I RISPARMI DEL PARRUCCHIERE

di

44enne, casa di proprietà, reddito annuo 38000 €, convive con il compagno: ecco i consigli migliori per mettere a frutto i propri investimenti.

505 0

Il tanto atteso (ed ennesimo) taglio dei tassi da parte della Fed è arrivato, ma con esso non sono certo finiti i problemi di questa delicata fase economica, anzi si sono avute casomai conferme sulla debolezza della locomotiva a stelle e strisce.

Pure i mercati hanno accolto questa mossa con freddezza e timore, prendendo la via dei ribassi.

Il presidente Bush dopo la schiacciante vittoria alle votazioni di metà mandato ha promesso ulteriori riforme ( sgravi fiscali ed alleggerimento del prelievo sui dividendi azionari) che dovrebbero seguire i tagli operati da Greenspan rafforzandoli e dando loro un senso più logico.

La Bce da parte sua non ha invece fatto seguito alle pressioni esercitate ed ha lasciato invariati i saggi, guardando con preoccupazione più all’inflazione che al reale stallo dell’economia.

Duisemberg ha comunque spiegato che il monitoraggio della Banca Centrale sarà attento ed indipendente dalle pressioni esterne.

Intanto i listini soffrono e ci presentano la solita conta dei danni.

Martoriati i finanziari e la Fiat che non vede per ora spiragli per uscire dalla profonda crisi.

LA LENTE DI INGRANDIMENTO – ^SProfili Omo^s

Caratteristiche: Parrucchiere, 44enne, casa di proprietà, reddito annuo 38000 €, convive con il compagno mantenendo una certa indipendenza finanziaria; elevato tenore di vita con molte spese in viaggi ed abbigliamento.

Risparmi attuali: 125000 € Btp scaduti e gia accreditati in c/c; piano integrativo di pensione.

Capacità di risparmio: 900 € mensili; media propensione al rischio.

Necessità/Obiettivi: Acquisto di una macchina (22000 €) e di una piccola casa al mare, gia individuata, dividendone la spesa con il compagno (150000 €); ulteriori spese di viaggio.

Chiaramente il soggetto analizzato non presenta particolari problemi dal punto di vista finanziario.

Le entrate mensili gli permettono un alto tenore di vita e, nonostante abbia un po’ le mani bucate e la propensione al risparmio conseguentemente non troppo elevata, consentono pure il facile raggiungimento dei due obiettivi prefissati, e cioè l’acquisto della nuova autovettura e quello (insieme al compagno) di un piccolo appartamento per le vacanze nella località preferita.

Per l’acquisto dell’auto consigliamo il pagamento cash, mentre per la casa suggeriamo l’accensione di un mutuo intestato ad entrambi (100000 € in 10 anni, tasso fisso; rata 550 € mensili a testa), ed i restanti 50000 € (25000 € a testa) in contanti.

Così facendo, i rimanenti 80000 € dei risparmi, potrebbero essere indirizzati in una gestione fondi a capitale garantito, con una percentuale media azionaria intorno al 20-25%, modificabile al rialzo qualora il trend dovesse tornare positivo.

Tolta la rata del mutuo dalla cifra risparmiata mensilmente, i restanti 350 € dovranno accrescere l’accantonamento ai fini pensionistici.

di Sirio Belli

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...