Bologna: il Cassero ricorda Vittorio Caprioli

di

Una conferenza-spettacolo ripercorrerà la carriera di regista di Vittorio Caprioli. L'appuntamento è per martedì 1 marzo, alle 21, presso il Cassero.

2054 0

BOLOGNA – Una conferenza-spettacolo ripercorrerà la carriera di regista di Vittorio Caprioli. L’appuntamento è per martedì 1 marzo, alle 21, presso il Cassero Gay Lesbian Center, la sede dell’Arcigay di Bologna in via don Minzoni. L’esperto cinematografico Fabio Francione commenterà le proiezioni di sequenze tratte dai film Di Caprioli “Scusi, facciamo l’amore?”, “Splendori e miserie di Madame Royale” e del rarissimo “Vieni, vieni amore mio” del 1974.
Nato nel 1921 a Napoli, noto al grande pubblico soprattutto come attore e caratterista di varietà, Vittorio Caprioli è stato in realtà una delle personalità più multiformi dello spettacolo italiano. L’incontro organizzato dal Cassero vuole proprio sottolineare l’eclettismo di Caprioli, spesso sottovalutato dalla critica. Un aspetto anticipatore, coraggioso e dirompente del suo cinema fu il modo di trattare l’omosessualità, esplicitata già in “Parigi o cara” del ’62, per poi renderla protagonista in “Splendori e miserie di Madame Royale”, un film che forse per la prima volta nel cinema italiano dava un ritratto non caricaturale e macchiettistico, ma sfaccettato e fortemente partecipe di un protagonista omosessuale.

Leggi   Colton Haynes contro l'omofobia di Hollywood: "Ruoli da macho? Ci scartano a priori"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...