Onda Pride 2022, quasi 200.000 persone in piazza tra Torino, Lecco, Parma, Pesaro, Livorno e Varese

Prosegue lo tsunami rainbow che sta travolgendo l'Italia.

ascolta:
0:00
-
0:00
Onda Pride 2022, quasi 200.000 persone in piazza tra Torino, Lecco, Parma, Pesaro, Livorno e Varese - Torino Pride 1 - Gay.it
3 min. di lettura

Onda Pride 2022, quasi 200.000 persone in piazza tra Torino, Lecco, Parma, Pesaro, Livorno e Varese - Torino Pride 2022 - Gay.it

150.000 persone a Torino. 30.000 persone a Livorno. Circa 3000 persone a Parma e a Pesaro. Un migliaio di persone a Varese. Oltre 2000 persone a Lecco.

Un altro straordinario weekend arcobaleno ha attraversato l’Italia, con sei città travolte da un fiume di persone festanti, colorate, ma in piazza per rivendicare diritti ancora oggi negati. Dopo il milione di persone dello scorso fine settimana, Torino, Lecco, Parma, Pesaro, Livorno e Varese hanno fatto loro il testimone in questo 3° weekend di giugno, nel pieno di un’Onda Pride mai tanto partecipata.

18 i carri che hanno fatto ballare Torino, con un bagno di folla impressionante. In prima fila anche il sidaco, Stefano Lo Russo: “Vorremmo davvero che Torino diventasse la città dei diritti, la città che simbolicamente rappresenta questa battaglia di civiltà per tutte e tutti quelli che oggi vedono i loro diritti negati”. “L’Italia è indietro rispetto a tanti Paesi dell’Unione Europea e essere parte dell’Unione Europea per me significa questo, significa appartenere a un Paese non tra i più indietro, ma tra quelli più avanti“.

Direttrice del Lovers Film Festival di Torino, Vladimir Luxuria ha presenziato al Pride all’ombra della Mole, ricordando Cloe Bianco e le responsabilità della politica sulla sua morte: “Mi auguro che almeno un docente agli esami di maturità prossimi si vesta con abiti femminili per segno di amore nei confronti di questa vittima, vittima di esclusione sociale perché sembrava che avesse commesso un crimine”. “Torino è stata la prima città che nel 2003 ha consentito con un ateneo alle studentesse e agli studenti anche se transgender di avere un libretto universitario alias quindi con il nome scelto. Non c’è solo il diritto di studenti e studentesse di andare a scuola, c’è anche il diritto alle insegnanti transgender di poter esercitare il diritto al lavoro, quello che è accaduto a Cloe Bianco è una pagina vergognosa perché di fatto una persona si è tolta la vita perché le è stato tolto il lavoro, la dignità l’inclusione“.

Al Toscana Pride hanno invece partecipato il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo, e Alessandra Nardini, assessora regionale con delega alle pari opportunità, che ha così commentato: “Per le istituzioni è un dovere essere qua. La Regione ha dato il suo patrocinio a questa manifestazione con grande convinzione e oggi siamo a Livorno, finalmente di nuovo in presenza alla grande parata, per testimoniare il nostro impegno al fianco della comunità Lgbtqia+. La Toscana, come andiamo ripetendo, è da sempre terra di diritti, è da sempre in prima linea nella lotta contro le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere. Dopo essere stata la prima regione a dotarsi di una legge in questo senso, oggi chiediamo, insieme a tante amministrazioni comunali e provinciali in tutta la Toscana, che il Parlamento approvi finalmente una legge nazionale“.

Sabato prossimo altro weekend da urlo per l’Onda Pride 2022, perché scenderanno in strada Albano Laziale, Aversa, Bologna, La Spezia, Perugia, Ragusa e Favignana.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Marta Fascina e Marina B. Forza - Italia

Le malignità di Forza Italia: Marta Fascina deve lasciare il partito, ma non finché c’è Marina B.

News - Mandalina Di Biase 28.5.24
Stefano De Martino

Stefano De Martino, da ballerino di Amici a volto di punta della nuova Rai

Culture - Luca Diana 27.5.24
Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria - Karla Sofia Gascon 1 - Gay.it

Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria

Cinema - Redazione 27.5.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri

Culture - Redazione 23.5.24
Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay - cover insulti - Gay.it

Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay

News - Redazione 28.5.24
10 attori e attrici trans ad hollywood

10 star della comunità trans* che stanno rivoluzionando Hollywood

Cinema - Gio Arcuri 23.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

lecco pride 2024, il 22 giugno a Lecco, segui le pagine social

Lecco Pride 2024: il 22 giugno

News - Gio Arcuri 20.12.23
locali gay lecco como 2023 2024, guida completa

Lago di Como e Lecco: guida ai locali, eventi e luoghi queer friendly

Viaggi - Gio Arcuri 3.1.24
festival di cinema gay in italia e queer culture

Rassegne e festival italiani di cinema LGBTIAQ+ e cultura queer che nel 2024 dovresti conoscere

Cinema - Redazione 1.2.24