Expo 2030 a Riad, in Arabia Saudita andrà in scena l’esposizione universale dell’omobitransfobia

L'Occidente piegato al fascino del petrodollaro, in grado di cancellare la vergogna dei diritti mancati e alla luce del sole calpestati.

ascolta:
0:00
-
0:00
arabia saudita
3 min. di lettura

Dopo il golf e il tennis, con le Next Gen Finals che si terranno a Gedda fino al 2027, e i mondiali di calcio del 2034, anche l’Expo del 2030. L’Arabia Saudita che calpesta quasi con orgoglio i diritti di donne e persone LGBTQIA+ si sta comprando i più ambiti eventi internazionali. Il potere sconfinato del petrodollaro ha facilmente conquistato prima la FIFA, con calciatori come Cristiano Ronaldo che hanno prestato la propria faccia da 613 milioni di follower Instagram a sostegno della candidatura araba, e a seguire i Paesi membri del Bureau international des Expositions, arrivati ieri al Palais des Congrès di Issy-les-Moulineaux, con Riad in trionfo.

119 voti conquistati, contro i 29 di Busan e gli appena 17 di Roma, tristemente ultima. La capitale d’Italia non ha ottenuto neanche un voto dai 27 Paesi dell’Unione Europea.

Expo 2030 a Riad, in Arabia Saudita andrà in scena l'esposizione universale dell'omobitransfobia - Manifesto Arabia Saudita - Gay.it

In Arabia Saudita, lo ricordiamo, l’attività sessuale fuori dal matrimonio eterosessuale è ancora oggi considerata illegale, con punizioni che contemplano la reclusione, punizioni corporali giudiziarie eseguite in pubblico fino a giungere, nei casi più gravi, alla pena di morte. Il numero di frustate non è previsto dalla legge e varia a discrezione del giudice. In Arabia Saudita si applica ancora la pena di morte, incluse le esecuzioni pubbliche tramite decapitazione. Altri condannati vengono giustiziati in prigione tramite fucilazione, senza dimenticare le lapidazioni e le crocifissioni. I film considerati “lgbtqia+” sono semplicemente banditi. Sono un anno fa le autorità saudite hanno ritirato da tutti i negozi giocattoli e vestiti arcobaleno, perché “invitano alla deviazione omosessuale”. Nel 2019 cinque uomini vennero decapitati perché omosessuali, mentre un 19enne omosessuale è stato arrestato per aver pubblicato sui social una foto in cui indossava dei pantaloncini corti leopardati.

In Arabia Saudita le donne possono frequentare gli studi dalla scuola primaria all’università, ma in istituti separati da quelli maschili. Devono avere un tutore di sesso maschile per svolgere determinate mansioni, quali viaggiare all’estero, sposarsi e sottoporsi ad un intervento chirurgico, o anche solo aprire un proprio conto in banca, avere un giusto processo ed interagire con altri uomini. Nel Global Gender Gap Report 2016 del World Economic Forum l’Arabia Saudita si è classificata 141ª su 144 paesi rispetto alla parità di genere. Nel 2021 ha fatto sua la 147esima posizione su 156 paesi analizzati, con un punteggio di 0,603 su 1,000.

“A Riad si terrà l’Epo 2030: ovvero l’esposizione dell’omofobia”, ha commentato amaramente su X Vladimir Luxuria. “Accorrete nel Paese dove essere gay comporta il rischio di punizioni corporali fino alla pena di morte: mettete il vostro padiglione in Arabia Saudita dove essere trans è un reato: davvero complimenti della scelta”.

“Riad ha vinto. Uno dei Paesi più fascisti e retrogradi del mondo”, ha scritto su Instagram Fabio Canino. “Ma sono ricchi. Molto. Tanto da potersi comprare tutti. Poi c’era l’Italia dei fascisti anche loro ma ridicoli e poveri. Che tenereza pensavano di poter organizzare l’Expo. Amori ma a voi non farebbero organizzare nemmeno un picnic”.

L’Expo appena conquistato si intreccia al programma strategico Saudi Vision 2030, che punta a diversificare l’economia del Paese sviluppando settori di servizio pubblico come sanità, istruzione, turismo e intrattenimento, con un investimento di 12.000 miliardi di dollari. Per i diritti, guardare altrove.

Expo 2030 a Riad, in Arabia Saudita andrà in scena l'esposizione universale dell'omobitransfobia - Expo 2030 Arabia Saudita - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

spiagge gay italiane spiagge queer lgbtqia

Speciale Spiagge 2024: 100 spiagge gay in Italia da non perdere

Viaggi - Redazione 1.7.24
B&B rifiuta coppia omosessuale a Busca in provincia di Cuneo

B&B di Busca che rifiuta omosessuali scovato da Gay.it: Booking.com non elimina l’annuncio, la titolare fornisce nuove versioni omofobe ai quotidiani

News - Giuliano Federico 16.7.24
Jordan Bardella Gay.it Roberto Vannacci

Ai Patrioti piace così, Vannacci è troppo anti-gay,: l’omosessualità e le voci manipolatorie su Bardella gay

News - Mandalina Di Biase 21.7.24
Tutti i coming out "vip" del 2024 - Coming Out 2024 - Gay.it

Tutti i coming out “vip” del 2024

News - Federico Boni 19.7.24
Paola Turci e Francesca Pascale sarebbero in crisi

Francesca Pascale e l’addio a Paola Turci: “Un grande dolore, ho deciso io di allontanarmi. Berlusconi incancellabile”

News - Redazione 20.7.24
Chi è Noah Williams, il tuffatore con OnlyFans che affiancherà Tom Daley alle Olimpiadi di Parigi del 2024 - Chi e Noah Williams il tuffatore che affianchera Tom Daley alle Olimpiadi di Parigi del 2024 - Gay.it

Chi è Noah Williams, il tuffatore con OnlyFans che affiancherà Tom Daley alle Olimpiadi di Parigi del 2024

Corpi - Redazione 19.7.24

Leggere fa bene

Yemen, 9 uomini condannati a morte tramite “crocifissione e lapidazione” per presunta sodomia - crocifissione - Gay.it

Yemen, 9 uomini condannati a morte tramite “crocifissione e lapidazione” per presunta sodomia

News - Redazione 28.3.24
"È importante votare, e non accettare le altrui decisioni come accade in Cina": storia di unə rifugiatə LGBTQIA+ scappatə dalle persecuzioni del governo di Xi Jinping - cina intervista rifugiat lgbtqia 1 - Gay.it

“È importante votare, e non accettare le altrui decisioni come accade in Cina”: storia di unə rifugiatə LGBTQIA+ scappatə dalle persecuzioni del governo di Xi Jinping

News - Francesca Di Feo 24.5.24
Lewsi Hamilton rainbow

F1, il Bahrain vuole vietare la bandiera LGBTI+, cosa farà Hamilton in Ferrari?

Lifestyle - Redazione Milano 26.2.24
iran-comunita-lgbtqia-cordoglio-ue-raisi

Iran, l’indignazione della comunità LGBTQIA+ per il cordoglio dell’UE alla morte di Ebrahim Raisi

News - Francesca Di Feo 30.5.24
ghana-disegno-di-legge-anti-lgbt-approvazione-marzo

Ghana, lo spietato disegno di legge anti-LGBTQIA+ verso l’approvazione a marzo

News - Francesca Di Feo 23.2.24
L’Indonesia vuole vietare i media LGBTQIA+ e il giornalismo investigativo - indonesia gay protest - Gay.it

L’Indonesia vuole vietare i media LGBTQIA+ e il giornalismo investigativo

News - Redazione 29.5.24
bielorussia-omosessualita-pedofilia-zoofilia

La Bielorussia paragona le identità LGBTQIA+ a pedofili e zoofili: saranno punibili col carcere duro

News - Francesca Di Feo 12.4.24
Rizvan Dadayev, dopo mesi di torture un ragazzo gay ceceno è finalmente riuscito a lasciare la Russia - Rizvan Dadayev - Gay.it

Rizvan Dadayev, dopo mesi di torture un ragazzo gay ceceno è finalmente riuscito a lasciare la Russia

News - Redazione 23.1.24