È morto Mr. Gay World 2010, Charl van den Berg

Era stato testimonial della lotta all'AIDS. Sconfitto da un linfoma a 33 anni.

È morto Mr. Gay World 2010, Charl van den Berg - mrgayword2010 morto 1 - Gay.it
< 1 min. di lettura
È morto Mr. Gay World 2010, Charl van den Berg - mrgayporn3 - Gay.it

Non ha vinto la sua battaglia contro il cancro, Charl van den Berg, noto per essere stato prima Mister Gay South Africa e, nel 2010, Mister Gay World . Aveva 33 anni ed era stato ricoverato qualche giorno fa in ospedale perché le sua condizioni erano già critiche e alla fine, il linfoma da cui era affetto ha avuto la meglio.
Impegnato nella lotta contro l’HIV e l’AIDS, Charl era molto conosciuto e amato dalla comunità lgbt per il modo in cui viveva il suo ruolo di testimonial mondiale della comunità stessa. Subito dopo la sua elezione aveva fatto discutere il suo passato di attore porno.
I funerali si terranno il prossimo 14 agosto a Mosaïek, in Sudafrica.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
John Cena è su Only Fans?

Ma John Cena è davvero su Only Fans?

Culture - Riccardo Conte 23.2.24
transgender allattamento seno

Le mamme transgender e i genitori AMAB possono allattare: lo dice la scienza

Corpi - Francesca Di Feo 22.2.24
GLORIA! (2024)

Le ragazze ribelli di Gloria! Tutto sul primo sovversivo film di Margherita Vicario

Cinema - Redazione Milano 22.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24
Paolo Camilli

Paolo Camilli: “La mia omosessualità? L’ho negata fino alla morte con me stesso” – intervista

Culture - Luca Diana 23.2.24

I nostri contenuti
sono diversi