Darren Criss e la comunità LGBT: “Sono stato cresciuto da ragazzi gay”

L’attore, che ritroviamo in American Crime Story Versace, affronta il suo secondo ruolo gay: sarà il killer Andrew Cunaanan.

Dopo Glee anche nella serie Tv su Versace Darren Criss si cala nella comunità LGBT: un mondo che l’ha cresciuto fin da ragazzo.

Nonostante sia etero e legato da lungo tempo alla compagna Mia Swier, Darren Criss è uno degli attori più vicini alla comunità LGBT. Il sodalizio con il guru delle serie Tv Ryan Murphy, produttore di Glee, American Horror Story e American Crime Story, gli è valso i ruoli del fidanzatino di Chris Colfer in Glee e quello del killer Andrew Cunaanan nella serie sull’omicidio di Gianni Versace.

Darren Criss
Darren Criss con costumino da Miami Beach sul set di American Crime Story: Versace.

Una vicinanza che non hai messo in difficoltà l’attore, che anzi nasce nella sua adolescenza: “Nel doposcuola praticamente ero cresciuto da dei ventenni omosessuali – ricorda Criss, che al tempo frequentava l’American Conservatory Theatre a San Francisco – sono persone che ho ammirato e ho amato”.

American Crime Story: Versace, la seconda stagione della serie crime antologica, è già stata disconosciuta dalla famiglia dello stilista ed è prevista in Italia il 19 gennaio su FX.

Ti suggeriamo anche  Darren Criss canta Gloria in italiano e la dedica a Gianni Versace