Chloë Grace Moretz confessa: ‘ho due fratelli gay, quanta omofobia nella mia piccola città’

di

In corsa per gli Oscar grazie a The Miseducation of Cameron Post, Chloë Grace Moretz ricorda l'odio omofobo incassato dai suoi due fratelli gay.

CONDIVIDI
115 Condivisioni Facebook 115 Twitter Google WhatsApp
3496 0

Chloë Grace Moretz punta ufficialmente agli Oscar grazie all’acclamato “The Miseducation of Cameron Post”, film in cui indossa gli abiti di una ragazza lesbica spedita in un centro di conversione dalla famiglia.

Acclamata dalla critica, la pellicola ha ufficialmente iniziato la sua campagna da Oscar, come annunciato da FilmRise, con Chloe in prima fila per strappare una candidatura. Oggi 21enne ma attrice dall’età di 8 anni, la bellissima e bravissima Moretz ha rivelato alla BBC l’omosessualità dei suoi due fratelli maggiori (ne ha 4).

Ho due fratelli gay. Siamo cresciuti in una piccola città nel nordovest della Georgia, in una città battista molto cristiana. Così quando i miei fratelli hanno fatto coming out, è stato abbastanza sconvolgente per tutta la comunità. Siamo stati molto fortunati ad avere mia madre, che era molto progressista, ma nonostante tutto hanno ricevuto un sacco di odio quando sono usciti allo scoperto”. “Prima di fare coming out in famiglia provarono anche una pratica molto comune nella comunità in cui siamo cresciuti, ovvero quella di pregare per guarire dall’omosessualità. E’ scioccante“.

La 21enne Chloe ha poi sottolineato l’importanza che ha avuto la comunità LGBT e la sua vicinanza a tutti noi: ‘Sono un’attivista, un’alleata della Comunità da molto tempo. E il film che abbiamo fatto, contro le teorie riparative, è una forma di attivismo‘. Premiato al Sundance, The Miseducation of Cameron Post  ha per ora incassato mezzo milione di dollari negli States, mentre nel Regno Unito uscirà il 7 settembre. Sconosciuta, per ora, la release italiana.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...