Creare cultura contro la marginalizzazione: 5 libri per la giornata mondiale contro l’omofobia

5 libri per creare cultura intorno al tema dei diritti e della discriminazione

ascolta:
0:00
-
0:00
libri omofobia omobitransfobia
libri omofobia omobitransfobia
4 min. di lettura

È la giornata mondiale contro l’omo-bi-lesbo-transfobia, il momento in cui più degli altri giorni ricordiamo cos’era la nostra vita prima del 17 maggio 1990. In un momento così delicato, in cui i diritti di qualsiasi minoranza sono messi costantemente in discussione da un potere politico quantomeno cieco, se non addirittura tremendamente violento, vi consigliamo cinque libri che ci aiutano a comprendere chi eravamo quando ci nascondevamo, chi siamo stati e dunque chi siamo, forse addirittura chi saremo. Cinque libri per non dimenticarci di non abbassare abbassare la testa o arretrare, per continuare a diffondere le nostre istanze, le nostre voci.

1) Indietro non si torna – Monica J. Romano – Tea Libri

Indietro non si torna

«Ora più che mai, occorre arrivare alle persone e prendersi la responsabilità di un linguaggio universalmente comprensibile. Se c’è una cosa che ho imparato in tutti questi anni è che, quando le cose si spiegano con parole comprensibili e mettendoci la faccia, le paure e i pregiudizi vengono meno».

A scrivere queste parole è Monica J. Romano, prima donna transgender in Italia a ricoprire la carica di consigliera comunale, che per Tea Libri ha appena pubblicato Indietro non si torna. Un libro in cui Romano ripercorre la sua storia personale e quella della comunità queer italiana, fotografando le battaglie, i fallimenti e i progressi di un paese che ogni tanto si dimentica di guardare avanti. La prefazione è di Alessandro Zan e il titolo è un’esortazione, una presa di posizione irremovibile: indietro non si torna, mai, neanche per prendere rincorse. Né oggi né domani.

2) L’abominevole diritto – Matteo M. Winkler, Gabriele Strazio – Il Saggiatore

Uscito per la prima volta più di un decennio fa, L’abominevole diritto di Matteo M. Winkler e Gabriele Strazio è un libro per certi versi superato e per altri ancora tremendamente (e tristemente) ancora al reale. Un testo di chiara vocazione legislativa, che delinea il contesto normativo italiano (e non solo) per mappare la situazione dei diritti umani e sociali. Quando Il Saggiatore lo pubblica, nel giugno del 2011, il decreto Cirinnà ancora non esiste e alcuni dei discorsi che portiamo avanti a proposito di progresso, famiglie, linguaggi e identità non sono ancora sul piatto. Vien da sé che il libro di Winkler e Strazio è da calare nel proprio contesto e da leggere con sguardo critico, capace di cogliere le connessioni profonde tra il passato e il nostro presente. Un libro che dimostra in che modo e perché un diritto può essere – ahinoi – ancora considerato abominevole.

3) Diritti umani – Yayo Herrero e Luis Demano – QuintoQuarto

Diritti umani. Ediz. a colori - Yayo Herrero - Libro - Quinto Quarto - | IBS

Sui diritti non si torna indietro, non si deve tornare indietro: è questo l’assunto di partenza del libro di Yayo Herrero e Luis Demano, edito da Quinto Quarto. Un atlante dei diritti umani, che vuole portare il dibattito sui diritti umani nel cuore della società civile per ribadire che non si tratta di un discorso appannaggio delle nicchie e delle minoranze, ma di una possibilità di azione concreta che ha a che fare con il senso civico di ogni persona e con le nostre democrazie. Un volume di grandi dimensioni, colorato e ingombrante, che obbliga a far spazio e chiede di essere guardato e ci fa inciampare, costringendoci a riflettere intorno al nostro cammino verso la conquista dei diritti umani. Dalla Dichiarazione Universale dei Diritti ai diritti dell’infanzia, dalle lotte operaie alle sfide per il futuro dell’ambiente e di tutte le minoranze. Donne, corpi migranti, identità queer: Diritti umani è una marcia intersezionale.

4) Questo libro è gay/Questo libro è trans – Juno Dawson – Sonda Edizioni

Creare cultura contro la marginalizzazione: 5 libri per la giornata mondiale contro l’omofobia - QLEG cover - Gay.it

I libri di Juno Dawson pubblicati da Sonda – Questo libro è gay, Questo libro è trans – hanno il pregio di rispondere a molte, moltissime domande sulla sessualità e sulla cultura, sui temi che riguardano da vicino le soggettività, le istanze e la storia della comunità LGBTQIA+. Con una lingua limpida ed enorme capacità retorica, Dawson scrive testi informativi ma mai banali, bussole che aiutano a trovare la strada, a capire e sentirsi capiti, a osservare e sentirsi visti, a parlare e raccontarsi. Dal coming out alla medicalizzazione, dal Pride alle corse per i diritti, Questo libro è gay e Questo libro è trans sono i libri perfetti per iniziare a creare cultura.

5) Citizen Gay – Vittorio Lingiardi – Il Saggiatore

In piena continuità con L’abominevole diritto, pubblicato dallo stesso editore, Citizen gay di Vittorio Lingiardi è un testo importantissimo, ormai diventato un classico, che senza dar nulla per scontato né però cedere il passo a banalità e semplificazioni di sorta racconta le origini dell’omofobia e le radici del minority stress. Con la postura dello psichiatra e dello psicanalista esperto, Lingiardi racconta i diritti acquisiti e quelli che mancano, le ragioni della marginalizzazione e invita, già a partire dal titolo, a alzare la testa per prendere coscienza del proprio posto nel mondo, del proprio ruolo nella cittadinanza.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Sandokan, c'è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi - Sandokan - Gay.it

Sandokan, c’è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi

Serie Tv - Redazione 18.4.24
Mara Sattei nel nuovo singolo "Tempo" in uscita il 19 Aprile, campiona un vecchio successo dei primi 2000 delle t.A.t.U.

Mara Sattei nel nuovo singolo “Tempo” campiona le t.A.T.u. che si finsero lesbiche: ma che fine hanno fatto?

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
La Rappresentante di Lista, "Paradiso" è il nuovo singolo

La Rappresentante di Lista ci porta in “Paradiso” con il nuovo singolo. Ascolta l’anteprima

Musica - Emanuele Corbo 16.4.24
Guglielmo Scilla, intervista: "Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima" - Guglielmo Scilla foto - Gay.it

Guglielmo Scilla, intervista: “Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima”

Culture - Federico Boni 18.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24

Continua a leggere

egualitario matrimonio gay matrimonio omosessuale

In Italia il 73% delle persone è favorevole al matrimonio egualitario

News - Federico Boni 30.11.23
sondrio-manifesti-pro-vita-risposta-lgbtqia

“Manifesti Pro Vita disumani” la risposta LGBTQIA+ a Sondrio è esemplare

News - Francesca Di Feo 12.12.23
andrea pinna lato b polare

Storia del mio bipolarismo: intervista ad Andrea Pinna

Culture - Federico Colombo 2.11.23
austria-risarcimento-omosessuali

Austria, in arrivo gli indennizzi per le vittime della persecuzione degli omosessuali dopo il 1971

News - Francesca Di Feo 15.11.23
Modifica legge federale Stati Uniti Gay.it

2023, l’anno nero per i diritti LGBTQIA+ negli Stati Uniti d’America

News - Redazione 27.12.23
Foto: Angela Christofilou

L’8 Marzo ci siamo tuttə per tuttə

Corpi - Redazione Milano 7.3.24
Libri LGBTI aprile 2024

Marinai e cowboy, gatti magici e creature degli abissi, serpenti, donne, uomini e bambini: le novità LGBTI+ in libreria

Culture - Federico Colombo 27.3.24
Romania, il premier Ciolacu chiude alle unioni civili: "La nostra società non è pronta" - Marcel Ciolacu - Gay.it

Romania, il premier Ciolacu chiude alle unioni civili: “La nostra società non è pronta”

News - Redazione 24.11.23