Ecco gli undici finalisti che si contenderanno il titolo di Mister Gay Italia 2014
durante finale del 22 agosto al Mamamia di Torre del Lago

     

Il concorso

Il concorso di Mister Gay Italia nasce nel 1997 da un’idea di Corrado Fumagalli, patron del concorso fino al 2009, che volle seguire le orme di simili manifestazioni che già si tenevano negli altri paesi europei.

Mister Gay Italia è una manifestazione a carattere nazionale volta ad eleggere il ragazzo italiano gay che, oltre ad avere indubbie qualità estetiche, è più rappresentativo del mondo omosessuale in termini di visibilità e impegno sociale. Attraverso il concorso nazionale, le selezioni sul territorio e attraverso il web, Mister Gay Italia si prefigge l'obiettivo di aumentare la visibilità dei gay italiani e così contribuire al cammino per la pari dignità ed i pieni diritti delle persone LGBT (lesbiche, gay, bisessuali e transessuali) in Italia. Per questo, oltre alla bellezza, i criteri di selezione del vincitore comprenderanno la sua rappresentatività rispetto al mondo omosessuale e un coming out compiuto, che sia di esempio per gli altri. Nel regolamento, fra i requisiti, è presente anche l'"essersi dichiarato omosessuale ed esserne orgoglioso".

Fino al 2002 la sede della finale è stata la città di Bergamo mentre dal 2004 l'appuntamento è diventato itinerante. La finale dell'edizione del 2011 si svolgerà a Torre del Lago Puccini (LU) il 19 ed il 20 agosto, nell'ambito di Friendly Versilia.

A partire dall'edizione 2010, il concorso Mister Gay Italia è organizzato dal portale Gay.it, con il supporto della sua community Me2.it. Fra le novità introdotte dalla nuova gestione c'è l'attenzione ai valori del coming out e dell'impegno sociale dei candidati a partire dalle selezioni regionali. Il concorso gode del patrocinio di Arcigay, la più grande associazione gay italiana.

Mister Gay Italia dal 1997 ad oggi

Edizione 1997 - Il primo Mister Gay Italia della storia è il palermitano Salvatore Inguì. Lanciato dal concorso nel mondo dello spettacolo, ha deciso di raccontare la sua storia in un libro.
Edizione 1998 - Il concorso che si è tenuto il 19 giugno a Bergamo viene vinto da Marco Rignanese, un 25enne giocatore di pallavolo in serie B con il Castelfranco di Sotto.
Edizione 1999 - La terza edizione vede un aumento delle selezioni locali. Alla finalissima partecipa la giornalista e conduttrice televisiva Daria Bignardi, accanto a Corrado Fumagalli nella presentazione, e Oliviero Toscani e Maurizia Paradiso in giura. Vince Leonel Alvarez, un 27enne cubano con cittadinanza italiana, ballerino di salsa al Classic Club di Rimini.
Edizione 2000- Il vincitore è Giovanni Tranchina, barista palermitano 20enne residente a Milano; si classifica al secondo posto Alessandro Ciardiello un 19enne di Milano. Medaglia di bronzo per il 28enne cremonese Richard Cortellazzi. Ospiti della manifestazione le Hostess di Volo, il Duo di Picche, i Soundlovers e gli Honey Forever di Salvatore Inguì.
Edizione 2001 - Primo classificato Massimiliano Perretta, 28enne di Napoli; Per la prima volta il secondo posto viene vinto ex-aequo da un ragazzo di Padova e Alessandro Bevilacqua di Torino.
Edizione 2002 - E' ancora un campano a vincere il titolo, si chiama Cristiano Luongo, ha 24 anni e all'epoca svolgeva la professione di commesso in un negozio di abbigliamento. Cristiano ha rischiato di perdere il titolo perché non voleva che la sua identità gay fosse rivelata, ma in un secondo momento il ragazzo ha accettato di fare coming out.
Edizione 2003 - La settima edizione presentata da Corrado Fumagalli e da La Cesira, attore de I Legnanesi e animatore del gruppo Le Hostess di Volo. Due guest star in giuria: Donatella Rettore e Ivan Cattaneo. Vince il titolo Anastasio Micono un 27enne di Torino.
Edizione 2004 - Il vincitore è Alessandro Tamburrino, uno studente 22enne di Alessandria. Il concorso si è svolto al Principe di Piemonte di Viareggio con una giuria costituita da Franco Grillini, dal cantante Ivan Cattaneo e dal giornalista Alessandro Cecchi Paone.
Edizione 2005 - Il più bello è Marco Longo, operaio 23enne di Milano. La finale del concorso di bellezza gay si è tenuta al One Way di Sesto San Giovanni (MI) sotto la conduzione del patron Corrado Fumagalli e de La Cesira. Giuria presieduta anche in questa nona edizione da Franco Grillini.
Edizione 2006 - Il concorso è vinto dallo studente universitario 22enne Salvatore Carfora, nato a Maddaloni (Caserta) e residente a Milano. Il premio viene consegnato da Alessandro Cecchi Paone presso il locale Art Club di Desenzano (BS)
Edizione 2007 - L'undicesima edizione del concorso viene vinta da Diego Gerolimi, 23 anni, nato a Desenzano del Garda ma residente a Bologna. Diego è stato giudicato il più bello tra i finalisti dalla giuria presieduta da Franco Grillini, Cristina Bugatti, Costantino Della Gherardesca, Conte Galè (personaggio radiofonico del network Rtl 102.5), Giovanni Dall'Orto (direttore di Pride), Paolo Ferigo e Salvatore Inguì, il primo Mister Gay italiano. Mister Gay 2007 si è svolto presso discoteca Chikos di Piacenza.
Edizione 2008 - Il vincitore è Antony Cortinovis, 23 anni, da Bergamo. La finale si è tenuta a Milano, presso il Borgo del Tempo Perso. A presiedere la giuria sono Franco Grillini, insieme ad Aurelio Mancuso, alle due attrici di Zelig, Katia e Valeria, e a Morten Ruda, patron di Mr. Gay Europa.
Edizione 2009 - Si aggiudica la fascia Luca Giordano, 20enne napoletano studente di economia e commercio. La finale del concorso si è svolta presso i Giardini Margherita di Bologna con una giuria presieduta da Franco Grillini.
Edizione 2010 - In una edizione totalmente rinnovata, sotto l'attenta regia di Fabio Canino e con Paola Perego madrina d'eccezione, a Torre del Lago Puccini viene eletto Mister Gay Italia Giulio Spatola, 26 anni, palermitano di nascita ma romano d'elezione. Il napoletano Emanuele Maringola, 18 anni, viene invece eletto Mister Gay Giovani in un premio speciale conferito da Arcigay Nazionale. Giulio Spatola viene poi nominato a Bucharest nell'aprile 2011 Mister Gay Europe: è la prima volta che la prestigiosa fascia azzurra viene conferita ad un italiano.
Edizione 2011 - L'eterofriendly Paolo Ruffini conduce l'edizione vinta dal romano Daniel Argentino, 22 anni. Daniel, che nella vita fa il commesso e che aveva recentemente vinto il concorso online Mister Facebook Italia e il concorso Mister Gay Roma al Gayvillage nel luglio 2010 ha battuto i 240 concorrenti che si sono presentati alle selezioni regionali in tutta Italia. La fascia di Mister Gay Giovani è stata assegnata al più piccolo dei concorrenti, Salvatore Caciuottolo, 19 anni.
Edizione 2012 - A trionfare nell'edizione 2012 condotta da Paolo Tuci e Regina Miami è Alessio Cuvello, personal trainer 24enne di Milano. Segni particolari: essere papà di un bambino di 3 anni nato dal matrimonio con una ragazza di 10 anni più grande. ''Grazie al concorso la mia famiglia a Palermo saprà che ho un figlio'' aveva commentato il neoreginetto, che dopo il coming out è stato cacciato di casa. La finale del concorso, si è svolta ieri sera a Torre del Lago (Lucca) nel locale Mamamia, con l'incursione sul palco della Iena Niccolò Torielli.

Torna su

Calendario Ufficiale delle Selezioni

Data Locale Luogo
19 Luglio Magayzzini Milano
19 Luglio Criminal Summer Village @Mostra D'Oltremare Napoli
25 Luglio Sale e Argento Roma
30 Luglio Baddy Viareggio
2 Agosto Dolcevita Salerno
12 Agosto Makumba-Park Acqua Village Bari
16 Agosto Classic Club Rimini
22 Agosto (Finale) Mamamia Viareggio
Torna su

Mister Gay 2014 nel tuo locale!

Gestisci un bar, un pub o una discoteca? Il concorso di Mister Gay Italia ti dà la possibilità di aumentare la visibilità del locale grazie al supporto di un evento unico e prestigioso. Se vuoi ospitare le selezioni regionali del concorso, puoi contattare il nostro referente utilizzando il seguente form:

Torna su

Regolamento

MISTER GAY ITALIA® - Edizione 2014

Articolo 1 (Premessa)
Com.Ma s.r.l.s. con sede in Pisa, Via Diaz 4, è comitato Organizzatore unico in via esclusiva del Concorso nazionale MISTER GAY ITALIA per l’anno 2014
Articolo 2 (Finalità)
Attraverso il concorso nazionale, le selezioni sul territorio e attraverso il web, Mister Gay Italia si prefigge l'obiettivo di promuovere una cultura della diversità in Italia ed una piena, orogliosa e serena accettazione di tutti gli orientamenti sessuali. Per questo, oltre alla bellezza, i criteri di selezione del vincitore comprenderanno la sua rappresentatività rispetto al mondo omosessuale e un coming out compiuto, che sia di esempio per gli altri, ad insindacabile giudizio della giuria individuata dal comitato organizzatore.
Articolo 3 (Condizioni di Ammissione) 
Per essere ammessi a MISTER GAY ITALIA, sia nelle selezioni locali che nella Finale, occorre possedere i seguenti requisiti, nessuno escluso:

- Aver compiuto 18 anni al momento dell’iscrizione.

- Aver aderito al contest presente in questa pagina mediante il caricamento tramite l'apposito form di una foto valida ai fini della votazione o aver pubblicato su uno dei suddetti social network una foto valida ai fini della votazione con l'aggiunta dell'Hashtag #mgi14.

- Dichiararsi omosessuale ed esserne orgoglioso.

- Non essere vincolato da contratti pubblicitari, di agenzia o qualsiasi altro genere, contemplanti cessioni, concessioni o limitazioni del diritto sul proprio nome o sulla propria immagine.

- Con la partecipazione al concorso i partecipanti autorizzano Com.Ma. s.r.l.s. all’utilizzo della propria immagine e di materiali fotografici e audiovisivi in cui compaia il partecipante per funzioni connesse allo svolgimento, alla copertura mediatica, ed alla promozione del concorso. Tali materiali resteranno nella disponibilità di Com.Ma. s.rl.s. anche per le edizioni future.

- Con la partecipazione al concorso i partecipanti autorizzano Com.Ma s.r.l.s. al trattamento dei dati personale ex dlgs 196 sulla privacy La partecipazione si intende effettiva anche per mezzo della pubblicazione di foto o video su piattaforme sociali digitali (ad es. Instagram, Facebook, Twitter) contrassegnati dall’hashtah “#MGI14”, che costituisce una delle modalità di candidatura per l’edizione 2014.

La partecipazione è gratuita per tutti i candidati, anche quella alle Selezioni Locali.
Per i candidati che non hanno ancora compiuto il diciottesimo anno d'età è necessaria l'autorizzazione scritta e firmata da entrambi i genitori. Tale autorizzazione deve essere presentata al responsabile del concorso prima dell'inizio della selezione nella sede dove ha luogo l'evento e deve essere rinnovata per l'eventuale partecipazione alla seminfinale, alla finale e ad ogni evento correlato al concorso Mister Gay Italia successivo alla procedura selettiva. 
Articolo 4 (La Finale e le Modalità di Partecipazione)
La Finale del concorso si terrà in data da destinarsi a Torre Del Lago Puccini (Viareggio) o in’altra location individuata dall’organizzazione. La Finale è riservata ai candidati che abbiano vinto una delle Selezioni Locali o la selezione web su gay.it. La partecipazione di ogni concorrente alla Finale è in ogni caso sottoposta al giudizio della società Organizzatrice. Il vincitore della manifestazione verrà scelto nella Finale, in base all'insindacabile giudizio di una Giuria scelta dal Comitato. Il vincitore della manifestazione resta in carica un anno e riceverà:

- Un contratto pubblicitario con un compenso di 2000 € derivante da presenze presso locali, trasmissioni TV ed altri eventi procurati dagli organizzatori

- L’utilizzo per 1 anno dell’account MisterGayItalia su Facebook

- L’accesso alle finali di Mister Gay Europa

Articolo 5 (Condizioni di Partecipazione)
Il Comitato organizzatore non si assume la responsabilità per quanto riguarda la diffusione, tramite qualunque mezzo, di materiale fotografico, televisivo o radiofonico prodotto durante le Selezioni e la Finale, considerati eventi pubblici. Con l'ammissione alla finale, il candidato, o chi per esso, affida alla società Organizzatrice, la tutela e la rappresentanza della sua immagine artistica e professionale per dodici mesi a partire dal giorno della sua elezione. Il concorrente che partecipa alla finale rilascia automaticamente alla società Organizzatrice totale liberatoria e autorizzazione per l'utilizzo della propria immagine in televisione ed ogni altro mezzo promozionale ai fini della divulgazione del concorso. Il concorso non è anonimo e i nominativi dei candidati saranno resi pubblici nel corso delle Selezioni Locali e durante la Finale.

Torna su