah Paulson vince il suo primo Tony Award e celebra Holland Taylor: “Grazie, perché mi ami” (VIDEO)

Culture - Federico Boni 17.6.24
Alex Wyse in concerto

Alex Wyse contro i pregiudizi: “Siate liberi di essere ciò che siete. Nessuno può porci confini”

Musica - Emanuele Corbo 13.6.24
Torino Pride 2024, i 150.000 volti della lotta intersezionale: ecco com'è andata - GALLERY - torino pride 2024 17 - Gay.it

Torino Pride 2024, i 150.000 volti della lotta intersezionale: ecco com’è andata – GALLERY

News - Francesca Di Feo 17.6.24
Michele Bravi replica a Papa Francesco: "Siamo cittadini che chiedono di essere rispettati" (VIDEO) - Michele Bravi - Gay.it

Michele Bravi replica a Papa Francesco: “Siamo cittadini che chiedono di essere rispettati” (VIDEO)

Musica - Redazione 17.6.24
Annalisa celebra il Roma Pride 2024: "È stata una delle giornate più belle della mia vita" (VIDEO) - Annalisa - Gay.it

Annalisa celebra il Roma Pride 2024: “È stata una delle giornate più belle della mia vita” (VIDEO)

Musica - Redazione 17.6.24

Continua a leggere

camara-squalificato-omofobia

Il centrocampista Mohamed Camara squalificato dopo aver coperto il logo della campagna anti-omofobia della Federcalcio francese

News - Francesca Di Feo 31.5.24
aggressione-marrazzo

Aggredito Fabrizio Marrazzo, leader del Partito Gay: “Non è intervenuto nessuno” – VIDEO

News - Francesca Di Feo 12.6.24
omofobia ragazzo giovane gay

Pontedera, 18enne cacciato di casa dopo il coming out: “Niente figli gay, vattene”

News - Francesca Di Feo 27.3.24
Serbia, attivisti LGBTQIA+ in piazza dopo un'aggressione omofoba da parte della polizia (VIDEO) - Da Se Zna Serbia - Gay.it

Serbia, attivisti LGBTQIA+ in piazza dopo un’aggressione omofoba da parte della polizia (VIDEO)

News - Redazione 8.3.24
Marius Madalin Musat e Jonathan Bazzi

Jonathan Bazzi “Cos’ha Milano di inclusivo e anticlassista?”, aggredito in Porta Venezia con il suo compagno Marius Madalin Musat

News - Redazione Milano 4.1.24
uganda-smug-perde-ricorso-tribunale

Uganda, l’NGO LGBTQIA+ SMUG perde il ricorso in tribunale: operazioni illegali secondo l’Anti Homosexuality Act

News - Francesca Di Feo 25.3.24
Josh Cavallo replica agli omofobi che continuano a minacciarlo di morte - Josh Cavallo - Gay.it

Josh Cavallo replica agli omofobi che continuano a minacciarlo di morte

Corpi - Redazione 20.12.23
Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso - carcere amnistia - Gay.it

Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso

News - Redazione 29.5.24