Where the bears are: ecco la pluripremiata webserie sul mondo bear

Ha fatto incetta di premi la serie made in Usa nata in una Jacuzzi di gruppo, con cadavere

Sono grossi, pelosi e non potrete che innamorarvi di loro! Stiamo parlando dei protagonisti di Where The Bears Are, la prima divertentissima webserie a tematica “bear” che tra una risata e l’altra vi accompagnerà nelle indagini riguardo una morte in circostanze misteriose. Dopo una notte di bagordi i nostri orsetti Nelson Dorkoff (Ben Zook), Reggie Hatch (Rick Copp) e Wood Burns(Joe Dietl) si svegliano nella loro casa di Los Angeles con pochi ricordi della serata precedente.

Il risveglio migliore è di certo quello di Nelson che, ancora in confusione per i festeggiamenti dei suoi 40 la sera precedente, si ritrova nel letto a fianco di Toddy, bisteccone super sexy nonché barista di un famoso locale gay. Fantastico vero?! Peccato che la pacchia duri poco: nella vasca da bagno giace il cadavere di uno sconosciuto, chi sarà l’assassino?! Scritta e diretta dagli stessi (e talentuosi) protagonisti, lo show utilizza abilmente l’espediente thriller come fil rouge di una brillante e spassosa commedia. Dialoghi ben costruiti, doppi sensi e situazioni potenzialmente demenziali sono infatti valsi un buon numero di riconoscimenti ai nostri panciuti interpreti!

“Eravamo stanchi dei continui rifiuti da parte degli studios”, ha dichiarato Rick Copp, “così io Joel e Ben abbiamo deciso di elaborare un nostro progetto, avevo in mente il soggetto da parecchio tempo e ho pensato fossimo perfetti per interpretarlo”. Ottimo lavoro ragazzi! La serie da 10 milioni di visualizzazioni offre infatti, oltre ad intrattenimento di qualità, visibilità alla sottocultura gay del mondo bear, ultimamente di maggior risalto mediatico ma in passato guardata con ingiustificata diffidenza.

Ti suggeriamo anche  Tipologia della settimana: i cub, ovvero i "cuccioli di bear"

A metà tra La Signora In Giallo e Desperate Housewives, Where The Bears Are è stata giudicata come miglior webserie a tematica gay 2012 dal prestigioso sito Thebacklot.com e ha raccolto numerosi consensi di critica e pubblico nel corso delle sue tre fortunatissime stagioni; se questo articolo vi ha incuriosito potete approfondire con contenuti extra e interviste ai protagonisti sul sito ufficiale Wherethebearsare.tv.

Ricordiamo inoltre che le ultime due stagioni sono state completamente finanziate con la vendita dei dvd ufficiali e campagne di raccolta fondi tramite il sito kickstarter.com. La data d’inizio per il crowfunding della quarta stagione è prevista per metà Febbraio, se avrete voglia di rivedere i protagonisti di Where The Bears Are, non dovrete far altro che seguire le indicazioni disponibili a breve sul sito ufficiale.