CARTE DI CREDITO ANTI-TRUFFA

Dal Codacons, i consigli per evitare che l’uso di credit card e bancomat si trasformi in un clamoroso autogol per le nostre finanze.

Buone notizie per l’area euro dove la Bce vede una decisa ripresa per quanto riguarda la crescita, ritoccando al rialzo le proprie previsioni.

Rimangono tuttavia i timori per le pressioni inflazionistiche (sembra vicino un ulteriore ritocco all’insù dei tassi di interesse, forse già a giugno) e le preoccupazioni per il risanamento dei conti pubblici.

Maggiori apprensioni per la comunità economica internazionale giungono però dagli Stati Uniti, dove il deficit commerciale segna un nuovo record a 68,5 miliardi di dollari, rappresentando una pericolosa mina vagante per la stabilità economica.

All’interno di questo contesto le borse seguono un trend sostanzialmente positivo, con ancora parecchia liquidità presente e con la fiducia degli investitori che almeno per il momento non sembra venir meno.

In Italia occhi puntati sulla possibile Opa di Enel nei confronti della francese Suez.

LA LENTE DI INGRANDIMENTO

In questa epoca di innumerevoli truffe e clonazioni per le nostre carte di credito e bancomat, ed in considerazione del sempre maggior uso che ad esse riserviamo, riteniamo utile riportarvi i consigli che una delle più grosse associazioni dei consumatori, il Codacons, riserva ai lettori del numero di febbraio della propria newsletter.

Eccone un breve sunto…

continua in seconda pagina^d

Eccone un breve sunto:

  • Memorizzate il codice PIN e non tenetelo MAI insieme alla carta.

  • Controllate sempre la macchina per i prelievi prima di effettuare qualsiasi operazione. In particolare ispezionate il foro dove la carta viene inserita (verificando che non vi siano strane sporgenze), la tastiera (controllando che non sia “mobile”), ed in generale attenti alla presenza di strani buchi in una barra eventualmente posta sopra la tastiera o di contenitori con pubblicità, (potrebbero celare videocamere).

  • Quando digitate il PIN siate certi che nessuno vi stia osservando, e con l’altra mano coprite la tastiera.

  • Non allontanatevi dalla macchina prima che il denaro non sia stato erogato e comunque solo al termine dell’operazione.

  • Non accettate aiuto da estranei.

  • Chiedete sempre la ricevuta, utile per eventuali reclami, conservandola fino all’arrivo dell’estratto conto.

  • Quando pagate con carta di credito non buttate mai la ricevuta perché sulla stessa sono registrati numero della vostra carta e data di scadenza, dati che spesso bastano ai truffatori per poter fare acquisti in vostro danno.

  • A casa verificate ogni sera la presenza delle vostre carte.

  • Cautela negli acquisti via telefono o internet, verificando sempre che il sito sia protetto (a video compare l’icona “lucchetto” che si chiude non appena terminata l’operazione).

  • Quando acquistate in un negozio pretendete che la transazione venga effettuata davanti ai vostri occhi, non permettendo a nessuno di allontanarsi con la vostra carta.

  • In caso di furto o smarrimento siate celeri nel denunciarlo per evitare eventuali perdite a vostro carico (raccomandazione 489/97 CE 30/07/1997).

  • A tale proposito portate sempre con voi il numero telefonico (nazionale ed internazionale) indicato dal vostro istituto per bloccare la carta.
Dopo questa breve sintesi vi ricordiamo comunque che potrete leggere integralmente la newsletter del Codacons iscrivendovi gratuitamente sul sito della stessa associazione (www.codacons.it), andando nell’area notizie e quindi cliccando su “newsletter”.

Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Gay style.

di Sirio Belli