Sexting: uno studio rivela che le persone insicure preferiscono le chat esplicite agli incontri

di

Le persone alle quali interessa morbosamente del giudizio degli altri e del proprio partner sono più inclini a chattare soltanto, senza incontrare.

CONDIVIDI
19 Condivisioni Facebook 19 Twitter Google WhatsApp
5126 0

 Per sexting si intende l’invio di testi o immagini sessualmente esplicite tramite internet o telefono cellulare: il termine è stato coniato negli ultimi anni per definire quel tipo di chat tipiche dell’era delle dating app dove entrambi gli interlocutori sanno dove voler andare a parare. Il dato interessante però è che secondo uno studio pubblicato dal The Journal of Sex Research intitolato “Ansia da relazione e sexting” questa abitudine è propria delle persone insicure.

Lo studio si è concentrato sull’analisi della cosiddetta “ansia relazionale”, la paura di intraprendere rapporti affettivi con altre persone. Per gli adulti l’ansia relazionale è vista attraverso due dimensioni: l’ansia da attaccamento e l’ansia da evitamento. Che sono l’esatto opposto: la prima è un bisogno intenso di sentirsi vicini e accettati dal proprio partner o dalle persone con le quali ci si relaziona; la seconda è la voglia di evitare stretti rapporti in quanto non si è a proprio agio sotto l’egida di qualcuno.

Su un campione di 459 persone è stato osservato che più è alta la paura di uscire e di essere percepiti negativamente dal partner più è frequente l’abitudine a fare sexting: in poche parole, chi ha paura di incontri reali tende a chattare soltanto.

Ma un altro risultato inaspettato è il seguente: “Le persone a cui interessa molto cosa pensi il proprio partner di loro, che desiderano ardentemente che il partner pensi a loro in modo positivo sono anch’esse inclini a fare sexting“, rivela Michelle Drouin, Indiana University, che ha partecipato allo studio. “Il sexting diventa una strategia inconscia usata dalle persone ansiose per carpire responsi dal proprio partner che le trascura“, aggiunge.

E voi come vi comportate? Rispondete al nostro sondaggio!

 

In copertina: foto di Peter de Potter

Leggi   Appuntamenti su Grindr, in Olanda due raid omofobi in pochi giorni
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...