Spagna: ecco il video del nuovo singolo, “D.A.N.C.E.”

“D.A.N.C.E.” anticipa l’uscita del suo nuovo album che avverrà per fine 2016 e conterrà canzoni sia in italiano e inglese, con guest stars internazionali

Facebook Twitter Messenger Whatsapp
Ivana Spagna torna dopo quasi un anno di distanza dal suo ultimo singolo, la bellissima ed energica “Straight To Hell“, con un altro singolo dance … che più dance non si può!
spagna_D.A.N.C.E._singolo_cover
Il titolo è, appunto, D.A.N.C.E. ed è un brano che riecheggia (molto) una delle sue maggiori hits, “Easy Lady“, in una forma completamente nuova e remixata dal dj scandinavo Jøser. D.A.N.C.E. è di forte impatto radiofonico, dal potere virale, e il video rappresenta molto questa sua caratteristica, con immagini raccolte dagli stessi amici di Spagna in giro per il mondo, uniti virtualmente dal ballo e dall’amore per la musica.
ivana_spagna_D.A.N.C.E._video_nuovo_singolo_2016
D.A.N.C.E. è anche l’acronimo di Do It Anyway Nothing Can End ovvero “fallo lo stesso tutto può finire”, ed è proprio questo il messaggio di Spagna, quello di divertirsi insieme alla faccia di chi ce lo impedisce o tenta d’impedircelo. E aggiunge:
D.A.N.C.E. è un inno alla gioia di vivere, per ribellarci al caos e allo stress che stiamo subendo in questi ultimi tempi. Dobbiamo prendere la vita con leggerezza, esattamente come abbiamo fatto negli Anni 80, quando siamo riusciti a superare un periodo molto buio grazie anche alla voglia vivere e di divertirsi.
spagna_D.A.N.C.E.D.A.N.C.E. precede l’uscita del nuovo album che Spagna sta realizzando per i suoi 30 anni di carriera, che uscirà verso la fine del 2016 e conterrà canzoni sia in inglese che in italiano, che vedrà la partecipazione anche di guest stars internazionali e, sicuramente, anche due brani scritti dalla famosissima cantautrice Diane Warren e un duetto con Steven Seagal.
Politica

DDL Zan, Carlo Calenda che ne pensa? Giorni di domande social e nessuna risposta

Il giornalista Simone Alliva pone da giorni la stessa semplice domanda all’ex ministro dello sviluppo economico, che incredibilmente fugge da una doverosa risposta.

di Federico Boni