Presto anche a Genova il Registro delle Unioni Civili

di

Il provvedimento che lo istituisce, già approvato dalla giunta Doria, passerà ora al vaglio del consiglio comunale. Il sindaco: "Riconoscere le forme di convivenza. Falsa ogni strumentalizzazione."

10451 0

Il Registro delle Unioni Civili sta per sbarcare anche a Genova. La giunta di centrosinistra guidata da Marco Doria, infatti, ha già approvato il provvedimento che lo istituisce e adesso manca il voto finale del Consiglio Comunale.
Al Registro potranno iscriversi tutte le coppie, indipendentemente dall’orientamento sessuale, che siano “residenti o coabitanti a Genova” e che non abbiano tra loro legami di parentela, che non siano sposate. Anche chi si è separato da un precedente coniuge potrà iscriversi.

“Noi con questo non istituiamo un nuovo status – ha precisato a Repubblica l’assessore ai diritti Elena Fiorini – e non incide sul diritto di famiglia ma istituisce un diverso rapporto tra i cittadini e il comune. A partire da questo provvederemo, modificheremo i regolamenti comunali ad esempio le norme che regolano i benefici dei servizi sociali o l’assegnazione delle case”.
“Le unioni civili – ha aggiunto Doria – non minacciano i diritti di chi, come me, ha scelto di sposarsi. Bisogna riconoscere le nuove forme di convivenza. Ogni strumentalizzazione sarebbe volutamente falsa”.

Leggi   Genova, Corte d'appello riconosce l'adozione da parte di due padri
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...