Alabama, studentessa chiede all’amata se vuole accompagnarla al ballo – sospesa dalla scuola

Un cartellone con i colori dell’arcobaleno e una proposta LGBT per il ballo di fine anno hanno creato scalpore in una scuola dell’Alabama.

Il ‘prom’, ballo di fine anno, è un punto fermo della cultura e della scuola americana. Impossibile mancare l’appuntamento, come più volte visto in decine e decine di film a stelle e strisce con protagonisti adolescenti.

Quanto accaduto in un liceo dell’Alabama ha però creato scalpore. Durante un vero e proprio ‘talent show’ organizzato dall’Alexandria High School,  la 27enne Janizia Ross ha chiesto all’amata compagna se volesse accompagnarla al ballo. Ovviamente positiva la risposta, arrivata al termine dello show, con un tenero abbraccio a sancire il ‘sì, lo voglio‘ in vista del ‘prom’.

Ebbene i dirigenti scolastici hanno sospeso la 17enne Ross e un’amica, che l’aveva aiutata a pianificare la proposta, senza invece intervenire sulla compagna. Janizia aveva semplicemente realizzato un cartellone con la parola ‘ballo’ e un punto interrogativo decorato con i colori dell’arcobaleno. I funzionari della scuola le avevano inizialmente dato il permesso, per poi ritirarlo. La sua amica complice, che stava presentando il talent show, non sapeva nulla di questo immotivato passo indietro da parte dei dirigenti scolastici, tanto da chiamarla sul palco per completare il ‘piano’.

Ashley Fadely, storico volto della scuola, si è detta sconcertata per quanto avvenuto, sottolineando come nulla sarebbe successo se a farlo fosse stata una coppia eterosessuale. ‘Ero lì quando è successo, tutto è avvenuto al termine delle esibizioni. Non hanno detto nemmeno una parola, si sono semplicemente abbracciate, felici, e basta‘. Sul sito web del distretto scolastico di Calhoun County, il Board of Education ha rilasciato una dichiarazione sull’incidente, parlando di ‘malinteso’.

Ti suggeriamo anche  Ti piacerebbe lasciare l'omosessualità? Quando i gruppi omofobi arrivano da Grindr

La madre di Ross ha detto ad AL.com che sua figlia sarebbe stata sospesa in quanto percepita come ‘ribelle‘, mentre il preside del liceo ha difeso la decisione presa in quanto la ragazza avrebbe ‘infranto le regole‘ dell’istituto. Moltissimi studenti hanno espresso il loro sostegno alle ragazze, inondando i social media con frasi d’affetto, attaccando la scuola.