Sono unita civilmente ma molto malata: devo fare testamento per tutelare la mia compagna?

di

"L'avvocato lo sa" è la rubrica legale con cui gli avvocati di Gay.it rispondono ai vostri quesiti. Ecco Monica, che è molto malata e ci chiede se l'unione...

CONDIVIDI
45 Condivisioni Facebook 45 Twitter Google WhatsApp
3114 3
3114 3

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


VUOI CHIEDERE QUALCOSA AI NOSTRI AVVOCATI? INVIA LA TUA DOMANDA QUI! >

Gentile redazione sono Monica, ho sposato la mia compagna proprio alcune settimane fa stavamo insieme da 27 anni… io purtroppo sono molto malata, ho una brutta malattia che non so quanto mi farà ancora vivere, i medici in ospedale mi hanno detto pochi mesi. Ora io volevo chiedervi, visto che ho letto molti articoli, ora che siamo sposate mia moglie è tutelata? Voglio dire: la casa la macchina tutti i beni che condividiamo…passeranno in automatico a lei o devo fare qualcosa io? devo scrivere un testamento per stare tutti più sicuri? Non vorrei che qualcosa dovesse andare male qualora io dovessi mancare… fatemi sapere voglio che vada tutto bene per lei. grazie!!!!

Cara Monica,

mi dispiace molto del tuo stato di salute. Nella tua lettera utilizzi probabilmente erroneamente i termini “sposate” e “moglie”, intendendo “unite civilmente” e “parte”. In ogni caso, anche con riferimento alle unioni civili, la parte unita civilmente sopravvissuta eredita, senza testamento, ogni bene del premorto in mancanza di figli, di ascendenti, di fratelli o sorelle. Nell’ipotesi in cui vi siano i menzionati parenti, ti consiglio vivamente di redigere un testamento (pubblico o olografo) che ti consenta di riconoscere ai tuoi eventuali legittimari (figli e/o ascendenti) il minimo riservato a loro per legge.

Rimango a tua disposizione per ogni eventuale chiarimento.

A cura dell’ Avv. Giuseppe Enrico Berti, dello studio legale Berti/Ginosa

VUOI CHIEDERE QUALCOSA AI NOSTRI AVVOCATI? INVIA LA TUA DOMANDA QUI! > >

lavvocato-lo-sa_banner

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...