Quei turisti che Viareggio non vuole

Prima del disturbo alla quiete degli animali, i locali sono stati sanzionati per i motivi più disparati. Due anni di lotta tra amministrazione e imprenditori che quel luogo lo hanno trasformato.

Quei turisti che Viareggio non vuole - mamastopBASE - Gay.it
2 min. di lettura

Quei turisti che Viareggio non vuole - mamamiaapertura1 - Gay.it

"Quello che sta accadendo in Versilia e a Torre del Lago oramai non mi lascia piú dubbi". A dirlo è il presidente nazionale di Arcigay Paolo Patanè che sulla situazione di Torre del Lago non rinuncia comunque a capirne di più. Come la deputata del PD Paola Concia che dice: "Continueró a cercare di capire visto che ci sono cose che non mi convincono". Non ha dubbi Franco Grillini: "la procura chiude due locali gay e avvia un’inchiesta penale. Motivo: il rumore, ma li c’é solo il parco e non ci sono abitazioni quindi la ragione vera é che si vuol far fuori l’esperienza del Friendly Versilia".

Quei turisti che Viareggio non vuole - mamamiaaperturaBASE - Gay.it

Dopo due anni di braccio di ferro tra amministrazione comunale e imprenditori gay friendly sono arrivati i sigilli, nel fine settimana, per i due locali da ballo del "miglio gay" invidiato da molte realtà in Italia, che all’esperienza torrelaghese si sono ispirate e hanno cercato di imitare. Lontani, infatti, i tempi in cui quel tratto di costa era il far west di Viareggio, una vera zona di frontiera dove nessuna legge sembrava essere fatta per quel tratto di costa. Troppo strano, quindi, che oggi che quel luogo si è trasformato in meglio, tutte le leggi possibili debbano essere rispettate.

Regole che sono tutt’altro che certe e che mettono in difficoltà chi a Torre del Lago deve investire soldi. L’ultima è la quiete degli uccelli, dei cinghiali e dei daini. "Il Parco naturale è enorme, siamo sicuri che la fauna può spostarsi leggermente più in là se è disturbata dal rumore degli umani", dicono i gestori dei locali gay friendly. "Per non dire che è stato proprio l’uomo a creare artificialmente quel parco".

Quei turisti che Viareggio non vuole - mamamia05 01 - Gay.it

Quel che sorprende è che gli interessi degli umani siano così trascurati dalle autorità e che, anzi, si rifiutino i turisti che a Torre del Lago vengono a spendere tempo e denaro facendo girare un’economia che altrimenti stenterebbe come in altre parti d’Italia. L’esperienza unica di Friendly Versilia dà fastidio? E’ una domanda che si pongono tanto i clienti quanto gli imprenditori. Trovare la risposta nei provvedimenti amministrativi sarebbe scontato. Senza buone motivazioni che non siano quelle del disturbo alla quiete dei daini, però, non rimane alternativa.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
parma pride 2024 intervista

Intervista a Parma Pride 2024: “Nutriamo l’amore! Le unioni civili sono un ripiego”

News - Gio Arcuri 14.5.24
15 persone famose che non sapevi fossero non binarie - 10 persone famose che non sapevi fossero non binarie - Gay.it

15 persone famose che non sapevi fossero non binarie

Corpi - Gio Arcuri 13.5.24
Nemo The Code significato e come è nata

Nemo, il magnifico testo non binario di “The Code” è nato così: ecco cosa racconta davvero

Musica - Mandalina Di Biase 13.5.24
Bridgerton, la showrunner Jess Brownell annuncia l'arrivo di una storia d'amore queer - BRIDGERTON 302 Unit 00627R - Gay.it

Bridgerton, la showrunner Jess Brownell annuncia l’arrivo di una storia d’amore queer

Serie Tv - Redazione 16.5.24
Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24

I nostri contenuti
sono diversi