E Venne il Giorno, da oggi il DDL Zan alla Camera dei Deputati

La speranza, ovviamente, è che questo complicato dibattito parlamentare non si tramuti in un film horror alla M. Night Shyamalan.

alessandro zan
2 min. di lettura

https://www.youtube.com/watch?v=_pjPv7dS-_w&feature=emb_title

Una famiglia tradizionale cerca di sfuggire a una catastrofe naturale che potrebbe rappresentare una minaccia per l’intera umanità.

Questa è la sinossi breve di “E Venne il Giorno“, film di M. Night Shyamalan del 2008, ma potrebbe tranquillamente presentarsi come sinossi breve del b-movie scritto e diretto dai cattoestremisti contrari al DDL Zan, da oggi alla Camera dei Deputati dopo settimane passate in commissione giustizia.

E Venne il Giorno della legge contro l’omotransfobia e la misoginia a Montecitorio, per l’appunto, con annesso diffamatorio circo di quegli oppositori che da settimane, come già avvenuto nel 2006 dinanzi alla legge sulle unioni civili, millantano chissà quale apocalisse prossima e di fatto certificata, nel caso in cui il DDL Zan dovesse essere approvato. Peccato che esattamente come l’umanità intera non si sia estinta dinanzi alla Legge Cirinnà, in egual misura l’Italia non sprofonderà in nessunissima dittatura del pensiero unico di fronte al DDL Zan, che mira unicamente a fermare l’istigazione all’odio e alla violenza nei confronti delle persone LGBT, andando ad ampliare una legge da quasi 30 anni esistente, la legge Mancino. Chiunque parli di ‘legge liberticida’, di censura o quant’altro, mente sapendo di mentire. Perché i 10 articoli presenti all’interno del DDL sono chiari, facilmente leggibili e abbondantemente scritti all’interno di una costituzionalità inattaccabile. Non c’è alcun reato di propaganda. Anzi, proprio per mettere a tacere chi ancora spudoratamente grida all’eventuale bavaglio è stato approvato un emendamento ‘salva-idee’ che gratuitamente ribadisce la salvaguardia del pensiero, a meno che quest’ultimo non si tramuti in altro, vedi istigazione diretta alla discriminazione e alla violenza nei nostri confronti.

Oggi inizierà la discussione sulle linee generali del DDL Zan alla Camera dei Deputati, dove la maggioranza non dovrebbe avere problemi di numeri, con tanto di sit-in in piazza in suo favore. Causa pioggia di emendamenti (800), il voto si terrà solo a settembre, ovvero una volta rientrati tutti dalle vacanze. La speranza, ovviamente, è che questo lungo e complicato dibattito parlamentare non si tramuti in un film horror alla Shyamalan. E Venne il Giorno, finalmente, ma di un Paese più civile.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Lewsi Hamilton rainbow

F1, il Bahrain vuole vietare la bandiera LGBTI+, cosa farà Hamilton in Ferrari?

Lifestyle - Redazione Milano 26.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24
Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
Roberto Vannacci

Roberto Vannacci avrebbe truffato lo Stato secondo l’indagine della procura militare

News - Giuliano Federico 24.2.24
Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel - Rosso bianco e sangue blu - Gay.it

Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel

Cinema - Redazione 26.2.24

Leggere fa bene

omofobia interiorizzata, stigma invisibile

Torino, condannati a 2 anni e a 16 mesi i genitori che minacciarono il figlio perché gay

News - Redazione 24.1.24
Corrado e Adriano, è omofobia anche dopo la morte. Imbrattato il manifesto funebre: “Fr*ci!” - Corrado e Adriano e omofobia anche dopo la morte. Imbrattato il manifesto funebre - Gay.it

Corrado e Adriano, è omofobia anche dopo la morte. Imbrattato il manifesto funebre: “Fr*ci!”

News - Redazione 30.8.23
russia-putin-comunita-lgbt-bambini

Russia, Putin sulla comunità LGBTQIA+: “Giù le mani dai bambini”

News - Redazione Milano 23.2.24
Pasquale Ciano, aggressione omofoba a Sitges: "Ho rischiato di perdere l'occhio" - Pasquale Ciano 2 - Gay.it

Pasquale Ciano, aggressione omofoba a Sitges: “Ho rischiato di perdere l’occhio”

News - Redazione 13.12.23
torino-casarcobaleno-aggressione

Torino, tre minorenni fanno irruzione nella sede di CasArcobaleno urlando insulti omobitransfobici durante una proiezione cinematografica

News - Francesca Di Feo 9.10.23
Arezzo, ragazzo sudamericano non trova casa: "Sei gay? Niente affitto" - affitto - Gay.it

Arezzo, ragazzo sudamericano non trova casa: “Sei gay? Niente affitto”

News - Redazione 18.9.23
Pro Vita, un 2023 segnato dall'ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+ - 22I Figli non si comprano22 i manifesti di Pro Vita contro la GPA invadono le citta dItalia - Gay.it

Pro Vita, un 2023 segnato dall’ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+

News - Federico Boni 6.12.23
uganda uomo arrestato

Picco di arresti e procedimenti giudiziari contro le persone LGBTQIA+ nel 2023

News - Federico Boni 1.12.23