HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Caratteristiche ed osservazioni personali sui due sex toys della LELO progettati per il piacere individuale e condiviso.

ascolta:
0:00
-
0:00
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it
5 min. di lettura

Esplorare il mondo dei massaggiatori prostatici di LELO è, come sempre, un’esperienza profondamente soddisfacente (leggi la mia precedente recensione del massaggiatore anale con perline Soraya Beds).

Questa volta ho avuto l’opportunità di testare HUGO™ 2 e HUGO™ 2 Remote, due dispositivi che, pur appartenendo alla stessa famiglia di prodotti, presentano caratteristiche uniche che meritano un’analisi dettagliata. Un’opportunità che ho avuto modo di condividere anche con il mio compagno, trattandosi di sex toy pensati non soltanto per la masturbazione in solitaria, ma anche per divertirsi insieme aə propriə partner. 

Qui di seguito parto da una presentazione dei due massaggiatori prostatici e delle loro caratteristiche, per arrivare poi alle mie considerazioni personali e ad osservazioni aggiuntive, che vale la pena di leggere per capire se questi prodotti possono fare al caso proprio. 

Design e usabilità

massaggiatori prostatici Lelo con incluso lubrificante

HUGO™ 2 e HUGO™ 2 Remote sono il risultato di un attento studio ergonomico che mira a incontrare le esigenze più variegate. Il design elegante e le linee pulite non sono solo esteticamente piacevoli ma mirano anche a garantire la massima comodità durante l’uso. La superficie liscia e i materiali di alta qualità assicurano una sensazione piacevole al tatto, mentre la forma è stata studiata per adattarsi perfettamente, garantendo un’esperienza intuitiva e senza sforzo. L’usabilità è al centro del pensiero di LELO, che ha progettato questi dispositivi per essere facilmente maneggevoli, con comandi semplici che rendono l’esperienza utente fluida e priva di stress, consentendo di concentrarsi completamente sul piacere.

Caratteristiche tecniche

massaggiatori prostatici Lelo Hugo 2

Entrambi i modelli, HUGO™ 2 e HUGO™ 2 Remote, offrono prestazioni tecniche di prim’ordine. Con 8 impostazioni di piacere, permettono di esplorare una vasta gamma di sensazioni, dalle vibrazioni più lievi e delicate a quelle più intense e profonde. La potenza è stata incrementata del 20% rispetto ai modelli precedenti, assicurando che ogni sensazione sia più intensa e coinvolgente. La batteria di lunga durata garantisce che l’esperienza possa essere prolungata quanto desiderato, senza il timore di interruzioni inopportune. Inoltre, la qualità costruttiva assicura che ogni massaggiatore prostatico sia durevole e affidabile, un vero e proprio investimento nel proprio piacere.

Dettaglio apprezzato: lubrificante, contenuto in una bottiglietta molto elegante, che sembra quasi un profumo.

Tecnologia SenseMotion™ (solo per HUGO™ 2 Remote)

massaggiatore prostatico Hugo 2 remote, Lelo

La tecnologia SenseMotion™, solo per HUGO™ 2 Remote, rappresenta un vero e proprio salto qualitativo nell’interazione con i dispositivi per il piacere personale. Questa tecnologia innovativa permette di controllare le vibrazioni attraverso movimenti del telecomando: inclinandolo o agitandolo, si possono intensificare o modulare le vibrazioni, rendendo l’esperienza incredibilmente dinamica e coinvolgente. La tecnologia SenseMotion™ non solo aggiunge una dimensione interattiva al piacere ma permette anche una connessione più profonda tra ə partner

Doppio motore per il doppio del piacere

La presenza di due motori, posizionati strategicamente alla base e nella punta, è una caratteristica che distingue entrambi i massaggiatori prostatici HUGO™ 2 e HUGO™ 2 Remote. Questa configurazione garantisce una stimolazione doppia e sincronizzata, capace di offrire un piacere completo e avvolgente: mentre un motore massaggia il perineo, l’altro si concentra sulla prostata, creando una sinfonia di sensazioni che possono portare a un’esperienza di piacere senza precedenti. La possibilità di regolare individualmente l’intensità dei motori permette di personalizzare l’esperienza in base alle proprie preferenze e desideri del momento.

Differenze Chiave: HUGO™ 2 vs HUGO™ 2 Remote

Sebbene HUGO™ 2 e HUGO™ 2 Remote condividano molte delle eccellenti caratteristiche LELO, presentano alcune differenze significative:

Modalità di Controllo:

  • HUGO™ 2: offre la possibilità di essere controllato tramite app, che permette una personalizzazione dettagliata delle impostazioni e l’accesso a modalità esclusive. Questo si traduce in un’esperienza altamente personalizzabile e in un controllo fine sulle diverse funzioni del dispositivo. L’app è molto intuitiva e, interessante, è anche l’accesso al blog della LELO dove vengono fornite (in inglese) delle guide su svariate tematiche, oltre a letteratura erotica e consigli su relazioni. Il blog in italiano, invece, è disponibile qui 
  • HUGO™ 2 Remote: è accompagnato da un telecomando che incorpora la tecnologia SenseMotion™, una funzionalità che permette di cambiare l’intensità delle vibrazioni con semplici movimenti. Questo aggiunge un livello di immediatezza e intuitività all’esperienza, rendendola accessibile e coinvolgente.

Recensione dettagliata e approfondita dei massaggiatori prostatici HUGO™ 2 e HUGO™ 2 Remote

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

Dopo aver avuto l’opportunità di sperimentare sia HUGO™ 2 che HUGO™ 2 Remote insieme al mio compagno, posso condividere una recensione dettagliata e personale che riflette non solo le mie impressioni, ma anche quelle del mio partner. Entrambi abbiamo trovato questi dispositivi estremamente soddisfacenti e coinvolgenti: i due massaggiatori prostatici della LELO offrono un’esperienza che ha arricchito notevolmente la nostra intimità.

Come ricaricare i massaggiatori Hugo 2 di LELO 

Entrambi i modelli richiedono una ricarica completa prima del primo utilizzo, un passaggio fondamentale per garantire un’esperienza ottimale. 

Il design ergonomico dei dispositivi li rende intuitivi nell’uso, anche se all’inizio abbiamo incontrato qualche difficoltà nel comprendere il meccanismo di apertura e chiusura del telecomando di HUGO™ 2 Remote per l’inserimento delle batterie (comprese nel prodotto). Abbiamo scoperto che è necessario muovere il palmo della mano in senso circolare per aprire e richiudere il telecomando in senso circolare: una caratteristica che, una volta compresa, si è rivelata semplice e pratica.

Mentre per caricare il sex toys è necessario alzare la linguetta posta poco sopra la parte laminata.

(nel video qui sotto viene mostrata la procedura per aprire sia il massaggiatore sia il telecomando)

Esperienza d’uso

Il telecomando di HUGO™ 2 Remote ha reso l’uso di questo massaggiatore prostatico estremamente facile e intuitivo per entrambi. La capacità di regolare le vibrazioni ha permesso di personalizzare l’esperienza a seconda delle nostre preferenze, alternando tra vibrazioni forti e più delicate. Il fatto che il sex toy della LELO sia impermeabile aggiunge una dimensione di versatilità, anche se è importante ricordare che il telecomando deve rimanere asciutto.

Feedback e connessione

Una delle caratteristiche più notevoli, e particolarmente apprezzate da entrambi, è stata la varietà delle modalità di vibrazione. Il piccolo vibratore incorporato nel telecomando ha fornito un feedback tangibile per entrambi, aumentando il livello di connessione e comprensione tra di noi durante l’uso condiviso. Questo aspetto ha reso l’esperienza ancora più coinvolgente e gratificante.

Considerazioni critiche

Nonostante l’alta qualità dei dispositivi, la procedura di accensione e spegnimento potrebbe essere resa più intuitiva, così come la modalità di ricarica. Le istruzioni fornite con i dispositivi erano brevi e le icone non sempre immediatamente comprensibili, soprattutto per chi è nuovo a questo tipo di tecnologia.

Adattabilità anatomica

Sia HUGO™ 2 che HUGO™ 2 Remote sono ben fatti, con vibrazioni potenti e una sincronizzazione efficace. Tuttavia, la loro leggera curvatura potrebbe non soddisfare tutti gli utenti nello stesso modo, specialmente quando si tratta di raggiungere il punto L. Questo aspetto è molto soggettivo e varia a seconda dell’anatomia individuale. Consiglio di valutare le proprie esigenze e dimensioni prima dell’acquisto.

HUGO™ 2 e HUGO™ 2 Remote sono dispositivi eccezionali che offrono un’esperienza intensa e variegata. La qualità costruttiva e la versatilità delle impostazioni di piacere, insieme alla tecnologia SenseMotion™ esclusiva di HUGO™ 2 Remote, li rendono leader nel loro campo. Sebbene il costo possa essere un fattore da considerare, l’investimento è pienamente giustificato dalla qualità dell’esperienza. Consigliamo entrambi i dispositivi a coppie di qualsiasi orientamento sessuale e/o identità di genere, che cercano di esplorare nuove dimensioni del piacere e dell’intimità. 

Per maggiori informazioni e per scoprire quale dispositivo si adatti meglio alle vostre esigenze, visitate il sito lelo.com.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Sentenza Bari due mamme Gay.it

Tribunale di Roma, sì alla trascrizione del certificato estero con due mamme

News - Redazione 26.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming - film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming

News - Federico Boni 26.2.24
Olivia Rodrigo in bad idea right? (2023)

Olivia Rodrigo è la rockstar (e attivista) che meritiamo: il suo Guts Tour contro le leggi anti-aborto

Musica - Riccardo Conte 26.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Lewsi Hamilton rainbow

F1, il Bahrain vuole vietare la bandiera LGBTI+, cosa farà Hamilton in Ferrari?

Lifestyle - Redazione Milano 26.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

troye sivan by marcus cooper for rolling stone (2023).

Troye Sivan e il nuovo album ispirato da una ‘sveltina’

Musica - Redazione Milano 4.9.23
questo libro non parla di sesso

La pericolosa censura italiana al libro che spiega la sessualità agli adolescenti

Culture - Federico Colombo 16.10.23
guida completa alla depilazione anale

Guida completa alla depilazione anale

Guide - Giorgio Romano Arcuri 23.1.24
eyes wide shut

Durante le feste si fa più sesso?

Lifestyle - Riccardo Conte 18.12.23
palline anali vibranti, soraya beads reviews, stimolatore anale

Esplorando nuove profondità del piacere: una recensione dettagliata dello stimolatore anale Soraya Beads™ di LELO

Corpi - Giorgio Romano Arcuri 17.10.23
amore

Gli uomini gay e bisessuali over 70 hanno una vita sessuale attiva con più partner

Corpi - Redazione 15.9.23
Emma Stone in Poor Things (2023)

Emma Stone difende le scene di sesso in Povere Creature

Cinema - Redazione Milano 19.1.24
posta svagata (sesso anale)

Posta Svagata: “Ho paura di fare sesso anale?”

Guide - Riccardo Conte 25.11.23