L’unione civile non sarà annullata con la rettifica anagrafica del genere, sentenza della Corte Costituzionale

Dichiarato incostituzionale l'articolo 1 comma 26 della legge Cirinnà. La decisione apre uno spiraglio al referendum per la parità di trattamento tra coppie eterosessuali e omosessuali.

ascolta:
0:00
-
0:00
Gay.it Progress Pride Flag LGBTI
Gay.it Progress Pride Flag LGBTI
3 min. di lettura

Con la sentenza n° 66 del 22 Aprile 2024, la Corte Costituzionale ha stabilito un importante precedente giuridico, garantendo che le coppie in unione civile in cui un partner abbia effettuato la rettificazione anagrafica di attribuzione di genere, possano mantenere i loro diritti coniugali senza interruzioni fino alla trasformazione dell’unione in matrimonio, salvaguardando così la continuità dei loro legami affettivi e legali.

La Corte ha identificato e colmato un vuoto normativo che privava le coppie di una protezione continua dei loro diritti durante questo intervallo critico.

La legge Cirinnà del 20 maggio 2016 n. 76 sulle unioni civili, prevedeva inizialmente che la rettificazione anagrafica di attribuzione di sesso di un componente dell’unione civile portasse automaticamente allo scioglimento di tale unione.

Un approccio normativo che non teneva conto delle coppie che – nella fattispecie – desideravano continuare la loro relazione trasformandola in un matrimonio.

Fu inizialmente il Tribunale di Torino a sollevare la questione, evidenziando una disparità di trattamento rispetto a situazioni simili, ma invertite, riguardanti coppie originariamente eterosessuali e sposate, dove la legge permetteva una transizione più fluida verso un’unione civile in caso di rettificazione anagrafica di sesso, senza interruzioni nei diritti coniugali.

L'unione civile non sarà annullata con la rettifica anagrafica del genere, sentenza della Corte Costituzionale - matrimonio egualitario - Gay.it

La Corte Costituzionale ha risposto a questa problematica dichiarando l’illegittimità costituzionale dell’articolo incriminato, stabilendo che, se le parti esprimono la volontà di trasformare la loro unione civile in matrimonio, i diritti derivanti dall’unione civile dovrebbero essere mantenuti fino alla celebrazione del matrimonio, o per un massimo di 180 giorni dal passaggio in giudicato della sentenza di rettificazione.

La decisione si basa su due principi costituzionali chiave:

  • l’Articolo 2 della Costituzione, che riconosce e protegge le formazioni sociali attraverso le quali gli individui realizzano la propria personalità. La Corte ha sottolineato che un’unione civile rappresenta una tale formazione sociale, equiparabile al matrimonio quanto a importanza e necessità di protezione continua;
  • l’Articolo 3 della Costituzione, che proibisce la discriminazione. La Corte ha chiarito che, nonostante le differenze legali tra matrimonio e unione civile, non dovrebbe esserci un trattamento discriminatorio nei confronti delle coppie che attraversano una rettificazione di sesso da parte di uno dei componenti.

Ma al di là del caso specifico, la decisione della Consulta, che dichiara incostituzionale l’articolo 1 comma 26 della legge sulle Unioni Civili, è particolarmente pertinente anche per il quesito referendario riguardante il matrimonio egualitario, promosso dal Partito Gay LGBT con l’intenzione di equiparare completamente i diritti delle coppie omosessuali a quelli delle coppie eterosessuali.

Il comma 26 è infatti uno dei sei emendamenti proposti nel quesito presentato alla Cassazione nel gennaio 2022, mirato alla loro abrogazione per eliminare le distinzioni e permettere che la legge sulle unioni civili (20/05/2016 n. 76 -) faciliti automaticamente l’accesso al matrimonio egualitario.

Attraverso il meccanismo referendario, si propone prima di tutto di modificare l’articolo 20 nel seguente modo:

“Tutte le norme che fanno riferimento al matrimonio e ai termini coniuge, coniugi o equivalenti, presenti in qualsiasi legge, atto con forza di legge, regolamento, nonché in atti amministrativi e contratti collettivi, saranno estese anche a ciascun componente dell’unione civile tra persone dello stesso sesso.”

E poi, appunto, i paragrafi dal 21 al 26, che trattano norme specifiche per le unioni civili o rimandano ad altre leggi, verrebbero abrogati, in quanto le disposizioni sarebbero ormai pienamente allineate a quelle del matrimonio.

Tuttavia, il percorso del referendum è stato interrotto il 26 marzo 2022, quando i tribunali di Lucca e Torino hanno richiesto l’intervento della Corte Costituzionale proprio riguardo all’abolizione di questo specifico comma. Con la sentenza n° 66 del 2024, il quesito referendario diventa ufficialmente legittimo.

“Procederemo con il referendum proprio dalla Sardegna, come indicato dalla Presidente Alessandra Todde – ha dichiarato Fabrizio Marazzo, Fabrizio Marrazzo Promotore Referendum Si Matrimonio Egualitario e Portavoce Partito Gay LGBT+ – “Successivamente, cercheremo il sostegno delle altre quattro Regioni Progressiste: Emilia Romagna, Puglia, Toscana e Campania. Con il supporto di cinque regioni, saremo in grado di proporre il referendum a livello nazionale.

Nonostante il sostegno ottenuto dal Movimento 5 Stelle, stiamo ancora aspettando una risposta dalla Segretaria del PD, Elly Schlein”.

Marrazzo fa riferimento a un video nel quale Schlein sostiene che il Partito Democratico sosterrà il matrimonio egualitario. La segretaria PD si scambia il contatto con Fabrizio Marrazzo del Partito Gay LGBT. Di seguito il video.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24
©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24
L'artista marziale Bryce Mitchell istruirà suo figlio a casa perché "a scuola diventerebbe gay" (VIDEO) - Bryce Mitchell - Gay.it

L’artista marziale Bryce Mitchell istruirà suo figlio a casa perché “a scuola diventerebbe gay” (VIDEO)

Corpi - Redazione 24.5.24
10 anni fa Xavier Dolan travolgeva e incantava Cannes con Mommy - ecnv mommy - Gay.it

10 anni fa Xavier Dolan travolgeva e incantava Cannes con Mommy

Cinema - Federico Boni 24.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24

Continua a leggere

catania-convegno-persone-transgender

Catania, indigna il programma di un convegno universitario sui percorsi di affermazione di genere organizzato da un’associazione cattolica

Corpi - Francesca Di Feo 3.4.24
Thailandia , la Camera approva legge sul matrimonio egualitario - Thailandia - Gay.it

Thailandia , la Camera approva legge sul matrimonio egualitario

News - Redazione 27.3.24
Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d'Appello - Cesena Forza Nuova 1 - Gay.it

Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d’Appello

News - Redazione 21.3.24
Nepal, finalmente riconosciuto il primo storico matrimonio tra due donne - Dipti Shrestha 33 anni e Suprita Gurung - Gay.it

Nepal, finalmente riconosciuto il primo storico matrimonio tra due donne

News - Redazione 15.2.24
TJ House, l'ex giocatore di baseball ha sposato l'amato Ryan Neitzel. Le foto social - TJ House lex giocatore di baseball ha sposato lamato Ryan Neitzel. Le foto social - Gay.it

TJ House, l’ex giocatore di baseball ha sposato l’amato Ryan Neitzel. Le foto social

Corpi - Redazione 5.4.24
stati-uniti-carolina-del-sud-terapie-affermative-minori

Stati Uniti, la Carolina del Sud diventa il 25° stato USA a bandire le terapie affermative per l* minori trans

News - Francesca Di Feo 23.5.24
Alessandro Cecchi Paone e Simone Antolini uniti civilmente: "Lanciamo un messaggio a tutto il Paese" - Alessandro Cecchi Paone e Simone Antolini 2 1 - Gay.it

Alessandro Cecchi Paone e Simone Antolini uniti civilmente: “Lanciamo un messaggio a tutto il Paese”

Culture - Redazione 29.12.23
unioni-civili-assegno-di-mantenimento

Unioni civili, l’assegno di mantenimento in caso di scioglimento dovrà tenere conto anche del periodo di convivenza

News - Francesca Di Feo 29.12.23