Kim Kardashian e Kanye West incontrano l’omofobo presidente ugandese Yoweri Museveni

Museveni ha detto che gli omosessuali sono “anormali” e contrari alla volontà di Dio.

Kanye West e Kim Kardashian West hanno incredibilmente incontrato il presidente ugandese Yoweri Museveni, purtroppo celebre per le sue sparate omofobe.

Museveni, dittatore travestito da presidente democraticamente eletto, è stato ‘omaggiato’ dalla coppia con un paio di sneaker Yeezy, marca del rapper, autografate da entrambi. Sorrisi e abbracci davanti ai fotografi nella capitale dell’Uganda, con i social network che si sono scatenati contro West e la Kardashian.

Nel 2014 Museveni ha firmato un disegno di legge che aveva ulteriormente rafforzato le pene nei confronti degli omosessuali. Il sesso gay è infatti illegale in tutto il Paese, con la nuova legge che aveva introdotto punizioni fino all’ergastolo, se ritenuti colpevoli. Un anno dopo, grazie all’indignazione internazionale che ha  travolto la politica ugandese, la legge è stata cancellata, ma l’omosessualità rimane ancora illegale in tutto il Paese. Museveni ha detto che gli omosessuali sono “anormali” e contrari alla volontà di Dio.

Kanye West e Kim Kardashian West sono arrivati in Uganda durante il fine settimana, con la figlia di 5 anni al seguito, per una vacanza in uno dei parchi nazionali dell’Uganda. Su Twitter in tanti si sono scagliati contro la coppia, visto l’evitabile incontro con un uomo che da oltre 30 anni governa a proprio piacimento un Paese intero, seminando odio e terrore.

Ti suggeriamo anche  Kim Kardashian e la maternità surrogata: "Amerò mia figlia allo stesso modo?"