10 cose che forse non sai su Wannabe delle Spice Girls

di

Era l'8 luglio del 1996 e segnò l'esordio sulla scena del pop di Emma, Geri, Victoria, Mel B e Mel C, le cinque ragazze inglese che diffusero il...

CONDIVIDI
21 Condivisioni Facebook 21 Twitter Google WhatsApp
4040 0

Vent’anni fa, l’8 luglio 1996, usciva Wannabe, il singolo delle cinque ragazze inglesi più famosi della storia del pop. A suo modo, un inno femminista, il testo del fortunatissimo brano dettava una serie di condizioni per un ipotetico fidanzato che avesse voluto conquistare il cuore delle ragazze. Era l’inizio di una stagione gloriosa, di vendite da capogiro, moltissime esibizioni in giro per il mondo, sogni che si sono avverati, liti, riappacificazioni. Il video del brano, diventato un vero cult, fu girato al Midland Grand Hotel, hotel di lusso a Londra e metteva in scena l’irruzione di Sporty, Ginger, Posh, Baby e Scary Spice a un party dell’alta società, prefigurazione dell’avvento del Girl power sulle scene dello show biz internazionale. 

Ecco 10 cose che forse non sapete sul brano e sul video che l’accompagnava.

  • E’ arrivato al numero uno in trentadue paesi e ha venduto più di sette milioni di copie.
  • Victoria non ha una parte solista all’interno della canzone, a differenza delle altre quattro ragazze. Posh Spice comunicò con le ragazze solo attraverso il cellulare seguendo il processo di registrazione del brano.
  • E’ stata scritta in trenta minuti e registrata in meno di un’ora.
  • Geri Halliwell, nella sua seconda autobiografia, ha raccontato l’intenzione della casa discografica di trasformare il sound di Wannabe in un pezzo R&B. Le Spice non erano d’accordo e si opposero in modo netto e furono accontentate.
  • Ci fu molta indecisione sul brano che doveva uscire come primo singolo. Se le ragazze optavano per Wannabe, la casa discografica era invece convinta che il brano giusto per presentarle al gruppo fosse Say You’ll Be There. Geri Halliwell fu furiosa e si arrabbiò moltissimo. A quel punto, protestarono tutte insieme, insistendo. Wannabe doveva essere il primo estratto e la loro decisione non era sindacabile.
  • Il refrain finisce con la parola “zigazig-ha”, ciò che Scary Spice “really really wants”. È una parola misteriosa che allude in modo ambiguo al desiderio femminile, in senso economico oppure sessuale.
  • Siccome il video doveva essere girato in piano sequenza, le Spice hanno ripetuto il tutto diverse volte durante la notte delle riprese, con un operatore che le seguiva.
  • La diffusione del video è stata vietata in alcune zone dell’Asia per i capezzoli di Mel B che si vedevano da sotto la canotta.
  • La Virgin, casa discografica del gruppo, si preoccupò per alcuni elementi ritenuti potenzialmente irrispettosi, come gli anziani nella parte in cui le ragazze saltano sul tavolo o l’outfit di Ginger, ritenuto eccessivo per i canali musicali.
  • La reazione della critica fu inizialmente molto negativa sulla canzone. Criticarono il pezzo, lo definirono assolutamente non adatto come singolo di debutto e fu addirittura descritto come “fastidioso”. Il magazine NME scelse la canzone come la peggiore del 1997.

 

Leggi   Il Regno Unito ha deciso quale tra le Spice Girls è la sua preferita
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...