Tavolo permamente tra autorità e impenditori gay a TdL

di

Per risolvere il problema della sicurezza e valorizzare la prossima stagione estiva di Torre del Lago, imprenditori gay, autorità locali e regionali, siederanno a un tavolo permamente.

2222 0

"Il tavolo di confronto è aperto. È possibile ricercare per la Marina di Torre del Lago una soluzione condivisa, capace di garantire sia gli aspetti turistici che quelli legati ai diritti di tutti in una zona importante come la Versilia, con tutto il suo patrimonio di tradizioni e cultura". Così l’assessore regionale al Turismo della Toscana Cristina Scaletti (in foto) al termine del "vertice" di stamani sulla situazione della sicurezza creatasi in Versilia.

Le ipotesi al vaglio di autorità e gestori dei locali gay sono diverse: recinzione della pineta, maggiore illuminazione e una diversa viabilità in occasione degli eventi che avranno luogo nella zona. Il sindaco Luca Lunardini, che più volte aveva deliberato contro i locali arrivando anche a mettere i sigilli alle terrazze di Mamamia e Stupida!, si è detto soddisfatto di quanto emerso ed è fiducioso che ci possano essere delle soluzioni per il futuro per garantire la sicurezza nella zona di Torre del Lago.

I gestori si sono detti disponibili ad impiegare loro risorse, accanto a quelle pubbliche, per far sì che le soluzioni individuate siano ottimali per tutti.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...